Ominide 361 punti

L'etichetta nutrizionale

L'etichetta nutrizionale è una dichiarazione riportata sull'etichetta relativa al valore energetico e nutrizionale dell'alimento. In base alla normativa vigente, l'etichetta nutrizionale è facoltativa ma diventa obbligatoria nel caso in cui i prodotti dichiarino caratteristiche particolari dal punto di vista nutritivo, ad esempio: "a basso contenuto calorico", "vitaminizzato", "ricco di fibra", "senza zucchero", "arricchito con...", "con pochi grassi". E' anche obbligatoria per i prodotti destinati a un'alimentazione particolare. Le aziende produttrici che volontariamente decidono di riportarla devono però seguire i criteri standard indicati dalla normativa.
Le informazioni devono essere inserite in un'unica tabella stampata sull'etichetta alimentare. Sono previsti due modelli di etichette nutrizionali:

  • formato 1: riporta il contenuto calorico dell'alimento o della bevanda in cima alla lista e la quantità di proteine, carboidrati e grassi;

  • Formato 2: oltre alle informazioni precedenti contiene anche quelle relative ad altre sostanze quali grassi saturi e insaturi, colesterolo, fibre, sali minerali, vitamine.

  • Il valore energetico e la quantità di nutrienti devono essere indicati nelle seguenti unità di misura:
  • per l'energia: kilocalorie e kilojoules;

  • Per proteine, carboidrati, grassi, fibra e sodio: grammi;

  • Per il colesterolo: milligrammi;

  • Vitamine e sali minerali: grammi, milligrammi o microgrammi, oppure come percentuale riferita alla dose giornaliera raccomandata.

  • Queste informazioni devono essere riferite a 100 g di prodotto, ma possono anche essere riferite a ogni singola porzione presente nella confezione, nel caso in cui il numero di porzioni sia indicato chiaramente sull'etichetta alimentare.

    Hai bisogno di aiuto in Alimentazione?
    Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
    Registrati via email