Genius 5605 punti

Il tema del suicidio - Leopardi

Un altro tema scottante riguardò le posizioni della morale cristiana in merito al suicidio, che era un tema di attualità nel mondo letterario. In Germania I dolori del giovane Werther aveva diffuso questa tematica che era già diventata una tematica titanica e molto romantica. Leopardi riteneva di non creare problema a nessuno con il suicidio. L’unico ostacolo alla pratica del suicidio è rappresentato dalla morale cristiana. L’uomo ha fatto tante costruzioni fallaci, di cui il cristianesimo è la peggiore secondo Leopardi. In questo periodo il poeta recanatese era innamorato delle convinzioni illuministiche. Venne meno il senso del divino e se esistevano delle divinità allora dovevano essere come quelli del mondo classico antico. In alcuni componimenti gli dei erano nemici dell’uomo e lo oltraggiavano. Leopardi giunse a posizioni di titanismo antiteistico e non solo di ateismo, ma anche di rivolta nei confronti di un divino che, se realmente esiste, è responsabile delle sofferenze umane. Nel 1821 crollò anche lo spirito patriottico di Leopardi, quella sorta di nazionalismo che trovava espressione nelle cosiddette canzoni civili. Il mondo moderno infatti era egoista e caratterizzato dall’individualismo e quindi non c’è spazio per sentimenti disinteressati e altruistici. Leopardi giunge alla conclusione che l’uomo è sempre stato individualista e che quindi non è mai riuscito a creare una società accettabile e funzionale, mettendo in discussione un principio importante: non era infatti vero che l’uomo è un animale nato per vivere in collettività. Il rapporto tra individuo e comunità è sempre stato difficile e conflittuale. Leopardi arrivò a dire che l’uomo era addirittura la creatura meno socievole tra tutti gli animali. Allora l’uomo poteva smettere di scervellarsi su come dovesse essere la società ideale, perché l’uomo è egoista per natura e quindi non esisterà mai una società perfetta. Alla fine del 1821 la concezione positiva della natura di Leopardi non ha più ragione di esistere e sarà sostituita da una concezione più materialistica.

Hai bisogno di aiuto in Giacomo Leopardi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email