Ominide 2892 punti

Lauda

Lauda rimanda al latino "laus" e significa "lode". Inizialmente infatti le Laude erano delle lodi. Si iniziano a diffondere introno alla metà del secolo. E nel 1270 si cominciano a distinguere le voci soliste che invocano i santi.
Sono la principale tipologia di componimento della letteratura religiosa in Italia.
Dalla lauda lirica si passa alla lauda dialogata o drammatica. La lauda drammatica “Donna de Paradiso” di Iacopone da Todi è la prima lauda della letteratura italiana. Dalla lauda drammatica ha origine la "sacra rappresentazione”, che è un genere teatrale, che rappresenta le scene della vita di Cristo (in particolare la Passione di Cristo). E’ un genere di grande successo. Le sacre rappresentazioni vengono riprodotte anche all’interno delle chiese.
La loro diffusione ebbe inizio in origine nelle regioni centrali dell'Italia (attuale Toscana ed Umbria).

In origine la lauda era monofonica, ma in seguito diventerà polifonica. Era diffusa soprattutto in Italia, non si diffonderà molto negli altri paesi europei.
Le laude potevano invocare la misericordia divina, raccontare episodi della vita di Cristo, della Vergine, dei santi. Facevano parte di un genere lirico-narrativo.
Nelle laude è presente il coro. In genere le laude avevano un accompagnamento musicale. Con l'affermazione dell'oratoria la lauda perse il suo "potere" piano piano fino a svanire completamente

Hai bisogno di aiuto in Autori e opere?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email