sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-Giovanni Verga-

Giovanni Verga nacque nel 1840 a Catania da una famiglia di proprietari terrieri.
Egli viaggiò molto nella sua vita, soprattutto tra Milano e Firenze, per poi tornare nell’ultimo periodo di vita nella sua Sicilia.
Inizialmente la sua produzione romanzesca era legata ai Romanzi Rosa, definiti ‘di cassetta’, ossia che dovevano essere venduti in gran quantità per arricchire sia l’editore che l’autore; non ebbero il successo aspettato, allora il suo editore gli propose di produrre romanzi più vicini alla realtà della sua terra: fu così che Verga divenne un Verista.
Tra i primi romanzi veristi scritti a Milano troviamo: ‘Tigre Reale’ e ‘Storia di una Capinera’.
Successivamente scrisse il ‘Ciclo dei Vinti’, di cui fan parte i ‘Malavoglia’ e il ‘Mastro Gesualdo’; accanto a questi due romanzi egli scrisse anche altre novelle di grande importanza, come le ‘Novelle Rusticane’, delle quali fan parte il ‘Rosso Malpelo’ o l’’Amante di Gramigna’.

Altra raccolta di novelle è la ‘Vita dei Campi’, che raccoglie novelle di carattere agro-pastorale, dove parla del latifondismo in Sicilia e del rapporto sociale tra le differenti classi; egli denuncia, senza un giudizio vero e proprio, le condizioni di miseria, e descrive gli scontri tra il popolo e coloro che erano al potere in modo realistico.

Hai bisogno di aiuto in Giovanni Verga?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email