Erectus 2101 punti

Aspetti generali del romanzo cortese

Il romanzo cortese è il genere letterario in lingua volgare più diffuso dal 12° secolo in poi. fu Scritto in lingua d’oil, si presenta in versi, si sviluppa nella Francia settentrionale dalla metà del 12° secolo.
Ha due temi predominanti: l’amore e l’avventura.
L’avventura nel romanzo cortese è una prova individuale; l’eroe è infatti impegnato in una ricerca personale grazie alla quale si esaltano le qualità dell’eroe.
Amore e avventura sono collegati, poiché il più delle volte il cavaliere compie imprese audaci solo per amore della donna amata a cui chiede rispetto e il saluto. L’avventura è da considerarsi un aspetto della “Quete”, quindi la ricerca di un oggetto o di una persona nella quel si concretizza il senso di tutta la ricerca e di tutta la vita, ad esempio la donna ed il sacro Graal.

Tra le varie materie e vicende trattate dei romanzi risalenti al periodo cortese c’è anche la "materia bretone", la quale tratta principalmente della storia di Re Artù e dei cavalieri della tavola rotonda, al suo servizio. Alla materia bretone appartengono quattro filoni principali :
- Il ciclo di re Artù,
- Il ciclo di Perceval e del Sacro Graal,
- Il ciclo di Tristano e di Isotta,
- Il ciclo di Lancillotto e di Ginevra.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità