I 10 oggetti utilissimi da portare con sé in Erasmus

Andrea Carlino
Di Andrea Carlino

Febbraio, tempo di Erasmus e di partenze per l'estero. Tra gioia, curiosità, ansia e momenti di sconforto si avvicina il momento della partenza. "Once Erasmus, forever Erasmus", si dice. Tanti sono i consigli che si possono dare a chi si accinge a partire per la sede ospitante, uno su tutti è quello di lasciarsi coinvolgere da questa esperienza e immergersi nella cultura del paese.
Dal punto di vista pratico sono altrettanto numerosi i consigli che si possono dare.
Ecco quali sono i 10 oggetti utilissimi da portare con sé in Erasmus.

1. I documenti necessari da consegnare all'Università

Può sembrare banale, ma bisogna ricordarsi, prima di partire, di avere tutti i documenti in regola e di conservarli con cura (servono gli originali). Dotarsi, dunque, di una cartella a scomparti per inserire tutta la documentazione necessaria da consegnare all'ateneo ospitante.

2. Smartphone e pc

Anche questo può ormai essere scontato, ma è importante, con la tecnologia odierna, di dotarsi di un buon cellulare (con connessione Wifi e 4G), oltre che di un computer portatile, utile sia per studiare che per collegarsi via Skype con amici e parenti rimasti in Italia.

3. Fotocamera

Sì, è vero che ormai gli smartphone hanno, di serie, splendide fotocamere, ma il gusto di scattare una fotografia con una reflex ricopre un’importanza che forse supera quella di qualsiasi altra cosa abbiate con voi: immortalare i ricordi di un'esperienza straordinaria della vostra vita.

4. Carta prepagata

Altro oggetto importante: la carta prepagata o carta bancomat, di due circuiti diversi nel caso uno dei due non fosse funzionante (o funzioni poco e male) nel paese in cui vi trovate. Utile per prelevare e per fare acquisti all'estero e su internet in tutta sicurezza.

5. Router portatile

Consultare documenti, chattare con gli amici su WhatsApp, scaricare mail, foto e video. Anche in mancanza di wi-fi diventa necessario utilizzare internet. Utile, dunque, portarsi un router portatile da affiancare con una scheda telefonica attiva e con internet a sufficienza per le proprie esigenze.

6. Adattatore universale

Tra smartphone, pc, tablet e fotocamera, dovremmo avere sempre bisogno di un adattatore universale per collegare i nostri dispositivi alle prese elettriche: non tutti i paesi hanno le stesse prese italiane!

7. Batteria portatile

Smartphone, gioie e dolori: tanto belli, ma anche poco resistenti dal punto di vista della batteria. Serve, dunque, una batteria portatile (almeno da 15mAh) per collegare in breve tempo i nostri device.

8. Gli auricolari

Sì, servono anche quelli. Per ascoltare un podcast, una registrazione o semplicemente la musica mentre si è in metro o in un altro mezzo pubblico. Un modo discreto per non disturbare anche chi ci sta attorno.

9. Una guida della città

Sì, con Google Maps, ormai è tutto più semplice. Una guida cartacea della città, magari tascabile con annesso stradario, è sempre molto utile e serve nelle occasioni in cui (capiteranno, eh) ci perderemo nelle strade della città ospitante. Sempre bene appuntarsi anche una lista di indirizzi utili (dal supermercato 24h alla farmacia più vicina) da localizzare nella mappa.

10. Libretto universitario

Ricordarsi di portarsi anche il libretto universitario o la tessera di matricola per accedere a sconti validi per gli studenti in musei, teatri o altri luoghi, se disponibili.
Skuola | TV
Buona estate ragazzi!

La Skuola Tv ritornerà ad ottobre! Buona estate ragazzi!

3 ottobre 2018 ore 16:30

Segui la diretta