Video appunto: Ungaretti, Giuseppe - Sono una creatura - Questionario

Ungaretti - Sono una creatura - Questionario



Comprensione



1) Quali sono gli elementi della similitudine che occupano le prime due strofe?
La pietra del S. Michele del Carso che è come il pianto del poeta. La pietra costituisce il 2° termine di paragone e il pianto/l’animo del poeta costituisce il 1° termine
2) Gli aggettivi riferiti alla pietra (vv.3

Senso letterale/Senso metaforico
fredda priva di calore priva di sentimento/dura, resistente, che non si lascia scalfire facilmente che non si lascia commuovere;
prosciugata, senza più traccia di umidità / arida senza più lacrime;
refrattaria, inalterabile / che non accetta cambiamenti, insensibile;
disanimata, senza vita / inanimata senza emozioni e sentimenti

3) A quale conclusione pessimistica giunge il poeta nei versi finali?
Solo la morte farà cessare il dolore dell’esistenza umana e per questo la morte diventa una liberazione per l’uomo.

4) Quale sensazione suscita nel lettore la sospensione della prima strofa dalla seconda?
Il primo verso della seconda strofa è identico a quello della prima. La sospensione contribuisce ad aumentare il grado di intensità prodotto dagli aggettivi presenti nella prima e a rendere più tragica similitudine. Infatti,la sospensione crea attesa nel lettore nel voler capire a che cosa si volesse riferire il poeta cominciando la lirica con il 2°termine di paragone

5) In che senso il titolo della lirica suona come una protesta? Che cosa vuole ribadire il poeta? In contrasto con che cosa?
Con il titolo, il poeta vuole sottolineare che nonostante che il suo animo sia pietrificato a causa tante atrocità, egli resta comunque una creatura vivente che soffre e che non lascia trasparire né dolore, né le lacrime. Il contrasto è presente fra l’aridità apparente (del paesaggio e del suo animo) con i sentimenti che prova, anche se informa invisibile

6) Perché il pianto del poeta non si vede?

Il pianto non si vede perché avviene nell’animo del poeta

7) Quale aggettivo può essere usato come contrario di “refrattaria”?
“Refrattario”ha il significato di indeformabile, inalterabile, insensibile, indifferente a qualcosa, che respinge ogni tentativo di modifica.
Il contrario potrebbe essere sensibile, disponibile, alterabile, propenso a subire cambiamenti

8) A quale tipologia di avverbio può essere ricondotto “totalmente”?

Si tratta di un avverbio di modo che sta ad indicare l’assoluta mancanza di vita e di possibilità di reagire.