Ominide 395 punti

D'Annunzio, Gabriele - Le laudi del cielo,del mare, della terra e degli eroi

D'Annunzio sceglie questo titolo perché vuole rappresentare tutti gli aspetti del creato e nella parola "Laudi" richiama San Francesco. Tutta l'opera doveva comprendere sette libri, i cui titoli sono i nomi delle stelle che compongono la costellazione delle Pleiadi.
1)Maia, è un unico poema autobiografico formato da 8400 versi divisi in 400 strofe, ognuna formata da 21 versi. 21= 3x7 ;per la scelta di questi numeri i critici sostengono due versioni: la prima versione dice che il 3 è il numero della perfezione, il 7 il numero delle canne della zampogna del dio Pan; la seconda dice che il 3 e il 7, secondo le antiche religioni, sono i numeri per la lettura dell'universo.
2)Elettra, poesie di carattere oratorio e di propaganda politica. Celebra il passato e i personaggi che bisogna emulare da Dante a Garibaldi. Un gruppo di poesie importanti sono "Le città del silenzio", che indicano alcune città italiane che hanno avuto un passato glorioso, ma che adesso non vengono più considerate così importanti.

3)Alcyone, secondo i critici è il libro migliore. Racconta un'esperienza estiva, vissuta in Toscana, in compagnia di Eleonora Duse. Poesie tradizionali con strofe lunghe e versi liberi.
4)Merope, scritta in terzine, celebra le imprese coloniali in Libia.
5)Asterope, raccolta di poesie della prima guerra mondiale.
6)Taigete e 7)Celeno non vengono scritte.

Hai bisogno di aiuto in Gabriele D'Annunzio?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email