Ominide 1796 punti

L'universalità della lingua


Universalità, nonostante le varianti si vede che le lingue condividono invece insieme di principi e proprietà, che si chiamano universali. Ad esempio tutte le lingue utilizzano un set ridotto di suoni per distinguere le parole. Altro universale, se una lingua ha un suono di tipo "b", ha quasi certamente il suono "p"; non tutte ma la maggior parte. Tutte le lingue mostrano restrizioni sull'interpretazione della co-referenza
Esempio
"suo" pronome italiano,
"Gianni ha perso il suo portafoglio", frase che ci dice che c'è un individuo che si chiama Gianni, che sta compiendo azione del perdere, e sta perdendo un oggetto che è il portafoglio. Il pronome "suo" indica all'apparenza del portafoglio, è un aggettivo possessivo. Gianni ha perso il proprio portafoglio, ma frase permette anche un'altra interpretazione, Gianni ha perso il portafoglio di lui, cioè Gianni ha perso il portafoglio di un altro soggetto. Co-referenza indica il fatto che il pronome possessivo prende il riferente che si trova nella stessa frase. Se il riferimento è locale, l'interpretazione può essere di co-referenza. Quello che si vede nelle lingue nel mondo è che la co-referenza è possibile se il ..... Viene introdotto prima del .... Se pronome viene introdotto prima la co-referenza non è possibile.
"Lui ha perso il portafoglio di Gianni" non può significa che Gianni ha perso il suo portafoglio. La differenza è che il co-renferente si trova prima.
Hai bisogno di aiuto in Analisi del testo e scrittura di testi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email