Pag. 279 - Esercizio n° 574 - Latine

Versione originale in latino


1. Ave, Caesar, morituri te salutant!
2. Tibi de nostris rebus nihil sum mandaturus per litteras.
3. Tibi scripturus sum litteras.
4. Ducis consilia perventura erant ad aures hostium.
5. Milites, qui pugnaturi erant, arma paraverunt.
6. Cum apes evolaturae sunt, vehementer consonant.
7. Hostes urbem oppugnaturi sunt.
8. Quid acturus es?
9. Tribuni allaturi sunt triste nuntium.
10. Cyrus qui moriturus erat, filios ad se advocavit.
11. Bellum scripturus sum, quod populus Romanus cum Iugurtha, rege Numidarum, gessit.
12. Metellus ad bellum, quod gesturus erat, animum intendit.
13. Leonidas cohortabatur milites suos ad proelium, quo perituri erant.
14. A Caesare Helvetii petituri sunt pacem.
15. Athenienses urbem relicturi erant.
16. Xerses ad Graeciam profecturus erat.
17. Hannibal, Carthaginiensium dux, contra Romanos pugnaturus est.
18. Hannibal patri suo iuravit se Romanos victurum esse.
19. Promitto hoc me facturum esse.
20. Discipuli, qui audituri magistrum sunt, tacent.
21. Librum tuum lecturus sum.
22. Achilles dixit se Hectorem necaturum esse
23. Caesar legatis pollicebatur se eos adiuturum esse.
24. Venturus sum Romam cum amicis meis.

Traduzione all'italiano


1Salve, Cesare, coloro che stanno per morire ti salutano.
2.Delle mie cose non ti sto mandando nulla per lettera.
3.Ti sto per scrivere delle lettere.
4.I progetti del comandante stavano per giungere alle orecchie dei nemici.
5.I militari che stavano per combattere prepararono le armi.
6.Poiché le api stanno per spiccare il volo, ronzano intensamente.
7.I nemici stanno per assediare la città.
8.Che cosa stai per fare?
9.I tribuni stanno per portare una triste notizia.
10.Ciro, che era in punto di morte (stava per morire), chiamò a sé i figli.
11.Mi accingo a scrivere la guerra che il popolo romano combatté con Iugurta, re dei Numidi.
12.Metello, rivolse l'animo alla guerra che stava per combattere .
13.Leonida, esortava i suoi soldati alla battaglia nella quale erano destinati a morire
14.Gli Elvezi stanno per chiedere la pace a Cesare.
15.Gli Ateniesi stavano per abbandonare la città.
16.Serse stava per partire alla volta della Grecia.
17.Annibale, comandante dei Cartaginesi, si accinge a combattere contro i Romani.
18.Anibale giurò a suo padre che avrebbe vinto i Romani.
19.Prometto che farò ciò subito.
20. Gli allievi che sono in procinto di ascoltare il maestro, tacciono.
21.Sto per leggere il tuo libro.
22.Achille disse che presto avrebbe ucciso Ettore
23.Cesare si era offerto agli ambasciatori di aiutarli.
24.Sto per venire a Roma con i miei amici.