Ominide 18319 punti

Malattie parassitarie da miceti


Tricofitosi


Malattia sostenuta da dermatomiceti che colonizzano la cute e parassitano i bovini e gli ovini. La malattia si trasmette per contatto diretto (tra animale malato e animale sano)o indiretto, può interessare anche l’uomo.
sintomi: lesioni circolari localizzate soprattutto nella testa, collo, spalle e, nei casi più gravi, in tutto il corpo. la lesione inizia con arrossamento della cute e formazione di una crosta biancastra cuoe vite successivamente si stacca residuando un’area alopecia dai margini netti.
Diagnosi: osservazione microscopica di materiale prelevato dalla periferia delle per osservare le spore e isolamento del micete in terreni di coltura; l’osservazione macroscopica e quella microscopica delle ife e delle spore consentono di identificare la specie di micete presente.
Terapia: prodotti antimicotici per uso locale per via generale.
Profilassi: isolamento dei capi malati per evitare il contatto con quelli sani; miglioramento delle condizioni igieniche e generali dell’allevamento con lo scopo di ridurre al minimo lo stress per gli animali. poichè la tricofitosi è trasmissibile all’uomo, si dovrà prestare attenzione nel contatto con gli animali malati e si dovranno seguire rigorose e basilari norme igieniche.
Abbeveratoi: Tutte le stalle dovrebbero essere munite di abbeveratoi automatici.
Divisione o mezzi di separazione: Di solito per i bovini non sono necessari; negli allevamenti con molti capi si usano tubi di metallo vuoti e sagomati per formare dei box.
Attacchi: Ormai in disuso dato il passaggio alla stabulazione libera.
Hai bisogno di aiuto in Agraria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email