Ominide 30 punti

Legge di Hooke

Si può dimostrare che un corpo elastico soggetto ad una forza F subisce una deformazione che è direttamente proporzionale all'intensità della forza applicata.
Consideriamo una molla elastica del tipo elicoidale e diciamo

[math]L_{0}[/math]
la su alunghezza a riposo (in assenza di forze esterne).
La legge di Hooke afferma che la forza applicata alla molla elastica è diretaamente proporzionale alla variazione di lunghezza che subisce la molla.
[math]F=K * \delta L[/math]

F= forza applicata;
K= costante di proporzionalità della moll. il suo valore dipende dal tipo di materiale con cui è stata realizzata la molla e dal numeo di spire che compongono la molla.
[math]\delta L[/math]
=
[math]L_{0} - L_{1}[/math]
. variazione di lunghezza subita dalla molla in seguito all'applicazione della forza F.
Si precisa che in natura esistono corpi che non hanno proprietà elastiche e cioè qualsiasi forza applicata origina semplicemente una deformazione permanente del corpo (l aplastichina).
Per misurare una forza si usa uno strumento di misura che prende il nome di dinamometro. Esso è costituito d auna molla posta all'interno di un cilindro trasparente dove è incisa una scal adi misura. Le estremità della molla sono una fissa col cilindro e quella inferiore libera di allungarsi dove normalmente si applica il peso o la forza F. I dinamometri presentano diversi campi di applicazione e cioè ognuno di esso non può superare un determinato valore massimo della forza e presenta una sua sensibilità. In altre parole, per applicare correttamente il dinamometro è necessario conoscere con una certa approssimazione il valor edella forza che si intende misurare. Nel sistema internazionalesi misura in Newton.

Registrati via email