Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

2.2  I  Ratei  a5vi  (esempio)  

In data 1/11/09 l’impresa Beta SpA, concede un mutuo di 100.000 € su cui saranno incassati

interessi pari a 7.500 €, in via posticipata ogni 6 mesi.

Al 1/11/09 si effettua la registrazione contabile relativa all’erogazione di un mutuo attivo (vedi le

operazioni di mutuo)

Al 31/12/2009 è necessario rilevare il rateo attivo

Quota di ricavo di competenza Incasso

Misurato dal Rateo Attivo posticipato

2.500 t

1/11/09 31/12/09 1/5/10

Ricavo totale 7.500 X=(7.500*2)/6=2.500

7.500:6=X:2  

Calcolo del rateo (X) 9

2.2  I  Ratei  a5vi  (esempio)  (II)  

Ratei attivi Interessi attivi

2.500 2.500

(Vf +) (Ve+)

Ratei attivi

VF+ D 2.500

VE+ A Interessi attivi 2.500 10

2.2  I  Ratei  a5vi  (esempio)  (III)  

STATO PATRIMONIALE

ATTIVO PASSIVO

D) Ratei e Risconti

Ratei attivi 2.500

CONTO ECONOMICO

C) Proventi ed oneri finanziari

16.d) Proventi diversi dai

precedenti 2.500

Ratei attivi Interessi attivi

2.500

2.500

Si ragioni su cosa avverrà nel momento in cui incasseremo

gli interessi attivi il 1/05/2010 11

3.  I  Riscon.  

Lo svolgimento dell'attività aziendale dà spesso luogo a operazioni che si prolungano da un esercizio

all'altro. In questo caso i costi e i ricavi cui esse danno origine, noti sia nell'importo sia nella scadenza,

devono essere ripartiti tra due esercizi in ragione del tempo.

Nell’ambito delle scritture di determinazione delle competenze è necessario considerare delle scritture

volte a registrare componenti positivi e negativi di reddito che hanno la caratteristica di maturare in

funzione esatta del tempo.

Appartengono a queste scritture i ricavi ed i costi finanziariamente già conseguiti, ma che non sono di

competenze del periodo, che è necessario dunque rinviare all’esercizio (o agli esercizi) futuro. Queste

quote di costo e di ricavo che è necessario rinviare al futuro sono i risconti.

Se un costo o un ricavo è, in parte di competenza di un esercizio e, in parte, di competenza di uno o più

esercizi successivi e la manifestazione finanziaria è anticipata rispetto alla manifestazione economica

ci troviamo di fronte ad un risconto.

valori economici

I risconti sono la cui determinazione è legata ad

operazioni aziendali a cavallo tra due (o più) periodi. 12

3.  I  Riscon.  (I)   ricavi

I risconti passivi sono che hanno manifestazione finanziaria nell’esercizio in corso,

ma di competenza economica dell’esercizio (o degli esercizi) futuro. Si tratta di una

particolare categoria di ricavi anticipati (che maturano in funzione esatta del tempo) che è

necessario rinviare al futuro perchè non di competenza dell’esercizio in chiusura, in quanto

non hanno a fronte la relativa prestazione.

costi

I risconti attivi sono che hanno manifestazione finanziaria nell’esercizio in corso ma

di competenza economica dell’esercizio (o degli esercizi) futuro. Si tratta di una particolare

categoria di costi che è necessario rinviare al futuro perchè non di competenza dell’esercizio

in chiusura, in quanto non hanno a fronte la relativa prestazione.

Quota di costo o ricavo da rinviare al futuro

Pagamento RISCONTO

anticipato t

1/1/10

1/1/09 31/12/09 13

3.1  I  Riscon.  passivi  (per  casa)  

In data 1/09/09 l’impresa Beta SpA ha stipulato un contratto di locazione relativo ad un

fabbricato industriale. Al momento della stipula l’impresa Beta SpA incassa anticipatamente il

canone di locazione semestrale di 2.430 €. 14

3.2  I  Riscon.  a5vi  (esempio)  

In data 1/10/09 l’impresa Beta SpA ha stipulato un contratto di assicurazione contro gli incendi,

versando contestualmente un premio annuo assicurativo anticipato di 6.000 €.

Banca di Roma c/c

Premi assicurativi 6.000

6.000

(Ve-) (Vf -)

Premi assicurativi

VE- D 6.000

VF- A Banca di Roma c/c 6.000 15

3.2  I  Riscon.  a5vi  (esempio)  

Al 31/12/2009 è necessario rilevare il risconto attivo Quota di costo da rinviare al futuro

Risconto attivo

Pagamento

anticipato 4.500 t

1/10/09 31/12/09 1/10/10

Costo totale 6.000 X=(6.000*9)/12=4.500

6.000:12=X:9  

Calcolo del risconto (X) 16


PAGINE

18

PESO

654.80 KB

AUTORE

vipviper

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Ragioneria
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in economia e management
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher vipviper di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Ragioneria e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Sarcone Salvatore.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Ragioneria

Operazioni di assestamento
Dispensa
Eccezioni al criterio del costo
Dispensa
Strutture di conto economico
Dispensa
Principi contabili internazionali
Dispensa