Ominide 16911 punti

Gli organi di trasmissione

Sono quegli organi che permettono di trasmettere il moto dall’albero motore alle ruote o ai cingoli. Nel trattore la potenza deve essere trasferita anche alla presa di potenza e al sistema idraulico (sollevatore e distributori idraulici). La trasmissione del moto può essere meccanica o fluidodinamica (idraulica).
Gli organi della trasmissione meccanica sono:
La frizione;
Il cambio;
Il riduttore centrale;
Il differenziale;
I semiasse;
I riduttori finali.
Frizione
E’ un organo posto tra l’albero motore e il cambio, serve a permettere i cambi di marcia, la partenza e l’arresto del motore. Ne esistono di tre tipi:
Frizione meccanica monodisco a secco, è un tipo di frizione montata soprattutto sugli autoveicoli. La coppia fornita dal motore viene trasferita all’albero condotto sfruttando la resistenza d’attrito tra due dischi (disco conduttore, solidale con l’albero motore e il disco condotto montato su un albero che esce dal cambio)
Frizione meccanica pluridisco, generalmente a bagno d’olio, è costituita da più dischi per aumentare la coppia trasmessa, l’olio dissipa il calore generato dall’attrito tra i dischi.
Frizione idraulica (o giunto idraulico) costituita da due giranti contrapposte, la pompa collegata all’albero motore e la turbina all’albero del cambio, montate dentro una scatola d’olio a tenuta stagna.
Cambio
E’ un organo meccanico costituito da ruote dentate che permettono al momento motore di adeguarsi al momento resistente. Permette il cambio di velocità.
Hai bisogno di aiuto in Agraria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email