Ominide 1660 punti

Col crollo dell’impero romano il latino aveva perso il mordente e si era creata una differenza tra latino scritto e latino parlato. Le differenze erano :
una tra il latino scritto che era quello classico e il latino parlato che era quello volgare;
due tra il latino di Roma e quello delle zone periferiche;
3 tra il latino dei ceti acculturati e quello degli analfabeti.
Le famiglie e le persone incolte nelle aree periferiche utilizzavano il latino “volgare”. Esso non era scritto,infatti non erano presenti norme grammaticali codificate.
Le lingue romanze derivano dal latino parlato.
A Roma ,nel resto dell’Italia e nelle aree europee dominate dai Romani non veniva parlata una sola lingua.
Erano presenti due tipi di latino: colto e volgare.
Il latino colto veniva usato nelle occasioni formali,negli scritti,nelle conversazioni tra persone di ceto sociale elevato.
Il latino volgare usato dai ceti sociali medio – basse nelle occasioni informali.

Ci sono stati dei documenti che hanno testimoniato la differenza tra il latino parlato e quello orale.
Questo documento prendeva il nome di appendix probi.
In quegli anni il latino volgare ha influenzato la nascita del volgare.
Anche il cristianesimo influenza la lingua e la sua diffusione.
I cristiani parlavano due lingue, latino colto (nella chiesa) e latino volgare (nella vita comune e per comunicare).
La chiesa nei primi secoli era in una situazione illegale.
La chiesa voleva farsi capire,perché si rivolgeva a tutti e aveva successo soprattutto con gli umili,e la predicazione sui testi era in lingua semitica,cioè ebraica.
Nel III e VII secolo il sistema scolastico si sgretola,la vita delle persone è una dura lotta per la sopravvivenza,a causa delle invasioni barbariche non era presente un potere centrale che garantisse la sicurezza sociale ed economica del cittadino e l’agricoltura si riduceva in forma silvo-pastorale.
Le città decadono,gli scambi commerciali e ogni forma organizzata di vita associata,tranne la curtens (modo di dividere il territorio).
Anche la lingua latina colta e scritta veniva dimenticata,cosi si era sovrapposta la lingua dei barbari invasori ed erano riaffiorate le forme volgari e persino antichissime parole pre-latine che erano presenti nella lingua di sostrato,sopravvissuto nel mondo contadino, che per tradizione era molto conservata.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email