LorD799 di LorD799
Ominide 649 punti

Giuseppe Ungaretti


Nacque nel 1888 ad Alessandria d’Egitto perché suo padre lavorò al Canale di Suez. Dopo che egli morì, la madre lo mandò a studiare a Parigi dove definì il suo profilo di poeta. Quando scoppiò la Prima Guerra Mondiale tornò in Italia, fece parte degli Interventisti e andò a combattere sull’altopiano del Carso.
Dall’esperienza della Guerra nacque la sua raccolta di poesie “Il porto sepolto”, la quale confluì nel 1919 nell’”Allegria dei naufragi”. L’allegria nel naufragio della Guerra è quel senso di attaccamento alla vita che permane nell’uomo nonostante sia circondato da morte.
Dopo la Guerra Ungaretti si trasferì in Brasile dove fece l’insegnante, nel 1925 tornò in Italia, aderì al Fascismo e insegnò a Roma. Morì nel 1970 a Milano.

I Fiumi


Poesia scritta il 16 agosto 1916 sull’altura che sovrasta Gorizia. È una breve autobiografia.
È estate, egli sta combattendo sul fronte. Una notte, durante una pausa, va sulle retrovie e raggiunge un torrente, la cui acqua è trasparente come una teca di vetro in cui si mettono le reliquie si spoglia e ci si immerge. Il paesaggio che lo circonda ha lo stesso aspetto di un circo prima e dopo lo spettacolo.
Sentendo l’acqua che gli scorre addosso e che scorre sulle pietre levigandole gli viene in mente il tempo che scorre e cambia l’uomo. Allora egli ripensa a tutti i fiumi dei paesi in cui ha vissuto: pensa al Serchio, fiume della Lucchesia dove i suoi genitori sono cresciuti, pensa poi al Nilo, dove egli ha trascorso l’infanzia, pensa alla Senna e a Parigi, dove ha trascorso il periodo della sua vita a cavallo tra l’adolescenza e la maturità, infine pensa all’Isonzo, il fiume in cui si trova in quel momento e in cui ha contato tutti i fiumi della sua vita.
Conclude dicendo che questa è la sua nostalgia che si manifesta in ciascuno di essi, ora che la sua vita è una corolla di tenebre, cioè è circondato dalla sofferenza e dal dolore della Guerra.
Hai bisogno di aiuto in Giuseppe Ungaretti?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email