La sequenza:
- è una porzione di testo che sviluppa un discorso in sé compiuto;
- può contenere un segmento dell'azione in sé concluso, un dialogo, una descrizione, una riflessione;
- è legata da rapporti logici e/o temporali alle sequenze che la precedono e la seguono;
- ha un inizio e una fine delimitati(è conclusa da un segno di punteggiatura forte);
è definibile mediante un titolo che può essere costituito da una breve frase nominale o verbale.

In base al loro contenuto, le sequenze si distinguono in quattro tipologie:
- Sequenze narrative: contengono il racconto di un'azione o di un evento e hanno la funzione di portare avanti la vicenda;
- Sequenze descrittive: contengono la descrizione di luoghi, oggetti, personaggi; non sviluppano l'azione, ma forniscono informazioni utili a inquadrare la vicenda e i personaggi;
- Sequenze riflessive: contengono un ragionamento, una riflessione;

- Sequenze dialogiche: sono costituite da parti dialogate e si caratterizzano per la presenza del discorso diretto, che nei testi scritti è introdotto e concluso dalle virgolette o dalla lineetta.

Ogni sequenza si può suddividere in porzioni più piccole, dette microsequenze, che possono coincidere addirittura con i singoli enunciati. A loro volta più sequenze che sviluppano un unico tema e sono abbastanza omogenee sul piano delle azioni, del tempo, dello spazio e dei rapporti logici costituiscono una macrosequenza.

Hai bisogno di aiuto in Analisi del testo e scrittura di testi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email