Elo1218 di Elo1218
Ominide 3668 punti

Piante erbacee


Le piante erbacee sono delle piante che hanno un’altezza limitata, hanno il fusto tenero e flessibile.
Possono esserci delle specie “da fogliame”, che possono essere utilizzati in dei luoghi con ombra.
Possono essere anche utilizzate per ornamento, e in questo caso l’elemento di maggiore pregio di questo tipo di piante sono il fogliame e i fiori.


Esse possono essere suddivise in
Annuali: queste piante hanno un periodo di fioritura più prolungato ed hanno un notevole valore estetico, ma i costi per la manutenzione sono elevati;
Polienni: hanno un periodo di fioritura molto breve, seguito da una fase in cui la pianta non ha caratteri estetici di pregio, e richiedono costi bassi per la manutenzione.

Inoltre, negli ultimi anni si è diffuso l’impiego di piante spontanee, con molti fiori che vengono utilizzate per formare dei prati fioriti come se fossero delle composizioni naturali e vengono anche utilizzate per arredare gli spazi a verde. Queste piante spontanee, chiamate "wild flowers" richiedono pochissima manutenzione; e con queste piante si attua un recupero e una rinaturalizzazione di aree degradate.
Hai bisogno di aiuto in Agraria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email