Che materia stai cercando?

Storia contemporanea - assolutismo illuminato fino all'azione di governo di Napoleone Appunti scolastici Premium

Riassunti di Storia che partono dall'assolutismo illuminato all'azione di governo di Napoleone con analisi dei seguenti argomenti: le guerre “limitate” all’interno dei nuovi equilibri europei a partire dal 1500, i protagonisti delle guerre dell’epoca (potenze tradizionali, emergenti, periferiche e Stati minori),... Vedi di più

Esame di Storia Contemporanea docente Prof. M. Ceretta

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

LA COLONIZZAZIONE INGLESE DELL’AMERICA SETTENTRIONALE:

*L’America settentrionale era stata colonizzata nel XVIIsec sprttt dagli inglesi. Xò la

colonizzazione aveva costituito al suo interno una realtà+complessainfatti aveva avuto cm

protagoniste popolazioni provenienti da diverse parti d’Europa. Sl cn la guerra dei7anni(1763)

l’Inghilterra era emersa cm potenza egemone dell’area…ma cmq rimasero profonde differenze tra i

*coloni x motivazioni k li avevano spinti

estrazione sociale

tra i quali c’erano:

- I figli cadetti dlla piccola nobiltà:impegnati a costruirsi dei possedimenti terrieri da cui in

patria erano esclusi x ragioni ereditarie

- I perseguitati politici e religiosi coinvolti nlle vicende inglesi dl XVII:conflitti

anglicani/puritani/cattolici e lo scontro re/parlamento

- Le vittime dei processi d trasformazione economica:contadini rimasti senza terra e artigiani

minacciati dalla crescente industrializzazione

- Individui ai margini dlla società: disposti a lavorare in America cm skiavi pur d sfuggire

alla loro condizione.

Tali differenze erano destinate ad accentuarsi in base alle diverse aree d insediamento. Il territorio

colonizzato andava dalla costa atlantica

Alla catena d monti Appalachi

ed entro qsta fascia mutavano le condizioni climatico-ambientalix cui anke le attività economike:

-a suderano estese le piantagioni d tabacco,cotone e riso

-al centroprevaleva un’agricoltura cerealicola

-a norderano dediti a pesca,commercio e industria cantieristica

erano

*Cmq i coloni avevano anke caratteristike in comune: consapevoli di appartenere ad un

mondo nuovo ke aveva spazi immensi e vergini >libertà

nn conosceva le barriere socialixciò assicurava >possibilità d

affermazione xsonale

xciò verso la madrepatria i coloni nutrivano sentimenti ambivalenti:

1.Un senso di appartenenza

2.Un senso di diversità,di indipendenzaprovavano insofferenza verso qlnque cosa k ostacolasse il

loro dinamismo e la loro libertà d’iniziativa.

*L’Inghilterra instaurò cn le sue 13colonie americane (Massachusetts, Connecticut, Rhode

ISland, New Hampshire, New York, Pennsylvania, New Jersey, Delaware, Maryland,

Virginia, North Carolina, South Carolina, Georgia)rapporti k avevano l’obiettivo d rendere

xciò

l’economia dei new territori funzionale allo sviluppo dll’economia inglese. c’erano alcuni

vincoli mercantili:

-i prodotti coloniali dovevano essere esportati esclusivam/prevalentem verso la madrepatria

-i coloni dovevano importare i manufatti d cui avevano necessità sl dall’Inghilterra

-il commercio poteva avvenire sl attraverso navi inglesi

tttvia

i vincoli erano – gravosi d quanto potesse apparire.

Sl piano politico…ognuna delle 13 colonie era retta da:

- 1governatore nominato da Londra.

- Lo affiancavano assemblee rappresentative elette a suffragio dai coloni

La difesa militare dl territorio cntro indigeni

altre potenze coloniali

veniva d fatto delegata interamente a:

- marina

- esercito

inglesi,finanziati dalla madrepatria.

LA DICHIARAZIONE D’INDIPENDENZA E IL CONFLITTO ANGLO-AMERICANO:

*A causa dll’impegno finanziario, il governo d Londra impose una serie d misure x ridurre le

spese

aumentare

gli introiti

coloniali:

- Nel 1764 rese + pesanti i dazi sullo zukkero (Sugar Act)

- Nel 1765 Londra introdusse una tassa d bollo(Stamp Act) k gravava su ttt i documenti

scatenò

pubblici(giornali compresi). Era una vera e prpr tassa,nn un dazio e ciò una

violentissima reazione(era una questione d principio,l’aumento dell’imposizione era

irrilevante). I sudditi inglesi venivano colpiti da un’imposta votata nel

parlamento d Londra,in cui essi nn erano neanke rappresentati.

*Allora tra le colonie s diffuse un vasto movimento d’opinione…2°molti il governo inglese s

qsta

comportava in modo dispotico,asservito agli interessi dlle grandi compagnie commerciali.

impressione venne rafforzata dalla dura linea assunta a Londra cntro le manifestazioni d dissenso.

Infatti:

- Il ritiro dll’imposta d bollo, fu seguito dalla Declaration Act(1766),1dikiarazione k sanciva

la legittimità d tassare i coloni. le

- X ribadire qsto principio venne introdotto un dazio d’importazione sul tè.

manifestazioni d protesta aumentarono finké nl 1770venne uccisa una sommossa d

esponenti radicali

- Nel 1773Londra obbligò le colonie americane ad acquistare solo il tè commercializzato dalla

Compagnia delle Indieciò provocò una sollevazione d massa (Boston Tea Party)e il

governo rispose sottoponendo l’intero Massachusetts all’occupazione militare.

*Il conflitto ormai era alle porte:

1. La prima manifestazione d ciò fu:la decisione dei rappresentanti delle colonie, riuniti a Filadelfia

nl1774,di creare un prpr esercito, il cui comando l’anno successivo venne affidato a Gorge

Washington.

2. Il 4 luglio 1776 un new congresso a Filadelfia approvò la Dichiarazione d’Indipendenza,

la

redatta da Thomas Jefferson. Dichiarazione affermava che i governi sn costituiti x garantire

agli uomini il godimento dei diritti inalienabili(es:alla vita,alla libertà.alla ricerca della felicità).

Invece

Il sovrano inglese era un tiranno…xciò i coloni sostenevano k era giustificato cercare in ttt i modi d

sottrarsi al suo dominiodunque i vollero creare un nuova forma d stato in grado d promuovere

tutelare

difendere

i diritti fondamentali dell’uomo,slla base dei principi elaborati dal pensiero liberale

illuminista.

*X raggiungere qsto obiettivo i coloni combatterono e vinsero una guerra d’indipendenza fino al

1782.Essi erano inferiori sul piano militare x effettivi e x armamenti,ma dll circostanze li favorirono:

- Gli english trovarono difficoltà a combattere su un territorio ostile e a garantire il ricambio dlle

truppe

- Francia,Spagna e Olanda offrirono ai coloni un appoggio militare

- Nel governo d Londra prevalse alla fine una valutazione pragmatica:s ritenne + vantaggioso

kiudere x tempo un costosissimo conflitto,concedere l’indipendenza alle colonie e mantenere cn

esse buoni rapporti commerciali.

Furono sprttt qste considerazioni e i successi militari dei coloni a Saratoga e Yorktown a spingere il

parlamento inglese slla strada d trattative k s conclusero nl 1783 cn la firma dlla pace nl Trattato

di Parigi. (gli americani ottennero inoltre la poxibilità d estendere i loro insediamenti fino al

Mississippi).

LA NASCITA DI UN NUOVO MODELLO D STATO:

*Dp l’ottenimento dll’Indipendenza,gli americani dovevano definire k tipo d organizzazione

politica darsi. X mlt tempo s scontrarono 2 linee:

1. La prima voleva garantire la >autonomia possibile a ciascuna dlle ex colonie. Creando una

struttura fatta d stati liberi e sovrani,una confederazione,incaricata solo di difesa comune dl

territorio

attuare un indirizzo

unitario dlla politica

estera.

2. La seconda voleva dar vita ad uno stato federaleciò avrebbe lasciato ai singoli stati la

possibilità d legiferare autonomam su mlt questioni,ma s riservava d occuparsi d

difesa politica estera commercio internazionale politica economica

Inizialm sembrò prevalere la prima tendenza, ma presto s pensò k cn una confederazione, gli stati

nn sarebbero stati in grado d opporre adeguata resistenza ai nemici

costruire le condizioni x la forte crescita economica cui la rikkezza

destinava il paese

Il secondo skieramento poteva inoltre far conto su xsonaggi cm Washington,Franklin,Madison,

Hamilton.

*Una vera e prpr Costituzione:

-venne approvata nl1787

-venne resa pubblica nl1788

-in essa prevaleva la linea espressa dai federalistiinfatti s creavano accanto agli organismi prpr d

Le

ogni stato, strutture centrali cn compiti legislativi,esecutivi,giudiziari. principali sn:

1.Il congresso elettivo,formato dlla Camera,in cui ogni stato è rappresentato cn un numero

proporzionale ai suoi abitanti ed ha potere legislativo in ambito economico e finanziario

e dal Senato,dv siedono due senatori x ogni stato e ha il potere in politica estera.

2.Un presidente dlla repubblica eletto indirettam dai cittadini attraverso un corpo di”grandi

elettori”,una vlt ogni 4anni. Egli è:

a.Capo del governo(quindi dl potere esecutivo)

b.Dispone d un diritto d veto cn cui bloccare provvisoriam le decisioni dl congresso

c.Nn può sciogliere il congresso,anzi in alcuni casi il congresso destituisce il presidente

attraverso l’impeachment.

3.Una corte suprema,i cui membri sn nominati a vita dal presidente. Rappresenta il vertice

dl potere giudiziario e vigila sull’osservanza dlla Costituzione.

*Alle prime elezioni presidenziali, nl1789,Gorge Washington venne eletto presidente x due

mandati,fino al 1797.

DAGLI STATI GENERALI ALL’ASSEMBLEA COSTITUENTE:

*La Francia nn fu coinvolta nl fenomeno dl dispotismo illuminato,sprttt x l’incapacità dlla Corona d

alterare gli equilibri k la legavano ai ceti privilegiati…ma nn era sl qsto il problema:

durante ilXVIIIsec, qlla nobiltà k traeva la prpr rendita dal possesso d terre,era divenuta smpr +

esosa nl riscuotere i tributi (a vlt attr il ripristino d vekki diritti d natura feudale,k cn il tempo erano

qsto

caduti in disuso) atteggiamento dei nobili

1.era kiamato”reazione feudale”

2.incideva mlt sulle vita dei contadini k già nl 1780avevano fatto fronte a una serie d annate

agricole negative.

*In subbuglio c’era anke la nobiltà d togaconteneva i membri dl parlamento k registravano

rendevano

oxativi

i decreti dl sovrano. Essi s sn smpre posti cm i paladini dlle garanzie giuridike dei francesi cntro le

pretese assolutistike dei sovrani,in particolare d Luigi XIV.

*Alla loro protesta s affiancava la popolazione urbana k era colpita dal rincaro dei generi

alimentari d prima necessità.

In generale,in ttt la Francia c’era un diffuso malcontento d stampo antiassolutista.

*L’unico modo x uscire da qsto vicolo cieco sembrò qllo d convocare gli Stati Generali:

-assemblea rappresentativa organizzata nei tre “stati” k componevano la nazione:nobiltà,clero,

Terzo stato(ttt gli altri)

-nn venivano convocati da + di due secoli,xciò nex sapeva bene le sue prerogative/meccanismo d

funzionamento

-Il5 maggio1789 un migliaio d delegati, ½ rappresentanti nobiltà/clero, ½ il terzo stato, s riunì a

le

Versailles. aspettative dei protagonisti erano mlt diverse:

1.Il re…sxava cn l’appoggio dlla borghesia d far applicare una riforma fiscale k garantisse >entrate

nelle casse dello stato,abolendo/ridimensionando le esenzioni d nobiltà e clero

2.I nobili e il clero contavano d far leva sul sentimento antiassolutista x bloccar ogni iniziativa dl re

3.I rappresentatnti dl Terzo stato volevano farsi portavoce dlle rivendicazioni espresse nl corso dlla

erano

loro elezione. una serie d lamentele raccolte in articolati documenti(Cahiers de doleance)e

rivolte contro diritti signorili/rapacità dl fisco/esercizio imparziale dlla giustizia.

*Fu x iniziativa dei delegati dl Terzo stato k s avviò in Francia una radicalizzazione dllo scontro

politico:

Inizialm lo scontro s accese x le procedure d votazione…la questione era se s dovesse votare con un

voto x ciascuno dei3stati

vista

a testa l’impossibiltà d trovare un accordo,i delegati dl Terzo stato s riunirono

separatam e si proclamarono “Assemblea costituente”(17giugno1789),giurando d nn sciogliersi

finké la Francia nn avesse avuto una new Costituzione (il 3°Stato voleva ispirarsi al modello

parlamentare inglese)

d fronte a tale svolta,mlt membri dlla nobiltà/clero decisero d entrare nll’Assemblea costituente.

Anke il re fu costretto a dargli legittimità e ufficialità:

il7luglio1789l’Assemblea Costituente cominciò ad oxare al posto degli stati generali.

LA CADUTA DLL’ANTICO REGIME E LA COSTITUZIONE DL1791:

*L’iniziativa dl Terzo stato trovò appoggio nlla nazione francese:

X primo scese in piazza la popolazione parigina che:

-era esasperata dal rincaro dl pane

-preoccupata dlle voci 2°cui il re stava preparando1attacco armato cntro l’Assemblea costituente

s

-diede vita a una milizia popolare,la “guardia nazionale” procurò le armi assaltando la prigione

dlla Bastiglia(simbolo dll’assolutismo)

-alla fine il re gli riconobbe il diritto a un governo municipale e al mantenimento dlla Guardia

nazionale.

*Nllo stesso xiodo,le campagne francesi erano attraversate dlla “grande paura”a causa d voci k

la

giravano riguardo ad un complotto aristocratico cntro le masse rurali k s avvaleva d briganti.

reazione d qsti contadini fu mlt violenta: sakkeggiarono mlt castelli signorili/incendiarono gli arkivi

cn i documenti dlla loro subordinazione economica e sociale.

Xciò i deputati d Versailles fra il4/11 agosto 1789:

-abolirono il regime feudale(=gli obblighi sonali k gravavano sui contadini)

-s apriva ai contadini la poxibilità d diventare padroni dlla terra k coltivavano,attr il pagamento d un

riscatto

-ciò =cancellazione privilegi secolaridnque approvazione dl principio dll’uguaglianza giuridica

*Il documento forse+significativo dlla rivoluzione fu la Dichiarazione dei diritti dll’uomo e del

cittadini, approvata dall’Assemblea costituente il26 agosto1789.Riguardava:

- Definizione dei diritti naturali e inalienabili dll’uomo(libertà,proprietà,sicurezza,resistenza

all’oppressione politica)

- Affermazione del principio dlla sovranità nazionale

- Decisione d ispirare la riforma dllo stato al principio dlla separazione dei poteri.

*Nl settembre1791venne approvata la Costituzione. I >principi erano:

-Il potere legislativo…spetta ad un’Assemblea legislativa,elettiva.Suoi elettori erano i cittadini k

pagavano imposte=3gironate d salario medio;invece potevano candidarsi coloro ke pagavano

era

imposte venti vlt superiori. un sistema elettorale a suffragio ristretto su base censitaria

-Il potere esecutivo…affidato al re,k lo esercita attr il governo da lui nominato.Tra potere

legislativo/esecutivo c’è una forma d controllo reciproco:il re può bloccare(x nn+d2vlte)le decisioni

dll’Assemblea,mntre il governo doveva ottenere la fiducia dll’Assemblea

-Il potere giudiziario…era attribuito a1isieme d tribunali,elettivi.

*Prima dlla stesura dlla Costituzione,l’Assemblea costituente emanò altri provvedimenti:

-sl piano amministrativole province vennero abolite e lo stato venne diviso in 83 dipartimenti

governati da amministratori elettivi

-sl piano religiosoattraverso la “costituzione civile dl clero”,s stabilì k i vescovi e i parroci

venissero eletti.Considerati funzionari pubblici,venivano stipendiati e dovevano giurare fedeltà al

governo

-sl piano economicovennero aboliti ttt i vincoli alla libera iniziativa e cancellate le precedenti

imposte,nlla prospettiva d sostituirle cn un’unica imposta basata sul catasto. Nl frattempo,x far

fronte alle esigenze finanziarie,vennero vendute le proprietà ecclesiasticke(il clero nn ne

aveva+bisogno xkè ormai era stipendiato).Qste terre nn vennero immediatam messe in vendita x

evitare un loro deprezzamento,ma vennero emessi dei buoni d futuro acquisto:gli “assegnati”.

Ttt qsti principi s ispiravano a:

-dispotismo illuminato

-affermazione dei ceti borghesi

-principio dlla sovranità nazionale

LA BREVE FASE D MONARKIA PARLAMENTARE:

*Un insieme d fattori impedì alla Francia d diventare una monarkia costituzionale/parlamentare su

base inglese:

-Il freno+forte veniva da re e grande nobiltà d corte. LuigiXVIaveva subito la>parte delle

iniziative rivoluzionarie,sprttt a causa dlla pressione popolaread es,il5ottobre1789,in seguito ad

una manifestazione,fu costretto ad abbandonare Versailles e a trasferirsi a Parigi,+o- cm un

ostaggio. Nl giugno1791il re tentò la fuga all’estero,ma l’impresa fallì e se ciò nn s tradusse subito

cn l’abbattimento dlla monarkia,fu sl xké nn s sapeva ancora cn cosa sostituirla…xciò lo s fece

passare cm un mancato rapimento.

-*Anche parte del clero nn aveva accettato la Costituzione civile del clero,k li rendeva funzionari

forti

elettivi dello stato. dll’appoggio anke dei settori+tradizionalisti delle

campagne,organizzarono una vera e prpr resistenza alle misure dl governo in campo religioso.

-*L’opposizione veniva anke da ki considerava insufficienti le trasformazioni rivoluzionarie.

Sprttt dopo gli eventi dl1789,c’era stato un forte dibattito politico tra la popolazione

pariginaaveva coinvolto nn solo la piccola/media borghesia,ma ampi strati sociali(i

sanculotti:riamati csì xkè portavano i pantaloni e nn i calzoni -culottes- al ginokkio cm i nobili).

La diffusione d idee radicali(sprttt le lamentale x nn aver raggiunto l’uguaglianza oltre ke

giudiziaria,anke politica)fu favorita da Giornali

Luoghi d discussione

Club politici (nati nl1788)

*I dibattiti in seguito al1789 avvennero sprttt nei club politici,k erano una sorta d tramite tra

popolo/assemblea costituente. I principali furono:

1.club dei cordiglieri: fondato a Parigi nl’aprile 1790da Danton e Desmoulins,prese il nome dal

luogo in cui avvenivano le riunioni(ex convento riamato cordeliers). Sostenitori dl suffragio

universale,auspicavano una democrazia diretta

2.club dei giacobini:all’inizio s chiamava “società dgli amici dlla costituzione,traeva il prpr nome

dal luogo dlle riunioni(un convento domenicano d Parigi). Inizialm il suo scopo era qllo d dare

appoggio ai deputati dll’Assemblea costituente. C’erano i moderati (cm La Favette,Mirabeau,

Barnave) e i radicali(Robespierre,Brissot).

3.Dp la fuga dl re(estate1791)i moderati si divisero dai giacobini e fondarono il club dei foglianti,

difensore dlla legalità e dll’istituzione monarkica(finì cn qsta nel1792)

4.Dp la scissione dei foglianti,dai giacobini s staccò un’altra ala, formando il club dei girondini

(seguaci di Brissot),provenienti dal dipartimento dlla Gironda. S mossero in senso moderato nl

corso dl dibattito ke portò alla condanna a morte dl re.

*Gli orientamenti+radicali trovarono espressione sprttt all’interno dei cordiglieri e dei giacobini,cn

la

leader cm Robespierre,Marat e Danton. loro influenza crebbe man mano k il sovrano

manifestava la sua contrarietà alle trasformazioni rivoluzionario. Fu durante la manifestazione cntro

l’ipocrita versione dl rapimento dl re (Campo di Marte,17luglio1791)k i+ moderati e i+radicali s

divisero.

*La vera rottura s determinò nl1792in aprile la Francia dikiarò guerra ad Austria e Prussia (k

avevano minacciato un intervento armato se la rivoluzione avesse messo in discussione la

il

monarkia) governo francese vedeva in qsta guerra un’occasione x rafforzare i principi

ma

rivoluzionari. Anke il re diede il suo appoggio,sicuro della sconfitta dlla Francia. nn aveva

tenuto cnto dl sentimento d unione nazionale.Xcui partirono mlt volontari popolari,a cui fu affidato

il compito d fermare l’armata prussiana.

*Ormai era evidente k il re e la nobiltà stavano tradendo il paesexciò nll’agosto1792 una massa d

l’Assemblea

volontari venuti dalle province e sanculotti invase il palazzo reale e il municipio.

legislativa procedette alla deposizione/arresto del re e al riconoscimento d un new governo:la

Comune rivoluzionaria. Un mese dp venne eletta a suffragio universale una new assemblea –la

Convenzione- k proclamò la repubblica e il gg della sua prima seduta l’esercito fermò a Valmy

l’avanzata prussiana.


PAGINE

14

PESO

274.43 KB

AUTORE

anita K

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Riassunti di Storia che partono dall'assolutismo illuminato all'azione di governo di Napoleone con analisi dei seguenti argomenti: le guerre “limitate” all’interno dei nuovi equilibri europei a partire dal 1500, i protagonisti delle guerre dell’epoca (potenze tradizionali, emergenti, periferiche e Stati minori), la guerra di successione, la Guerra dei Sette anni in Europa e sul piano intercontinentale, l’Illuminismo e l’assolutismo illuminato, l’egemonia austriaca in Italia e l’attività riformatrice.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze politiche e sociali
SSD:
Università: Torino - Unito
A.A.: 2009-2010

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher anita K di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia Contemporanea e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Torino - Unito o del prof Ceretta Manuela.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia contemporanea

Riassunto esame Storia Contemporanea, prof. Ceretta, libro consigliato Apologia della storia o mestiere di storico, Bloch
Appunto
Tesi - Politiche antiurbanesimo e controllo del mercato del lavoro nell'Italia fascista
Tesi
Lezioni, Storia Moderna
Appunto
Riassunto esame storia delle religioni, prof. Spineto, libro consigliato Religione e religioni di G. Filoramo
Appunto