swat- di swat-
Ominide 975 punti

“L’Elegia di Madonna Fiammetta”


Quando Boccaccio si trasferì a Firenze (in seguito al fallimento della Compagnia dei Bardi), la prima sua opera fu “L’Elegia di Madonna Fiammetta”, ambientata a Napoli, tra borghesi. Il personaggio principale è una donna, di nome Fiammetta, amata da Boccaccio. Questa donna si ritroverà anche nelle successive opere dell’autore.
Fiammetta è una donna sposata che si strugge di dolore perché l’uomo da lei amato (di nome Panfilo, il suo amante) l’ha abbandonata, lasciando Napoli per andare a Firenze.
Gli elementi di novità sono molteplici: il personaggio principale è una donna che viene descritta dall’autore in termini psicologici; essa è innamorata e soffre per amore. Boccaccio aveva sicuramente letto le opere di Ovidio (scritte in piena età imperiale), in particolare l’opera chiamata “Heroides” (=eroine), nella quale l’autore aveva immaginato che le donne si lamentassero per l’assenza dei loro mariti (Didone, Penelope, Elena…), perché Fiammetta assomiglia molto alle donne dell’opera di Ovidio.
Il genere Elegia era un genere latino e significa “lamenti d’amore”; i poeti elegiaci scrivevano in versi poesie d’amore, per donne che non contraccambiavano il sentimento (Tibullo, Properzio…); i poeti elegiaci raccontavano di trovarsi davanti alla porta della donna amata, che è chiusa, mentre cantano le loro elegie.
Il pubblico per Boccaccio era quello femminile, perché secondo lui si annoiavano molto in quel periodo dato che non avevano nessuno svago.
Fiammetta è sposata e non può dire al marito perché è triste, così lui la porta a passeggiare nei luoghi di Napoli, dove era stata con Panfilo, facendola soffrire ancora di più. Fiammetta, in un momento dell’opera, pensa addirittura di togliersi la vita, quando scopre che Panfilo è legato ad un’altra donna, ma poi si rende conto che la sua condizione era già vissuta da altre donne che l’avevano superata, così decise di non uccidersi e così finisce l’opera.
Hai bisogno di aiuto in Vita e Opere di Boccaccio?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email