Elo1218 di Elo1218
Ominide 3668 punti

Piante tropicali, esotiche ed autoctone


In Italia da sempre vengono utilizzate piante di origine esotica e tropicale, con funzioni ornamentali.
Le zone climatiche in cui questo tipo di piante riescono a svilupparsi bene sono: le zone costiere della Liguria, della Campania, delle Isole e soprattutto in Sicilia.
In queste zone, le piante di origine tropicale ed esotica possiamo trovare: le palme, l’aloe, le acacie e anche le agavi.

In Sicilia, nell’Orto Botanico di Palermo, possiamo trovare tantissime specie ornamentali esotiche e tropicali, molte di queste piante si trovano all'aperto.

Oltre alle piante esotiche, negli ultimi anni vengono utilizzate molto anche le piante autoctone. Il ruolo delle piante autoctone assume un ruolo importante nell'ambiente mediterraneo, grazie all'ampia biodiversità che caratterizza questo ambiente.
Le aree con elevata concentrazione di biodiversità sono chiamate “hot spots”, cioè “punti caldi di biodiversità”; un luogo per essere hot spots deve avere almeno lo 0,5 del totale del pianeta di vegetali endemici.
L’Italia è il paese che presenta la flora più ricca; in particolare la Sicilia presenta un assetto floristico ricco e variegato, infatti l’intera superficie dell’Isola è ricca di hot spots. In questa zona è molto diffusa l’esigenze di utilizzare piante con elevata adattabilità e che riescano a tollerare gli stress.
Hai bisogno di aiuto in Agraria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email