Ominide 9449 punti

La pioggia nel pineto di Gabriele D’Annunzio: riassunto


“La pioggia nel pineto” è un testo poetico scritto dall’autore italiano Gabriele D’Annunzio.
La scena descritta nella lirica si svolge in una pineta, lungo il mare, dove Gabriele D’Annunzio e la sua amante Ermione (cioè l’attrice Eleonora Duse) stanno passeggiando.
Sorpresi da un acquazzone estivo entrambi subiscono quella che D’Annunzio descrive come una sorta di metamorfosi, che li porta a perdere la loro umanità per trasformarsi in elementi naturali.
Questa trasformazione viene identificata con il cosiddetto “panismo d’annunziano”, cioè il sentimento mistico di unione e ricongiungimento con la natura. Si tratta di un tema centrale nella poetica d’annunziana.
La descrizione del verde e dei vari elementi naturali e vegetali è estremamente puntigliosa e meticolosa: infatti, ogni pianta e ogni arbusto sono descritte con nomi propri, allo scopo di cogliere molteplici sfumatura di colore dell’ambiente.
Infine, nella lirica si può riscontrare la presenza di due temi centrali e particolarmente cari alla sensibiliutà decadente di D’Annunzio: il tema naturalistico-musicale della descrizione della pioggia e dei suoni che produce; il tema fantastico-magico della progressiva trasformazione degli esseri umani in vegetali, cioè il panismo d’annunziano.
Hai bisogno di aiuto in Gabriele D'Annunzio?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email