Che materia stai cercando?

Teologia spirituale (domande svolte)

Esercizi di teologia religiosa con domande dell'esame elaborati dal publisher sulla base di appunti personali e frequenza delle lezioni del professor Gilardi, dell'Istituto superiore di Scienze Religiose - Issr. Scarica il file con le esercitazioni in formato PDF!

Esame di Teologia spirituale docente Prof. F. Gilardi

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

LIBRO DI MOIOLI:

cap.1: l’uomo spirituale

l’uomo spirituale è colui che vive secondo lo Spirito, esso si divide in uomo CARNALE (uomo

peccatore) e uomo SPIRITUALE (uomo che si comporta bene secondo lo Spirito). Questa divisione

la ritroviamo negli scritti di San Paolo con i termini uomo ANTICO cioè legato al peccato

(ADAMO) e l’uomo NUOVO (secondo CRISTO), il passaggio da uomo antico a uomo nuovo

avviene grazie la CONVERSIONE cioè un atteggiamento spirituale di libertà interiore.

Le caratteristiche dell’uomo spirituale (U.S.):

l’U.S. deve avere le tre virtù teologali:

 FEDE: è il soggettivo (fedele) che prende forma di un oggettivo (la verità-Cristo).

Il fedele non perde la sua libertà perché sa che Dio fa il suo bene. Il senso religioso è diverso

dalla fede, in quanto la fede è un senso dell’esistenza.

 SPERANZA: l’uomo nuovo ha in sé lo Spirito, la speranza nel Signore è assoluta però

l’uomo terreno non deve abbandonarsi alla remissività ma al coraggio. Prendendo come

esempio la perfetta letizia di San Francesco. L’U.S. passa dall’aggressività alla povertà,

dalla remissività al coraggio e dall’angoscia alla pace.

 CARITA’: bisogna amare gli altri secondo l’amore di Cristo cioè in modo Agapico.

Cap. 2: l’esperienza spirituale (E.S.)

L’esperienza spirituale è un cammino che ti conduce a Cristo, ciò che ha come oggetto la vita dei

cristiani in quanto vita spirituale.

Ci sono tre concezioni riduttive di E.S. perché sono superficiali e non rispondenti all’obbedienza

cristiana:

- EMOZIONALE: è riduttiva in quanto il soggetto non viene coinvolto nella sua libertà e

coscienza

- SPERIMENTALISMO: è vero solo ciò che è verificabile

- IMMEDIATISMO: il soggetto non è mediatore della sua fede.

Le giuste vie d’approccio invece sono due:

- IL SAPERE: bisogna comprendere la rivelazione

- IL VISSUTO: in quanto coinvolge tutto l’uomo.

Si parla di E.S. a tre livelli:

- Esperienza religiosa: in quanto ci si affida ad una divinità

- Credente : questa divinità non è inventata ma rivelata

- Cristiana: la rivelazione è Cristo.

L’esperienza Cristiana è sintesi di FIDES QUA (aspetto soggettivo) e FIDES QUAE (aspetto

oggettivo), l’esperienza cristiana è un processo continuo della fede.


PAGINE

3

PESO

18.25 KB

PUBBLICATO

4 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in Scienze religiose
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher tommasoponzo di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Teologia spirituale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Istituto superiore di Scienze Religiose - Issr o del prof Gilardi Fausto.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in scienze religiose

La controversia ariana
Appunto
Le dimensioni, il linguaggio e le sue espressioni storiche di una o più tra le forme religiose secondarie, derivate o degradate.
Appunto
Lezioni: Appunti di Storia della Chiesa
Appunto
La teologia sistematica di Origene
Appunto