pagg. 196-197. - Esercizio n° 386 - Latine

Versione originale in latino


1) Corpora hominum pulchriora sunt quam animalium
2) Nihil est virtute pulchrius.
3) Vilius argentum est auro, virtutibus aurum.
4) Vita turpis miserior est quam mors honesta.
5) Quid in homine ratione divinius?
6) Pauper miser est; avarus tamen paupere miserior.
7) Saepe beneficium facere quam accipere gratius est.
8) Nihil est patria carius, nihil vera gloria dulcius.
9) Verba hominum interdum caducis foliis leviora sunt.
10) Ignoratio futurorum malorum utilior est quam scientia.
11) Nihil est tam volucre quam maledictum.
12) Minus est quam servus dominus qui servos timet.
13) Vere atque autumno noctes sunt longae aeque ac dies.
14) O fons Bandusiae splendidior vitro!
15) Autumnus minus iucundus est quam ver.
16) Achilles fortior erat quam prudentior.
17) Gravior est inimicus qui latet in pectore.
18) Secundam partem mihi tribuetis, quia sum fortior.
19) Acrior oculorum sensus quam aurium est.
20) Tanto fortiores erant barbari quanto atrocior pugna pro libertate.
21) Tutius est certa pax quam sperata victoria.
22) Bona opinio tutior pecunia est.
23) Nihil est amabilius officio tuo.
24) Dolor animi gravior est quam corporis.

Traduzione all'italiano


1) I corpi degli uomini sonio più belli dei corpi degli animali.
2) Nulla è più bello della virtù.
3) L’argento è inferiore all’oro, l’oro alla virtù.
4) Una vita turpe è più misera di una morte onesta.
5) Che cosa c’è nell'uomo di più divino della ragione?
6) Il povero è infelice; tuttavia l’avaro è più infelice del povero.
7) Spesso fare un favore è più gradito che riceverlo.
8) Niente è più caro della patria, niente è più dolce della vera gloria.
9) Qualche volta le parole degli uomini sono più insignificanti delle foglie cadute.
10) L’ignoranza dei mali futuri è più utile del sapere.
11) Nessuna cosa è così veloce quanto la calunnia.
12) Vale meno di un servo il padrone che teme i servi .
13) In primavera e in autunno le notti sono lunghe quanto i giorni.
14) Oh fonte Bandusia più splendente del cristallo!
15) L’autunno è meno piacevole della primavera.
16) Achille era più valoroso che prudente.
17) Assai pericoloso è il nemico che si nasconde nel cuore.
18) Mi assegnate la seconda parte perché sono più forte.
19) Il senso della vista è più acuto di quello dell’udito.
20) I barbari erano tanto più forti quanto più era atroce la guerra per la libertà.
21) E’ più sicura una pace certa di una vittoria sperata.
22) Una buona opinione è più sicura del denaro.
23) Nulla è più gradito della tua cortesia.
24) Il dolore dell’animo è più profondo di quello del corpo.