Test Medicina 2017 Cattolica: tutte le info utili

Carmine Zaccaro
Di Carmine Zaccaro

Test ingresso Medicina 2015 alla Cattolica

Il primo test dell'anno sarà quello di Medicina in lingua inglese che si è svolgerà il prossimo 20 febbraio. A fine marzo, solitamente, è la volta del test di Medicina dell'Università Cattolica di Roma: anche se non è ancora stato pubblicato il bando ufficiale. Per quanto riguarda, invece, Professioni Sanitarie e Biotecnologie Sanitarie, i test si terranno nel mese di settembre, anche se ancora si tratta di indiscrezioni: per avere la certezza, bisognerà attendere la comunicazione dell'università. Ecco tutto ciò che bisogna sapere per l'accesso all'università Cattolica: quali testi è necessario preparare e come sono organizzate le prove. Per passare il test di Medicina alla Cattolica è poi necessario ripassare anche qualche nozione di cultura religiosa, che la Cattolica richiede. Tutte le informazioni utili sul test Cattolica 2017.

Test Medicina Università Cattolica 2017

Date da ricordare per il test Medicina Cattolica 2017

Non è ancora stato pubblicato il bando per l'accesso ai corsi di Medicina della Cattolica. Tuttavia è bene sapere che negli ultimi anni il test ammissione Cattolica si è svolto il 31 marzo. La graduatoria della prova di ammissione è stata pubblicata sul sito http://roma.unicatt.it una settimana dopo, gli scorrimenti di graduatoria sono stati pubblicati a partire dalla fine di aprile. Ricordatevi che è necessario iscriversi al test di ingresso: generalmente le iscrizioni si chiudono una decina di giorni prima della prova. Lo scorso anno, il costo della prova è stato di 120 euro.

Iscritti e posti disponibili test Medicina Cattolica

Il test di Medicina per entrare alla Cattolica è tra i più "tosti" d'Italia. Basti pensare che nel 2016 sono stati messi a concorso 295 posti complessivi, di cui 270 per Medicina e 25 per Odontoiatria, con ben 8.380 i candidati iscritti al concorso di ammissione Cattolica: 7.860 concorrevano per i 270 posti a Medicina con un rapporto di circa 1 ammesso ogni 29 candidati. Invece, 520 sono stati gli iscritti per i 25 posti a Odontoiatria, con un rapporto di circa 1 a 20. Nel 2015, i candidati al test ingresso Cattolica sono stati 5.738 per Medicina per 270 posti disponibili, con un rapporto, quindi, posti candidati di 1 a 21. Per Odontoiatria, invece, ci sono stati 365 contendenti per 25 posti, per cui la probabilità di entrare era pari a 1 su 15. Per conoscere il rapporto posti/iscritti di quest'anno, dobbiamo aspettare la pubblicazione del bando ufficiale e la chiusura delle iscrizioni.

L'iscrizione al test di ingresso a Medicina della Cattolica

Tra gennaio e la prima metà di marzo, devono essere effettuate le iscrizioni al test ingresso di Medicina Cattolica 2017, chi non si è iscritto entro i termini non può partecipare. Le date ufficiali per l'iscrizione online non sono ancora state comunicate, attendiamo aggiornamenti. Come funziona l'iscrizione al test Cattolica? Si effettua online, accedendo al sito http://roma.unicatt.it e seguendo la procedura di iscrizione on-line accessibile dalla home page. Questa consiste nella registrazione al sistema di iscrizione on-line e nella compilazione delle diverse sezioni: la sezione anagrafica, la sezione concorso dove indicare il corso di laurea per cui si vuole concorrere, e infine la sezione diploma. Dopo aver compilato queste sezioni, il sistema permette di scaricare nella sezione pagamenti il bollettino MAV per il pagamento del contributo alle spese generali per l’espletamento del concorso. E' fondamentale ricordarsi di portare al test Medicina Cattolica la ricevuta di pagamento, o non si potrà svolgere la prova.

Cosa portare al test Medicina Cattolica e dove andare

Il test per tentare l'accesso alla facoltà di Medicina dell'Università Cattolica si svolge quindi a Roma. Lo scorso anno il test si è tenuto presso l’Ente “Fiera Roma” in Via Portuense, 1.645. Le cose da portare con voi al test ingresso Medicina Cattolica sono un documento d'identità (carta d'identità, passaporto o patente), la ricevuta di pagamento dell'iscrizione al test d'ingresso alla Cattolica, il Modello di autocertificazione dei dati dell’iscrizione al concorso debitamente firmato e l’eventuale documentazione in originale attestante lo stato di disabilità e/o DSA. Inoltre per i candidati non comunitari sarà necessario presentare il passaporto e, lì dove previsto, anche il visto d’ingresso.

Come si svolge il test Medicina Cattolica

Per l'ammissione ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi Dentaria è previsto il superamento di una prova scritta. La struttura del test ingresso Cattolica prevede 120 quesiti a risposta multipla da svolgersi in 120 minuti, così distribuiti: 90 test psico-attitudinali: logica, ragionamento spaziale visivo, comprensione brani, attenzione e precisione, ragionamento numerico, problem solving; 20 test di conoscenza della lingua inglese; 10 test di cultura religiosa.

Come funziona il punteggio al test Cattolica Medicina 2017

Per la valutazione della prova è attribuito un punteggio massimo di 120 punti: 1 punto per ogni risposta esatta, meno 0.25 punti per ogni risposta errata, 0 punti per ogni risposta non data.

Cultura religiosa nel test ingresso Medicina

Per il test di medicina della Cattolica gli studenti si dovranno confrontare soprattutto su quiz psico-attitudinali, in particolare di Logica. Tuttavia ci sono 20 quesiti di Inglese e ben 10 quesiti che trattano di cultura religiosa nel test Cattolica. In virtù di questi argomenti inseriti nelle prove, la stessa Università Cattolica ha consigliato, negli anni precedenti, la consultazione di alcuni testi specifici tra cui "Catechismo della Chiesa Cattolica. Compendio, 2005" e "Giovanni Paolo II, Lettera Enciclica Evangelium vitae, Figlie di San Paolo, 1995".

Test ingresso Medicina Cattolica: come prepararsi

Il test di ingresso per i corsi di Medicina presso l’università Cattolica si caratterizza per l’assenza di quesiti di discipline scientifiche (matematica, fisica, biologia, chimica) e per la presenza quasi esclusiva di quesiti di logica (ben 90 su 120), suddivisi nelle varianti tradizionali: logica verbale, deduttiva, numerica, visuo-spaziale, ecc. Poiché per la logica non è previsto un vero e proprio programma di studio (come, ad esempio, per discipline quali la biologia e la chimica) è necessario che la preparazione si focalizzi sulla risoluzione dei quesiti, operazione che data la notevole variabilità delle tipologie di domande presenti nel test può mettere in difficoltà i candidati. Per questo motivo bisogna avere un approccio specifico per la preparazione del test Cattolica che segue un andamento inverso rispetto ai corsi tradizionali: invece di partire dalla teoria per poi passare all’applicazione pratica delle nozioni teoriche, parte dalla classificazione dei quesiti e si concentra sull’acquisizione delle tecniche risolutive più efficaci per ogni categoria o sotto categoria di quesiti. Naturalmente questo approccio marcatamente pratico resta comunque compatibile con l’inserimento di parentesi teoriche in caso di necessità, sempre però in funzione della risoluzione di un determinato gruppo di quesiti. Utilizzando questo approccio, i candidati arrivano al test con un’idea chiara delle tipologie di quesiti, della loro frequenza nei test Cattolica e soprattutto delle tecniche di risoluzione più utili su cui concentrarsi per ogni quesito, aggirando il problema della mancanza di un vero programma di studio spesso lamentato da chi tenta il test Cattolica.

Risultati e graduatoria test Medicina 2017 Cattolica

I risultati del test Cattolica 2016 per Medicina e per Odontoiatria vengono pubblicati sul sito di ateneo. Chi riesce a raggiungere una posizione utile, dovrà effettuare le procedure di pre-immatricolazione, compreso il pagamento della prima rata delle tasse universitarie, entro la data di scadenza fissata dal bando. Per tutti gli altri, è possibile aspettare gli scorrimenti di graduatoria per scoprire se si è stati ripescati.

I test Medicina Cattolica anni precedenti: alcune domande

Una prova non impossibile, con lo spirito giusto e una corretta e sana preparazione tutti possono provare il test Medicina alla Cattolica e scegliere il proprio percorso universitario. Ecco alcune domande prese da test degli anni precedenti e le soluzioni:

Quesito 1 – Cattolica 2015

In una scuola elementare, frequentata da 240 alunni, sono stati attivati due corsi pomeridiani. Si sa che 191 alunni frequentano il corso di spagnolo, 171 il corso di nuoto, 29 nessuno dei due corsi.
Quanti alunni frequentano entrambi i corsi?

A) 151

B) Non è possibile rispondere

C) 40

D) 20

E) 142

La risposta corretta è la A, 151 alunni. Si tratta di un quesito di distribuzione che si può risolvere con il metodo dello scarto: è sufficiente sommare tutti i singoli valori numerici e poi verificare quale sia lo scarto tra il totale degli alunni e il valore ottenuto. Sommiamo quindi 191+171+29=391 e poi sottraiamo 391-240=151. 151 sono i ragazzi che frequentano entrambi i corsi e che sono stati contati due volte nella somma, producendo lo “scarto” rispetto al totale degli studenti.

Quesito 2 – Cattolica 2015

In una popolazione campione il 25% degli intervistati mangia verdura ogni giorno, il 15% mangia pane tutti i giorni e il 10% mangia ogni giorno sia pane sia verdura. Se, scegliendo a caso un individuo, questi ha dichiarato di mangiare verdura, che probabilità c’è che mangi ogni giorno anche pane?

A) 60%

B) 25%

C) 40%

D) 20%

E) 10%

La risposta corretta è la C, 40%. Si tratta di un quesito di teoria della probabilità in cui è sufficiente calcolare che frazione del gruppo dei mangiatori di verdura mangia anche pane. Poiché i mangiatori di verdura sono il 25% e gli individui che mangiano sia pane sia verdura sono il 10%, ci sarà un probabilità di 10/25 di trovare un individuo che mangia sia verdura che pane. Calcoliamo dunque a che percentuale corrisponde 10/25, che è equivalente a 2/5 o al 40%.

Test Medicina in Lingua Inglese Università Cattolica 2017

Test Medicina in lingua Inglese: cose da sapere

Per quanto riguarda, invece, il test ingresso medicina Cattolica 2017 in lingua inglese, si svolgerà il 20 febbraio 2017. La prova scritta del test di Medicina in lingua inglese alla Cattolica consiste in 100 domande a risposta multipla a cui rispondere in 100 minuti, suddivise in: 95 domande sul psico-attitudinali (logica, ragionamento spaziale visivo, comprensione del testo, attenzione e precisione, ragionamento numerico, problem solving) e 5 domande sulla cultura religiosa ed etica. I criteri di valutazione sono i seguenti: + 1 punto per ogni risposta esatta; – 0,25 punti per ogni risposta sbagliata; 0 punti per ogni domanda rimaste senza risposta. I posti disponibili saranno 50 di cui 20 posti riservati a cittadini italiani e comunitari e 30 posti riservati a cittadini non comunitari residenti all’estero. Infine, le iscrizioni al test di medicina della Cattolica in lingua inglese, saranno il 3 febbraio 2017, mentre la tassa di partecipazione deve essere pagata entro il 10 febbraio 2017.

Test Cattolica Medicina in lingua Inglese 2017: i risultati

- Come si può leggere dal bando, i risultati sono pubblicati dal 28 febbraio 2017 sul sito dell’università Cattolica. I vincitori dovranno effettuare la preiscrizione entro il 14 Marzo, per poi completare l’iscrizione in seguito al conseguimento del diploma. Nota bene: per iscriversi al corso di Laurea, è necessario possedere una certificazione linguistica (IELTS, TOEFL, Cambridge) con il punteggio minimo utile indicato dal bando.

Test Professioni Sanitarie Università Cattolica 2017

Test Professioni Sanitarie: info utili

Per l'ammissione ai corsi di laurea delle Professioni Sanitarie e in Biotecnologie Sanitarie è previsto il superamento di una prova scritta che si svolgerà nei primi giorni di settembre 2017, ma la data è ancora da confermare perché non è stato ancora pubblicato il bando. Rispetto alla prova dello scorso anno non dovrebbero esserci variazioni: quindi, il test dovrebbe prevedere 140 domande a risposta multipla da svolgersi in 140 minuti. Le domande saranno probabilmente incentrate su argomenti di ambito psico-attitudinale (logica, problem solving, comprensione brani); domande di cultura scientifica (biologia, chimica, fisica); e domande di cultura generale e religiosa (religione, cultura umanistica, inglese).

Commenti
Skuola | TV
Appuntamento alla prossima puntata...

Restate con noi, nella prossima puntata ne vedrete delle belle!

1 febbraio 2017 ore 16:30

Segui la diretta