Ominide 1909 punti

Il ‘400 è un secolo denso di avvenimenti e di realtà: dopo una guerra, i trattati commerciali fioriscono.
In Italia e nel resto d’Europa vengono recuperate le antiche città Romane, centri sempre mantenuti dall’impero come gangli del potere della civiltà urbana, dove si trovavano organi amministratvi. Passata l’epoca delle migrazioni della feudalità, questi poli accolgono fra il 1100 e 1200 la civiltà comunale, che pur essendo più vicina ad una gestione democratica è caratterizzata da fattori negativi e prorompenti, quali la dimensione fra fazioni e la corruzione che finivano per bloccare la produttività. La conflittualità interna è talmente esasperata da spingere all’esilio figure necessarie, quali Dante o i padri di Petrarca, o di Leon Battista Alberti. Famiglie come quest’ultima vivevano fra bilanci e investimenti, palazzi e cultura. Anche se al componente razionale è forte e marcata, l’intellettualismo non è messo in disparte, ma anzi il sapere è coltivato in una quantità di campi, fra cui l’arte. Questa trasversalità viene dalla preparazione a base di latinità che spazia poi dalle artes mechanicae alle arti tecniche. La netta distinzione fra mani e testa è demolita da personaggi come Leonardo, che riusciranno ad associare la costruzione mentale alla realizzazione pratica, senza settorializzazione dell’opera in passaggi inconciliabili, perché è lo stesso artista a fare tutto. Questo schema evolutivo è applicabile in diversi campi fra cui gli incunaboli, prime realizzazioni stampate intorno a fine ‘400 in Italia.

L’indistinto Medioevo non aveva molte conoscenze né del luogo, né del tempo, della ricerca del tempo di cui tanto l’occupazione era imposta. La serie di innovazioni e attese dei cicli storici e temporali. Nella pietà di Michelangelo il nome e la provenienza dell’artista sono scritti in pieno petto alla Madonna: molto distante dall’artista medievale che per evitare il peccato di superbia non firmava. La madonna è talmente giovane da stupire, e infatti è un riferimento teologico, proveniente da un background solido in fatto biblico.
In questo secolo meritocratico, le opere sono concatenate e frutto di influenze anche ambientali. Bartolomeo Sacchi, detto il Platina viene eletto cardinal nipote, e per la prima volta con tanto di diciutra si celebra una nomina non per discendenza ma per abilità. All’emiliano fu affidato infatti il segretariato della biblioteca vaticana, episodio addirittura degno di un affresco, ora ai musei vaticani. la Chiesa investe di un ruolo spirituale e culturale un degno intellettuale. Il papa comunque è ritratto attorniato dai suoi famigliari, a vario livello, perché è ancora considerata carica temporale.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità