Ominide 1796 punti

Generalità e Parità


Generalità, tutte le lingue, dialetti e parlanti hanno una grammatica. Questa caratteristica non implica che tutte le grammatiche siano uguali, dice che tutte le lingue hanno una grammatica. In italiano l'ordine delle parole in una frase non è così fisso come in inglese. In inglese una frase non può normalmente cominciare con il verbo, invece in italiano il verbo può essere all'inizio della frase. In inglese questa possibilità è ristretta, di solito deve avere sostantivo. Una lingua indigena dell'Australia, l'ordine delle parole è più simile all'italiano, non è fisso, frase può cominciare con verbo o soggetto. Differenza dell'ordine ma ogni lingua ha una grammatica. Non è possibile mettere insieme le parole senza grammatica, regole che ci istruisce su come mettere insieme le parole.
Parità, dice che tutte le grammatiche sono uguali. Non si può dire che inglese o italiano sono più facili o difficili, tutte le grammatiche sono uguali. Italiano permette posizione iniziale del verbo, non si può dire che sia più complessa dell'inglese. Non si può dire che una grammatica è più semplice o complessa. Tutte le grammatiche sono sistemiche, cioè generano strutture. Non esiste la possibilità di dire che una lingua è più primitiva di un'altra. Quando esaminiamo la grammatica si vede che ogni grammatica ha le sue regole e sono complesse dai loro punti di vista. Fra i più complessi fenomeni linguistici si trovano nelle civiltà senza struttura. La grammatica esiste senza la scrittura. La distinzione tra buona o cattiva grammatica, non ha senso, da che punto di vista? La grammatica ci consente che fornire struttura a una lingua. Tutte le grammatiche istruiscono inconsciamente i parlanti su come interpretare parole e frasi. Si sa che il linguaggio umano interagisce con i sistemi sociali (sociolinguistica). Il linguaggio dei meno istruiti livelli, tutti hanno una grammatica, e non si può dire che la sua grammatica sia meno corretta. Se i parlanti si possono fare capire dagli altri parlanti, allora la grammatica è valida. Non si può dire che un livello ha una grammatica meno valida di un altro livello. Per studiare la lingua dobbiamo prendere questo tipo di analisi: analizzare quello che vediamo senza portare nessun pregiudizio. Non si può dire che una grammatica è buona e l'altra è pessima. Ciò si vede con l'anatomia di un essere umano, non si può dire che un inglese è meglio di un italiano. (Da un punto di vista biologico). Partiamo dall'universalità, per capire come manipolare le differenze superficiali.
Hai bisogno di aiuto in Analisi del testo e scrittura di testi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email