La vita di Pietro Bembo

Pietro Bembo nacque a Venezia nel 1470 da una potente famiglia dell'aristocrazia cittadina.
Dopo aver compiuto studi umanistici, nel 1492 andò a Messina per studiare greco.
Nel 1494, in seguito alla discesa in Italia di Carlo VIII, tornò a Venezia, dove iniziò a collaborare con il famoso stampatore Aldo Manuzio, prima come esperto di greco
e poi come curatore linguistico per l'edizione del Canzoniere di Petrarca, nel 1501, e della Commedia Dantesca, nel 1502.
Tra il 1497 e il 1505 Bembo soggiornò due volte a Ferrara, frequentando la corte estense e intrecciando relazioni amorose con Maria Savorgnan e con Lucrezia Borgia, la bellissima
e raffinata figlia di papa Alessandro VI e moglie del duca Alfonso I.

Nell'ambiente di Ferrara Bembo cominciò a rivelare le sue doti di letterato e poeta, frequentando autori come Ludovico Ariosto.
Nel 1506 decise di rinunciare a una sicura carriera politica a Venezia e, dopo una breve permanenza a Roma, si stabilì a Urbino alla corte di Guidobaldo da Monfeltro,
dove gia risiedevano personaggi come Baldesar Castiglione, per dedicarsi esclusivamente all'attività letteraria.Morì a Roma nel 1547.

Hai bisogno di aiuto in Autori e opere?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email