Che materia stai cercando?

Schemi di grammatica inglese

Appunti di lingua e traduzione inglese. Sono 160 pagine di schemi di grammatica inglese con testo a fronte in italiano, colorati e di facile memorizzazione basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni della prof. Dindelli dell’università degli Studi Ecampus - Uniecampus. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Lingua e traduzione inglese docente Prof. B. Dindelli

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Verb forms - 15

CONDITIONAL SIMPLE EXAMPLES

- to express a desire - I’d like to go to New York next year

USE - to ask or to offer something in a courteous manner - Would you like something to eat?

- in the hypothetical period of 2’ type - if you studied harder, you’d have better results

"future in the past"

- to express the idea of (usually in the indirect speech) - he said he would be back before 6

WOULD / SHOULD + VERB

CONSTRUCTION Affirmative Negative Interrogative

I would study would not (wouldn’t) study would ... study?

You would study would not (wouldn’t) study would ... study?

REGULAR FORM He, She, It would study would not (wouldn’t) study would ... study?

We would study would not (wouldn’t) study would ... study?

You would study would not (wouldn’t) study would ... study?

They would study would not (wouldn’t) study would ... study?

CONDITIONAL PERFECT EXAMPLES

USE - in the hypothetical period of3’ type - if you had bought me a diamond ring, I would have loved you forever

- to express actions, desires, and possibilities that can not be achieved - What would you have done in my shoes?

WOULD + HAVE + PAST PARTICIPLE VERB

CONSTRUCTION Affirmative Negative Interrogative

would have been studying would not have been studying would ... have been studying?

I would have been studying would not have been studying would ... have been studying?

You would have been studying would not have been studying would ... have been studying?

REGULAR FORM He, She, It would have been studying would not have been studying would ... have been studying?

We would have been studying would not have been studying would ... have been studying?

You would have been studying would not have been studying would ... have been studying?

They

CONDITIONAL CONTINUOUS WOULD + BE + VERB + -ING

RARE FORM CONDITIONAL PERFECT CONTINUOUS WOULD + HAVE + BEEN + VERB + -ING * 64 *

Forme verbali - 16

IMPERATIVO ESEMPI

- il soggetto è espresso solo nella seconda persona singolare e plurale

- nella forma affermativa si usa per: -

- offrire qualcosa bevo un bicchiere di latte

- dare suggerimenti e fare proposte - porta il tuo amico alla festa di David

- dare consigli - bevi un pò di te se non ti senti bene

- dare istruzioni o indicazioni - prendi l’autobus n. 3

USO - formulare inviti - vieni alla mia festa domani

- esortare stammi bene!

-

- fare richieste - dammi la tua penna per favore

- nella forma negativa si usa per:

- rassicurare - non preoccuparti

- rimproverare non essere sciocco!

-

- ammonire - non fare tardi!

- consigliare non aspettarmi

-

VERBO !

Imperativo affermativo ..NON + VERBO !

Imperativo negativo

COSTRUZIONE LASCIAR (…) + VERBO

Imperativo affermativo esortativo NON LASCIAR (…) + VERBO

Imperativo negativo esortativo * 65 *

Verb forms - 16

IMPERATIVE EXAMPLES

- the subject is expressed only in the second singular and plural person

- in the affirmative form it is used for: -

- offer something have a glass of milk

- give suggestions and make proposals - bring your friend to David’s party

- give advices - drink some tea if you aren’t well

- give instructions or directions - take a numer 3 bus

USE - making invitations - come to my party tomorrow

- urge be good!

-

- make requests - give me you pen please

- in the negative form it is used for:

- reassuring - don’t worry

- reproach don’t be silly!

-

- warning - don’t be late!

- advise don’t wait for me

-

VERB !

Affirmative Imperative DON’T + VERB !

Negative Imperative

CONSTRUCTION LET US (LET’S) + VERB

Affirmative hortatory Imperative LET US (LET’S) + NOT + VERB

Negative hortatory Imperative * 66 *

Forme verbali - 17

PARTICIPIO PRESENTE ESEMPI

- nei tempi continui - io sto parlando

USO "venire, andare, sedersi"

- per descrivere verbi come - la ragazza si sedette piangente sul divano

- dopo i verbi di percezione - L’hai visto ballare?

- per combinare due frasi principale con lo stesso soggetto - lasciò la casa fischiando

VERBO + -ING

COSTRUZIONE PARTICIPIO PASSATO ESEMPI

USO - per sostituire un verbo passivo - abbandonato da tutti, non si perse d’animo

- per collegare due eventi o situazioni che sono in relazione tra loro - chiamate da me, le pecore arrivarono lentamente

VERBO + -ED

VERBI REGOLARI

COSTRUZIONE 3’ ELEMENTO DEL PARADIGMA

VERBI IRREGOLARI

PARTICIPIO PERFETTO ESEMPI

USO - nella forma attiva - dopo aver trascorso tutto il giorno sul prato, le pecore erano stanche

- nella forma passiva - essendo rimaste sul prato, le pecore correvano tutto il giorno

AVERE + -ING + VERBO + -ED

VERBI REGOLARI

forma attiva AVERE + -ING + 3’ ELEMENTO DEL PARADIGMA

VERBI IRREGOLARI

COSTRUZIONE AVERE + -ING + BEEN +VERBO + -ED

VERBI REGOLARI

forma passiva AVERE + -ING + BEEN + 3’ ELEMENTO DEL PARADIGMA

VERBI IRREGOLARI * 67 *

Verb forms - 17

PRESENT PARTICIPLE EXAMPLES

- in continuous tences - I am speaking

USE - to describe verbs like "to come, to go, to sit" - the girl sat crying on the sofa

- Did you see him

- after the verbs of perception dancing?

- to combine two main sentences with the same subject - she left the house whistling

VERB + -ING

CONSTRUCTION PAST PARTICIPLE EXAMPLES

USE - to replace a passive verb - abandoned by all, you did not lose heart

- to link two events or situations that have a relationship between themselves - called by me, the sheep came slowly

VERB + -ED

REGULAR VERBS

CONSTRUCTION 3’ ELEMENT OF PARADIGM

IRREGULAR VERBS

PERFECT PARTICIPLE EXAMPLES

USE - in the active form - having run around on the meadow all day, the sheep were tired

- in the passive form - having been left on the meadow, the sheep ran around all day

HAVE + -ING + VERB + -ED

REGULAR VERBS

forma attiva HAVE + -ING + 3’ ELEMENT OF PARADIGM

IRREGULAR VERBS

CONSTRUCTION HAVE + -ING + BEEN + VERB + -ED

REGULAR VERBS

forma passiva HAVE + -ING + BEEN + 3’ ELEMENT OF PARADIGM

IRREGULAR VERBS * 68 *

Forme verbali - 18

LA FORMA PASSIVA

- quando l’oggetto è il focus della frase

- quando l’agente non è importante o è ovvio

- per creare distanza tra l’agente e l’azione

- nel linguaggio scritto ed in quello tecnico (testi formali)

USO - quando si vuole dare un senso di impersonalità alla frase

- quando non si conosce il soggetto attivo dell’azione

- per descrivere uno stato, oppure oggetti o luoghi

.... “ESSERE + PARTICIPIO PASSATO VERBO (solo verbi transitivi)

COSTRUZIONE Infinito fare essere fatto

Forma base fare essere fatto

Forma in -ing facendo essendo fatto

Presente Semplice Io faccio è fatto

TRASFORMAZIONE Presente Continuo Io sto facendo è fatto

DALLA FORMA Passato Semplice Io feci fu fatto

ATTIVA ALLA Passato Continuo Io stavo facendo Fu fatto

FORMA PASSIVA Presente Perfetto Io ho fatto è stato fatto

Passato Perfetto Io ebbi fatto fu stato fatto

Futuro Semplice Io faro sarà fatto

Condizionale Presente Io farei sarebbe fatto

Condizionale Passato Io avrei fatto sarebbe stato fatto

ESEMPI

- alla polizia vennero date alcune

“dare,

- alcuni verbi hanno sia il complemento di termine che il complemento oggetto: informazioni da un testimone

raccontare, mostrare, chiedere, offrire, pagare, insegnare”

. Così possono esserci due - alcune informazioni vennero date alla

costruzioni passive, una che enfatizza il complemento di termine e l’altra il complemento

PARTICOLARITA’ polizia da un testimone

oggetto - io sono nato nel 1972

“nascere”

- il verbo (pdg NASCERE, NACQUI, NATO) è espresso sempre nella forma passiva - come si è rotto lo specchio?

“diventare “essere”

- per enfatizzare l’azione si può usare ” invece di - lei era guardata dal suo ragazzo

- i verbi seguiti dalle preposizioni, le mantengono anche nella forma passiva * 69 *

Verb forms - 18

THE PASSIVE FORM

- when the subject is the focus of the sentence

- when the agent is not important or is obvious

- to create distance between agent and action

- in written and technical language (formal texts)

USE - when you want to give a sense of impersonality to the sentence

- when you do not know the active subject of the action

- to describe a state, or objects or places

TO BE + PAST PARTICIPLE VERB (only transitive verbs)

CONSTRUCTION Infinitive to make to be made

Base form make be made

-ing form making being made

Present Simple I make it is made

Present Continuous I am making It is being made

CHANGE FROM Past Simple I made It was made

ACTIVE TO Past Continuous I was making It was being made

PASSIVE FORM Present Perfect I have made It has been made

Past Perfect I had made It had been made

Future Simple I will make It will be made

Present Conditional I would make It would be made

Past Conditional I would have made It would have been made

EXAMPLES

“to - the police were given some information by

- some verbs can hold both the complement of the term and the complement of object:

give, to tell, to show, to ask, to offer, to pay, to teach a witness

”. So there may be two passive - some information was given to the police

constructions, one that highlights the complement of term and one that highlights the

PARTICULARITY object complement by a witness

“born”

- the verb (pdg TO BEAR, BORE, BORN) is always expressed in passive form - I was born in 1972

“get” “to be”

- to emphasize the action you can use instead of - How did this mirror get broken?

- the verbs followed by preposition maintain this preposition even in the passive form - she was looked at by her boyfriend

* 70 *

Forme verbali - 19

LA FORMA IN -ING

- traduce il gerundio e il participio presente italiani

- può essere utilizzato come nome, oggetto o verbo

- se usato come nome può essere preceduto o meno dall'articolo

USO - può essere parte di un predicato nominale

- come aggettivo si può usare prima di un nome

- viene utilizzato anche dopo le preposizioni

piacere, non odiare, odiare, amare, sentire, conoscere verbo + -ing”

- i verbi di stato ( ) sono sempre seguiti dal “

VERBO + -ING

COSTRUZIONE “-ing" “evitare, valere la pena, non amare, godere, fantasticare, aiutare, mantenere, tenere a

- verbi seguiti dalla forma in o da un nome:

mente, perdere, praticare, rischiare, non stare in piedi”

“-ing" “ammettere, considerare, negare, immaginare, ricordare, segnalare,

- verbi seguiti dalla forma in , da un nome o da una frase relativa:

suggerire” “-ing" “attingere, non sopportare,

- i verbi seguiti dalla forma in o da un infinito possono anche avere piccole differenze di significato:

cominciare, continuare, temere, finire, finire, odiare, intendere, piacere, amare, preferire, iniziare”

“-ing" “dimenticare, ricordare, continuare, dire, rimpiangere”

- verbi seguiti dalla forma in o infinito con cambiamento di significato:

“permettersi, apparire, chiedere, scegliere, fallire, accadere, aiutare, a lungo, gestire, offrire, prepararsi,

PARTICOLARITA’ - verbi seguiti da infinito:

rifiutare, tendere, aspettare, volere” “accettare, organizzare, decidere, richiedere, augurare, minacciare, augurare”

- verbi seguiti da frasi infinite o correlate:

“a" “sentire, sentire, ascoltare, vedere, notare, guardare”

(verbi della percezione):

- verbi seguiti da una forma infinita senza

“-ing" “apparire, credere, appartenere, curare, concludere, contenere, non amare, sentire,

- verbi che non vogliono la forma in :

dimenticare, perdonare, odiare, sentire, immaginare, impressionare, includere, conoscere, amare, amare, intendere, avere bisogno,

notare, debbano, possedere, compiacere, possedere, preferire, realizzare, riconoscere, ricordare, vedere, odorare, suonare,

supporre, sorprendere, gustare, pensare, capire, volere, desiderare” * 71 *

Verb forms - 19

THE -ING FORM

- it translate Italian gerund and present participle

- it can be used as a noun, object or verb

- when used as a noun it may or may not be preceeded by the article

- it may be part of a nominal predicate

USE - as adjective it can be used before a noun

- it is also used after the prepositions

to like, to dislike, to hate, to love, to hear, to know

- the state verbs ( ) are always followed by the verb + -ing

VERB + -ING

CONSTRUCTION "-ing form" “to avoid, to be worth, to dislike, to enjoy, to fancy, to help, to keep, to mind, to miss, to

- verbs followed by or by noun:

practise, to risk, can't stand”

"-ing form", “to admit, to consider, to deny, to imagine, to recollect, to report, to

by a noun or a relative sentence:

- verbs followed by

suggest” "-ing form" “to attemp, to not bear, to begin, to continue, to

- verbs followed by or infinite can also have small differences of meaning:

dread, to end, to finish, to hate , to intend, to like, to love, to prefer, to start”

"-ing form" “to forget, to remember, to go on, to mean, to regret”

- verbs followed by or infinite with change of meaning:

“to afford, to appear, to ask, to choose, to fail, to happen, to help, to long, to manage, to offer, to

PARTICULARITY - verbs followed by infinite:

prepare, to refuse, to tend, to wait, to want”

“to agree, to arrange, to decide, to demand, to wish, to threaten, to wish”

- verbs followed by infinite or related sentences:

"-ing form" "to" “to feel, to hear, to listen, to see, to notice, to watch;

- verbs followed by or infinite without (verbs of perception):

verbs who do not want the "-ing form": to appear, to be to believe, to belong to, to care, to conclude, to contain, to dislike, to

- feel, to forget, to forgive, to hate, to hear, to imagine, to impress, to include, to know, to like, to love, to mean, to need, to

notice, to owe, to own, to please, to possess, to prefer, to realize, to recognize, to remember, to see, to smell , to sound, to

suppose, to surprise, to taste, to think, to understand, to want, to wish” * 72 *

Forme verbali - 20

FUTURO NEL PASSATO ESEMPI

- Sheila pensò che in poco tempo sarebbe stata più

1) si riferisce ad una prospettiva di qualche punto in passato; implica una alta di sua sorella

possibilità di aspettativa, ma non programmi - non la chiamai perché ci saremmo incontrate il

2) esprime in futuro un futuro accordo, se è avvenuto o no giorno dopo

USO 3) esprime un'azione che era un piano o una futura intenzione in qualche avevo intenzione di dirglielo, ma lui andò via

-

momento del passato - l’allenatore sapeva che quel ragazzo sarebbe

4) esprime azioni finalmente avvenute un grande giocatore

diventato

5) è usato per parlare di eventi che non hanno successo - l’incontro avrebbe dovuto tenersi al quartier

"solo"

6) esprime il futuro immediato in passato e viene spesso usato con generale, ma fu cancellato

- Essi stavano per partire quando lei li fermò

1) CONDIZIONALE PRESENTE

2) PASSATO CONTINUO

3) AVEVO / AVEVAMO INTENZIONE DI

COSTRUZIONE 4) ERO / ERAVAMO A + INFINITO

5) ERO / ERAVAMO DI AVERE + PARTICIPIO PASSATO

6) ERO / ERAVAMO CIRCA DI

... SOLITO A ESEMPI

ESSERE SOLITO A + INFINITO - io ero solita nuotare nella mia infanzia

ESSERE ABITUATO A + VERBO + -ING - io sono abituata a lavare contenitori

COSTRUZIONE ESSERE ABITUATO A + NOME - io non sono abituata alle critiche

ABITUARSI A + VERBO + -ING - io mi abituerò a guidare in modo diverso

ABITUARSI A + NOME - io non mi abituerò alle critiche * 73 *

Verb forms - 20

FUTURE IN THE PAST EXAMPLES

1) it refers to a perspective of some point in the past; it implies a possibility - Sheila thought that in a short time she would be taller

of expectation, but no programs than her sister

2) it expresses a future agreement in the past, whether it has occurred or - I didn’t call her because we were meeting the day after

not

USE - I was going to tell him, but he went away

3) it expresses an action that was a plan or future intention at some point in - the coach knew that boy was to become a great player

the past - the meeting was to have taken place in the

4) it expresses actions that have finally taken place headquarters, but it was cancelled

5) it is used to talk about events that are not successful - They were just about to leave when she stopped them

"just"

6) it expresses the immediate future in the past and is often used with

1) PRESENT CONDITIONAL

2) PAST CONTINUOUS

3) WAS / WERE GOING TO

CONSTRUCTION 4) WAS / WERE TO + INFINITIVE

5) WAS / WERE TO HAVE + PAST PARTICIPLE

6) WAS / WERE ABOUT TO

... USED TO EXAMPLES

USED TO + INFINITIVE - I used to swim in my childhood

TO BE USED TO + VERB + -ING - I’m used to washing containers

CONSTRUCTION TO BE USED TO + NOUN - I’m not used to criticism

TO GET USED TO + VERB + -ING - I get used to driving in different way

TO GET USED TO + NOUN - I don’t get used to criticism * 74 *

Verbi ausiliari - 1

ESSERE ESEMPI

- è usato sia come verbo principale che come ausiliare nei tempi composti,

nella forma continua e nel passivo

USO - è usato per esprimere:

- una professione - io sono un architetto

- io

- l’età ho 16 anni

- fame, sete, freddo, caldo e altre condizioni fisiche e mentali ho sete

- io

Affermativa Negativa Interrogativa

Io sono io sono non sono io non sono sono?

FORMA

REGOLARE Tu sei tu sei non sei tu non sei sei?

- Egli, Ella, Esso è egli, ella, esso è non è egli, ella, esso non è è?

PRESENTE Noi siamo noi siamo non siamo noi non siamo siamo?

SEMPLICE Voi siete voi siete non siete voi non siete siete?

Essi sono essi sono non sono essi non sono sono?

Affermativa Negativa Interrogativa

Io fui non fui io non fui fui?

FORMA

REGOLARE Tu fosti non fosti tu non fosti fosti?

- Egli, Ella, Esso fu non fu egli, ella, esso non fu fu?

PASSATO Noi fummo non fummo noi non fummo fummo?

SEMPLICE Voi foste non foste voi non foste foste?

Essi furono non furono essi non furono furono?

* 75 *

Auxiliary verbs - 1

TO BE EXAMPLES

- it is used both as the primary verb and as auxiliary verb in compound

times, in continuous form and in passive

USE - it is also used to express:

- a profession - I'm an architect

- age - I'm 16 years old

thirsty

- hunger, thirst, cold, hot and other physical and mental conditions - I'm

Affirmative Negative Interrogative

I am I’m am not I’m not am ... ?

REGULAR FORM You are you’re are not you aren’t are ... ?

- He, She, It is he’s, she’s, is not he, she, it isn’t is ... ?

PRESENT SIMPLE We are we’re are not we aren’t are ... ?

You are you’re are not you aren’t are ... ?

They are they’re are not they aren’t are ... ?

Affirmative Negative Interrogative

I was was not I wasn’t was ... ?

REGULAR FORM You were were not you weren’t were ... ?

- He, She, It was was not he, she, it wasn’t was ... ?

PAST SIMPLE We were were not we weren’t were ... ?

You were were not you weren’t were ... ?

They were were not they weren’t were ... ?

* 76 *

Verbi ausiliari - 2

AVERE ESEMPI

- è usato sia come verbo principale che come ausiliare nei tempi composti

- è usato anche:

USO - per esprimere possesso in senso generale - io ho una nuova macchina

- per descrivere cose e persone - lui ha un cinema

- per parlare di malattie e stati di salute - io ho mal di gola

“got”,

- con il possesso è rafforzato

- in alcuni casi, assume il significato di: - fare una vacanza

- fare - fare colazione

- mangiare

PARTICOLARITA’ prendere un caffè

-

- prendere - augurare buona giornata

- divertirsi "fare"

- nella forma interrogative e negative di queste eccezioni, si usa l’ausiliare

Affermativa Negativa Interrogativa

Io ho io ho non ho io non ho ho?

FORMA REGOLARE Tu hai tu hai non hai tu non hai hai?

- Egli, Ella, Esso ha egli, ella, esso ha non ha egli, ella, esso non ha ha?

PRESENTE SEMPLICE Noi abbiamo noi abbiamo non abbiamo noi non abbiamo abbiamo?

Voi avete voi avete non avete voi non avete avete?

Essi hanno essi hanno non hanno essi non hanno hanno?

Affermativa Negativa Interrogativa

Io ebbi non ebbi io non ebbi ebbi?

FORMA REGOLARE Tu avesti non avesti tu non avesti avesti?

- Egli, Ella, Esso ebbe non ebbe egli, ella, esso non ebbe ebbe?

PASSATO SEMPLICE Noi avemmo non avemmo noi non avemmo avemmo?

Voi aveste non aveste voi non aveste aveste?

Essi ebbero non ebbero essi non ebbero ebbero? * 77 *

Auxiliary verbs - 2

TO HAVE EXAMPLES

- it is used both the primary verb and as auxiliary verb in compound times

- it is also used:

USE - to express possession in the general sense - I have got a new car

- to describe things and people - he has got a cinema

- to talk about diseases and health conditions - I have got a sore throat

“got”,

- with the possess is renforced

- in some cases, it assumes the meaning of: to have a holiday

-

- to do - to have breakfast

- to eat

PARTICULARITY - to have a coffee

- to take - to have a good day

- to have fun "do"

- in the interrogative and negative forms of these exceptions, the auxiliary is used

Affirmative Negative Interrogative

I have I’ve have not I haven’t have ... ?

REGULAR FORM You have you’ve have not you haven’t have ... ?

- He, She, It has he’s, she’s, it’s has not he hasn’t, she hasn’t, it hasn’t has ... ?

PRESENT SIMPLE We have we’ve have not we haven’t have ... ?

You have you’ve have not you haven’t have ... ?

They have they’ve have not they haven’t have ... ?

Affirmative Negative Interrogative

I had had not I hadn’t had ... ?

REGULAR FORM You had had not you hadn’t had ... ?

- He, She, It had had not he hadn’t, she hadn’t, it hadn’t had ... ?

PAST SIMPLE We had had not we hadn’t had ... ?

You had had not you hadn’t had ... ?

They had had not they hadn’t had ... ? * 78 *

Verbi ausiliari - 3

FARE EXAMPLES

- io faccio i compiti

USO - è usato sia come verbo principale sia come verbo ausiliare nelle frasi interrogative e negative di tutti i - ... studi nel pomeriggio?

verbi inglesi (ad eccezione di “essere” e “avere” che sono essi stessi ausiliari) - io … non ricordo quello

Affermativa Negativa Interrogativa

Io faccio non faccio io non faccio faccio?

FORMA REGOLARE Tu fai non fai tu non fai fai?

- Egli, Ella, Esso fa non fa egli, ella, esso non fa fa?

PRESENTE SEMPLICE Noi facciamo non facciamo noi non facciamo facciamo?

Voi fate non fate voi non fate fate?

Essi fanno non fanno essi non fanno fanno?

Affermativa Negativa Interrogativa

Io feci non feci io non feci feci?

FORMA REGOLARE Tu facesti non facesti tu non facesti facesti?

- Egli, Ella, Esso fece non fece egli, ella, esso non fece fece?

PASSATO SEMPLICE Noi facemmo non facemmo noi non facemmo facemmo?

Voi faceste non faceste voi non faceste faceste?

Essi fecero non fecero essi non fecero fecero? * 79 *

Auxiliary verbs - 3

TO DO EXAMPLES

- I do homework

USE - it is used both the primary verb and as auxiliary verb in the interrogative and negative sentences of - Do you study in the afternoon?

all English verbs (except for "to be" and "to have" that are themselves auxiliary) don’t remember that

- I

Affirmative Negative Interrogative

I do do not I don’t do ... ?

REGULAR FORM You do do not you don’t do ... ?

- He, She, It does does not he, she, it doesn’t does ... ?

PRESENT SIMPLE We do do not we don’t do ... ?

You do do not you don’t do ... ?

They do do not they don’t do ... ?

Affirmative Negative Interrogative

I did did not I didn’t did ... ?

REGULAR FORM You did did not you didn’t did ... ?

- He, She, It did did not he, she, it didn’t did ... ?

PAST SIMPLE We did did not we didn’t did ... ?

You did did not you didn’t did ... ?

They did did not they didn’t did ... ? * 80 *

Verbi modali - 1

Non sono preceduti da "to", non aggiungono la "-s" alla terza persona singolare, non si coniugano in tutti i tempi, non

ammettono verbi ausiliari, non sono seguiti dal complemento oggetto

POTERE / POTERE / ESSERE IN GRADO DI ESEMPI

- esprime diversi modi di capacità o possibilità - sai giocare a calcio?

- "POTERE" and "ESSERE IN GRADO DI" possono essere usati indifferentemente anche se - non sono in grado di rispondere a

“POTERE” è più usato quella domanda

USO - "POTEVO" and "ERO / ERAVAMO IN GRADO DI" mostra differenze di significato nelle

frasi affermative: - poterono assistere alla partita perché

- "POTEVO" significa avere l’abilità in generale di fare qualcosa nel passato avevano il giorno libero

- " ERO / ERAVAMO IN GRADO DI " significa avere l’abilità in generale di fare qualcosa - quando avevo 15 anni, ero capace di

su una specifica occasione nel passato nuotare fino a 20 vasche

Affermativa Negativa Interrogativa

Io posso non posso io non posso posso?

FORMA REGOLARE Tu puoi non puoi tu non puoi puoi?

- Egli, Ella, Esso può non può egli, ella, esso non può può?

PRESENTE SEMPLICE Noi possiamo non possiamo noi non possiamo possiamo?

Voi potete non potete voi non potete potete?

Essi possono non possono essi non possono possono?

Affermativa Negativa Interrogativa

Io potei non potei io non potei potei?

FORMA REGOLARE Tu potesti non potesti tu non potesti potesti?

- Egli, Ella, Esso potè non potè egli, ella, esso non potè potè?

PASSATO SEMPLICE Noi potemmo non potemmo noi non potemmo potemmo?

Voi poteste non poteste voi non poteste poteste?

Essi poterono non poterono essi non poterono poterono? * 81 *

Modal verbs - 1

They aren’t preceded by "to", they don’t add "-s" to the third singular person, they can’t marry at all tenses, they don’t

allow auxiliary verbs, they can’t be followed by complement of object

CAN / COULD / BE ABLE TO EXAMPLES

- it expresses different shades of capacity or possibility - Can you play football?

- "CAN" and "BE ABLE TO" can be used indiscriminately even if “CAN” is most used - I’m not able to answer that question

- "COULD" and "WAS / WERE ABLE TO" shows differences of meaning in the affirmative

USE sentences: - they were able to see the match

- "COULD" means having the ability in general to do something in the past because they had a day off

- "WAS / WERE ABLE TO" means having the ability to do something on a specific occasion - when I was 15, I could swim up 20 laps

of the past at a time

Affirmative Negative Interrogative

I can can not I can’t can ...?

REGULAR FORM You can can not you can’t can ...?

- He, She, It can can not he, she, it can’t can ...?

PRESENT SIMPLE We can can not we can’t can ...?

You can can not you can’t can ...?

They can can not they can’t can ...?

Affirmative Negative Interrogative

I could could not I couldn’t could ... ?

REGULAR FORM You could could not you couldn’t could ... ?

- He, She, It could could not he, she, it couldn’t could ... ?

PAST SIMPLE We could could not we couldn’t could ... ?

You could could not you couldn’t could ... ?

They could could not they couldn’t could ... ? * 82 *

Verbi modali - 2

DOVERE / DOVERE ESEMPI

- indica qualcosa che è obbligatorio, è essenziale o necessario

- significati:

- DOVERE: è un obbligo più forte, per dare un ordine o una forte raccomandazione anche a - mi devi raccontare tutto

noi stessi; l’obbligo è sentito come interno a sé e dipende da colui che parla; è usato solo al

USO presente

- DOVERE: l’obbligo dipende da regole e circostanze esterne ed è più comune quando si - devi pagare il parcheggio

parla di azioni abituali; è usata in tutti i tempi; ha bisogno dell’ausiliare “do” nella forma

negativa ed interrogativa

- - io non

NON DOVERE: esprime proibizione devo indossare i jeans al lavoro

NON DOVERE: esprime mancanza di necessità devi guidare così veloce

- - non

altre espressioni di obbligazione:

- essere obbligato a, essere obbligato a, essere obbligato a - io fui obbligato ad accettare l’accordo

PARTICOLARITA’ - essere debitore debbo moltissimo denaro

- gli

- dover arrivare (o partire) - il treno deve arrivare alle 7.30

Affermativa Negativa Interrogativa

Io devo non devo io non devo devo?

FORMA REGOLARE Tu devi non devi tu non devi devi?

- Egli, Ella, Esso deve non deve egli, ella, esso non deve deve?

PRESENTE SEMPLICE Noi dobbiamo non dobbiamo noi non dobbiamo dobbiamo?

Voi dovete non dovete voi non dovete dovete?

Essi devono non devono essi non devono devono? * 83 *

Modal verbs - 2

MUST / HAVE TO EXAMPLES

- it means something that is mandatory, essential or necessary

- meanings:

- MUST: it is a stronger obligation to give an order or a strong recommendation to - you must tell me everything

ourselves; the obligation is perceived as internal to itself and depends on the one

USE speaking; it is used only in present tense

- TO HAVE TO: the obligation depends on external rules and circumstances and it is - you have to pay parking ticket

more common when it comes to regular actions; it is usited in every tense; it needs the

auxiliary “do” in negative and interrogative form

- - I

MUST NOT expresses prohibition mustn’t wear jeans at work

DO NOT HAVE TO expresses lack of necessity don’t have to drive so fast

- - you

other expression of obligation: was compelled to accept the agreement

- to be obliged to , to be compelled to, to be forced to - I

PARTICULARITY - to owe - I owe him a lot of money

- to be due - the train is due at 7.30

Affirmative Negative Interrogative

I must must not I mustn’t must ...?

REGULAR FORM You must must not you mustn’t must ...?

- He, She, It must must not he, she, it mustn’t must ...?

PRESENT SIMPLE We must must not we mustn’t must ...?

You must must not you mustn’t must ...?

They must must not they mustn’t must ...?

* 84 *

Verbi modali - 3

AVER BISOGNO / NON AVER BISOGNO / NON ESSERE NECESSARIO / NON ESSERE

NECESSARIO ESEMPI

- può assumere le caratteristiche di un verbo modale nelle frasi

negative al presente e nelle frasi interrogative

- la forma negativa di NEED esprime mancanza di necessità - non devi andare da lui oggi

- se la frase è riferita al passato, ci sono due diverse costruzioni:

USO - NON ESSERE NECESSARIO: l’azione fu compiuta ma non - non occorreva che venissi

era necessaria

NON ESSERE NECESSARIO: l’azione non era necessaria, ebbe bisogno di venire

- - non

quindi non fu compiuta

- (*) : è usata se è seguita da un infinito passivo - questa sedia deve essere riparata

AVER BISOGNO + DI + FORMA BASE VERBO

AVER BISOGNO + COMPLEMENTO OGGETTO

COSTRUZIONE AVER BISOGNO + VERBO + -ING (*) * 85 *

Modal verbs - 3

NEED / NEEDN’T / DIDN’T NEED TO DO / NEEDN’T HAVE DONE

EXAMPLES

- it may assume the features of a modal verb in negative sentences at the

present and in the interrogative sentences

- the negative form of NEED expresses lack of necessity needn’t go to see him today

- you

USE - if the sentence is referred to the past, there are two different

constructions:

- NEED NOT HAVE: the action was accomplished but was not necessary - he needn’t have come

- DID NOT NEED TO: action was not needed, so it was not done - he didn’t need to come

- (*) : it is used if it is followed by a passive infinitive - this chair needs repairing

TO NEED + TO + BASE FORM VERB

TO NEED + COMPLEMENT OF OBJECT

CONSTRUCTION TO NEED + VERB + -ING (*) * 86 *

Verbi modali - 4

DOVERE / NON POTERE / POTERE / POTERE / POTREBBE

ESEMPI

- sono usati per esprimere deduzioni e vari gradi di certezza

logica e possibilità

- si usano anche quando non siamo sicuri di qualcosa riguardo al

futuro

- casi di utilizzo:

- DOVERE: certezza che qualcosa è vera - lei deve essere inglese

USO POTERE, POTERE, POTREBBE:

- - possibilità o probabilità che qualcosa è vera può darsi che mi scriva / potrebbe scrivermi

-

- permesso - Posso andare al cinema, mamma?

- speranza - spero che possa essere felice

- desiderio possa essere felice!

-

- rimprovero - Potresti dirmi la verità?

- NON POTERE: certezza che qualcosa non è vera. - lei non potrebbe essere inglese

altre espressioni di probabilità / possibilità:

PARTICOLARITA’ - essere probabile - non è probabile che venga

potete fumare qui

essere permesso, essere permesso - non

- * 87 *

Modal verbs - 4

MUST / CAN’T / MAY / MIGHT / COULD EXAMPLES

- they are used to express deductions and different levels of logical

certainty and possibilities

- they are also used when we are unsure of something about the future

- cases of use:

- MUST: certainty that something is true - she must be English

USE - MAY, MIGHT, COULD:

- the possibility or probability that something is true - he may / might write to me

- permission - May I go to the cinema, mummy?

- hope - I hope he may be happy

- wish - may he be happy!

might tell me the truth

- rebuke - you

- CAN’T: certainty that something is not true - she can’t be English

other expression of probability / possibility:

PARTICULARITY - to be likely - he is not likely to come

aren’t allowed to smoke here

to be allowed, to be permitted - you

- * 88 *

Modal verbs - 5

VOLERE ESEMPI

- è usato come verbo ausiliare

USO - nella forma affermativa e negative significa volontà forte e determinazione non voglio andare!

- nella forma interrogativa significa invito o richiesta Volete una tazza di te?

altre espressioni di volere:

- volere io voglio una copia di questo romanzo

- desiderare io desidero partire presto domani

PARTICOLARITA’ - volere Vorresti venire là con me?

- richiedere vuole molto lavoro

ci

- essere disposti sono disposto a fare ciò che vuoi

Affermativa Negativa Interrogativa

Io voglio non voglio io non voglio voglio?

FORMA REGOLARE Tu vuoi non vuoi tu non vuoi vuoi?

- Egli, Ella, Esso vuole non vuole egli, ella, esso non vuole vuole?

PRESENTE SEMPLICE Noi vogliamo non vogliamo noi non vogliamo vogliamo?

Voi volete non volete voi non volete volete?

Essi vogliono non vogliono essi non vogliono vogliono?

Affermativa Negativa Interrogativa

Io volli non volli io non volli volli?

FORMA REGOLARE Tu volesti non volesti tu non volesti volesti?

- Egli, Ella, Esso volle non volle egli, ella, esso non volle volle?

PASSATO SEMPLICE Noi volemmo non volemmo noi non volemmo volemmo?

Voi voleste non voleste voi non voleste voleste?

Essi vollero non vollero essi non vollero vollero? * 89 *

Modal verbs - 5

TO WILL EXAMPLES

- it is used as auxiliary verb

USE - in affirmative and negative form it means strong will and determination I will not go!

- in interrogative form it means an invite or a request Will you have a cup of tea?

other expression of will:

- to want I want a copy of this novel

- to wish I wish to leave very early tomorrow

PARTICULARITY - to like (to) Would you like to come there with me?

- to require required

a lot of work is

- to be willing to I’m willing to do what you like

Affirmative Negative Interrogative

I will will not I won’t will ...?

REGULAR FORM You will will not you won’t will ...?

- He, She, It will will not he, she, it won’t will ...?

PRESENT SIMPLE We will will not we won’t will ...?

You will will not you won’t will ...?

They will will not they won’t will ...?

Affirmative Negative Interrogative

I would would not I wouldn’t would ...?

REGULAR FORM You would would not you wouldn’t would ...?

- He, She, It would would not he, she, it wouldn’t would ...?

PAST SIMPLE We would would not we wouldn’t would ...?

You would would not you wouldn’t would ...?

They would would not they wouldn’t would ...?

* 90 *

Verbi modali - 6

OSARE ESEMPI

- non

- è usato sia come verbo principale che come verbo ausiliare osa interrompere

"osare, affrontare, sfidare, ardire, arrischiare"

- significa - non oso dire quello che penso

USO “osar dire”

- nelle frasi affermative è più usato , che può avere due significati:

- supposizione, probabilità - suppongo ci sarà un vagone ristorante sul treno

- accettazione di quello che si dice ma non fa differenza (usato alla 1’ persona - posso credere che non lo sapevate, ma io devo

singolare) multarvi lo stesso

Affermativa Negativa Interrogativa

Verbo principale Verbo ausiliare Verbo principale Verbo ausiliare Verbo principale Verbo ausiliare

Io oso non oso non oso oso? oso?

-

FORMA REGOLARE Tu osi non osi non osi osi? osi?

- -

Egli, Ella, Esso osa non osa non osa osa? osa?

PRESENTE SEMPLICE -

Noi osiamo non osiamo non osiamo osiamo? osiamo?

-

Voi osate non osate non osate osate? osate?

-

Essi osano non osano non osano osano? osano?

-

Affermativa Negativa Interrogativa

Verbo principale Verbo ausiliare Verbo principale Verbo ausiliare Verbo principale Verbo principale

Io osai non osai non osai osai? osai?

-

FORMA REGOLARE Tu osasti non osasti non osasti osasti? osasti?

-

- Egli, Ella, osò non osò non osò osò? osò?

-

PASSATO SEMPLICE Noi osammo non osammo non osammo osammo? osammo?

-

Voi osaste non osaste non osaste osaste? osaste?

-

Essi osarono non osarono non osarono osarono? osarono?

- * 91 *

Modal verbs - 6

TO DARE EXAMPLES

- it is used both the primary verb and as auxiliary verb - he doesn’t dare (to) interrupt

"daring, facing, challenging, daring, knocking"

- it means - I daren’t say what I think

USE - in affirmative sentences it is more used daresay, which can have two meanings:

- supposition, probability - I daresay there will be a restaurant car on the train

daresay you didn’t know it, but I must fine you

- acceptance of what is said but does not make a difference (used to the - I

anyway

singular person) Affirmative Negative Interrogative

Primary verb Auxiliary verb Primary verb Auxiliary verb Primary verb Auxiliary verb

I dare do not (don’t) dare dare not (daren’t) Do ... dare? Dare ... ?

-

REGULAR FORM You dare do not (don’t) dare dare not (daren’t) Do ... dare? Dare ... ?

-

- He, She, It dares does not (doesn’t) dare dares not (daresn’t) Does ... dare? Dare ... ?

-

PRESENT SIMPLE We dare do not (don’t) dare dare not (daren’t) Do ... dare? Dare ... ?

-

You dare do not (don’t) dare dare not (daren’t) Do ... dare? Dare ... ?

-

They dare do not (don’t) dare dare not (daren’t) Do ... dare? Dare ... ?

-

Affirmative Negative Interrogative

Primary verb Auxiliary verb Primary verb Auxiliary verb Primary verb Auxiliary verb

I dared did not dare dared not Did ... dare? Dared ... ?

-

REGULAR FORM You dared did not dare dared not Did ... dare? Dared ... ?

-

- He, She, It dared did not dare dared not Did ... dare? Dared ... ?

-

PAST SIMPLE We dared did not dare dared not Did ... dare? Dared ... ?

-

You dared did not dare dared not Did ... dare? Dared ... ?

-

They dared did not dare dared not Did ... dare? Dared ... ?

- * 92 *

Verbi frasali

1) VERBO + PREPOSIZIONE

2) VERBO + AVVERBIO

COSTRUZIONE 3) VERBO + PREPOSIZIONE + AVVERBIO

alcune parole possono avere valore di preposizione o avverbio:

CARATTERISTICHE - solo preposizione: da, durante, in, a, per, con, dopo

DI AVVERBI E - solo avverbio: indietro, via, fuori

PREPOSIZIONI - sia preposizione che avverbio: sopra, su, attraverso, lungo, davanti, dietro, in, giù, in, fuori, sopra, oltre,

passato, rotondo, attraverso, sotto

1) è transitivo, ha sempre un oggetto (persino implicito) e viene sempre seguito dalla preposizione (che non può

essere separato dal verbo)

2) può essere sia transitivo che intransitivo; non ha sempre l'oggetto; quando è transitivo, ha sempre un oggetto:

CARATTERISTICHE a. se l'oggetto è un nome, può essere messo sia prima che dopo l'avverbio (che può essere separato dal verbo)

DEI VERBI b. se l'oggetto è un pronome, deve essere collocato tra il verbo e l'avverbio

FRASALI 3) è sempre transitivo e ha un oggetto che va sempre dopo i verbi frasali (sia nome che pronome) e le tre parti non

possono mai essere separate

VEDERE APPENDICE PER I PRINCIPALI VERBI FRASALI * 93 *

Phrasal verbs

1) VERB + PREPOSITION

2) VERB + ADVERB

CONSTRUCTION 3) VERB + PREPOSITION + ADVERB

some words can have value of preposition or adverb:

FEATURES OF - only preposition: from, during, into, at, for, of, with, after

ADVERBS AND - only adverb: back, away, out

PREPOSITIONS above, about, across, along, before, behind, by, down, in, off, on, over, past,

- both preposition and adverb:

round, through, under, up

1) it is transitive, it always has an object (even implied) and it is always followed by preposition (which can not be

separated from the verb)

2) it can be both transitive and intransitive; it hasn’t always the object; when it is transitive, it has always an object:

a. if the object is a noun, it can be put both before and after the adverb (which can be separated from the

FEATURES OF verb)

PHRASAL VERBS b. if the object is a pronoun, it must be put between the verb and the adverb

3) it is always transitive and has an object that always goes after phrasal verbs (both noun and pronoun) and the

three parts can never be separated

SEE APPENDIX FOR MAIN PHRASAL VERBS * 94 *

Verbi particolari - 1

VERBO ESSERE + AGGETTIVI + PREPOSIZIONE

VERBO ESSERE AGGETTIVO PREPOSIZIONE VERBO ESSERE AGGETTIVO PREPOSIZIONE

essere assorto in essere felice per qualcosa

essere abituato a essere ammalato di

avere paura di essere colpito da

essere arrabbiato con qualcuno essere indipendente da

essere arrabbiato per qualcosa essere interessato a

essere ansioso di essere coinvolto in

essere ansioso per essere gentile con

avere vergogna di essere appassionati di

essere consapevole di essere responsabili di / per

non essere bravo in / a essere fiancheggiato da

essere blu per il freddo essere gentile con

essere capace di essere nervoso per

essere bravo in / a essere sul punto di

essere sicuro di essere zeppo di

essere diverso da essere contento di

essere deluso per / da essere educato con

essere dovuto a essere preparato per

essere agitato per qualcosa essere orgoglioso di

essere esposto a essere pronto per

essere appassionato di essere rosso d’ira

essere spaventato da essere responsabile per / di

essere bravo in / a qualcosa essere maleducato con * 95 *

Particular verbs - 1

TO BE + ADJECTIVES + PREPOSITION

TO BE ADJECTIVES PREPOSITION TO BE ADJECTIVES PREPOSITION

TO BE ABSORBED IN TO BE HAPPY ABOUT

TO BE ACCUSTOMED TO TO BE ILL WITH

TO BE AFRAID OF TO BE IMPRESSED WITH /BY

TO BE ANGRY WITH TO BE INDEPENDENT OF / FROM

TO BE ANGRY ABOUT TO BE INTERESTED IN

TO BE ANXIOUS FOR TO BE INVOLVED IN

TO BE ANXIOUS ABOUT TO BE KIND TO

TO BE ASHAMED OF TO BE KEEN ON

TO BE AWARE OF TO BE LIABLE FOR / TO

TO BE BAD AT TO BE LINED WITH

TO BE BLUE WITH COLD TO BE NICE TO

TO BE CAPABLE OF TO BE NERVOUS OF

TO BE CLEVER AT TO BE ON THE POINT OF

TO BE CONFIDENT OF TO BE PACKED WITH

TO BE DIFFERENT FROM TO BE PLEASED WITH

TO BE DISAPPONTED WITH/AT/ABOUT TO BE POLITE TO

TO BE DUE TO TO BE PREPARED FOR

TO BE EXCITED ABOUT TO BE PROUD OF

TO BE EXPOSED TO TO BE READY FOR

TO BE FOND OF TO BE RED WITH ANGER

TO BE FRIGHTENED OF / AT TO BE RESPONSIBLE FOR / TO

TO BE GOOD AT TO BE RUDE TO * 96 *

Verbi particolari - 2

VERBO ESSERE + AGGETTIVI + PREPOSIZIONE

VERBO ESSERE AGGETTIVO PREPOSIZIONE VERBO ESSERE AGGETTIVO PREPOSIZIONE

essere spaventato da

essere scioccato da

essere dispiaciuto per / di

essere stracolmo di

riuscire a

essere sorpreso di / da

essere sospettoso di

essere terrorizzato da

essere stanco di

essere tipico di

essere scortese con

essere abituato a

essere preoccupato per qualcosa ESSERE IN PROCINTO DI + INFINITO

E’ usato per parlare di un evento che sta per accadere, che è sul punto di accadere e per il quale ci stiamo preparando (=>

tempo futuro. ESEMPIO: a dire la verità stiamo per partire * 97 *

Particular verbs - 2

TO BE + ADJECTIVES + PREPOSITION

TO BE ADJECTIVES PREPOSITION TO BE ADJECTIVES PREPOSITION

TO BE SCARED OF

TO BE SHOCKED BY / AT

TO BE SORRY FOR / ABOUT

TO BE STUFFED WITH

TO BE SUCCESSFUL IN

TO BE SURPRISED AT / BY

TO BE SUSPICIOUS OF

TO BE TERRIFIED OF

TO BE TIRED OF

TO BE TYPICAL OF

TO BE UNKIND TO

TO BE USED TO

TO BE WORRIED ABOUT

TO BE + ABOUT TO + INFINITIVE

It is used to talk about an event that is about to happen, which is about to happen and for which we are preparing (=>

future time). EXAMPLE: actually, we’re about to leave * 98 *

Verbi particolari - 3

“FARE” ESEMPI

- fare colazione

“FARE” - fare una festa

- fare una passeggiata

- fare una foto

“FARE” - fare una pausa

- fare un errore

- fare la differenza

- è usato per indicare un fare materiale (produrre, creare, - fare amicizia

preparare, esprimere reazioni) fare chiarezza (chiarire)

-

USO “FARE” - farsi il letto

- mi

RENDERE / FARE + PRONOME + AGGETTIVO fece felice

FAR FARE QUALCOSA + PRONOME + VERBO (senza “to”) - devi farlo lavorare

farà rispettare da tutti

FARSI FARE QUALCOSA + PARTICIPIO PASSATO VERBO - si

- fare i compiti

- fare bene

- è usato per indicare un fare generale (lavoro, studio, etc.) e fare affari

-

“FARE” per esprimere azioni pratiche (sports senza palla o cura della - fare ricerca

casa) - fare ginnastica

- fare le pulizie * 99 *

Particular verbs - 3

TO HAVE, TO MAKE, TO DO, TO TAKE EXAMPLES

- to have breakfast

TO HAVE - to have a party

- to have a walk

- to take a photo

TO TAKE to take a break

-

- to make a mistake

- it is used to indicate a “material to do” (to - to make a difference

produce, to create, to prepare, to express - to make friends

to make clear

reactions) -

USE TO MAKE - to make one’s bed

TO MAKE + PRONOUN + ADJECTIVE - he made me happy

make him work

TO MAKE + PRONOUN + VERB (without “to”) - you must

- she will

TO MAKE ONESELF + PAST PARTICIPLE VERB make herself respected by everybody

- to do homework

to do well

-

- it is used to indicate a general job (work, study, - to do a business

TO DO etc.) and to express practical actions (sports to do research

-

without ball or house care) - to do aerobics

- to do the cleaning * 100 *

Verbi particolari - 4

“OTTENERE” ESEMPI

- ha differenti significati:

se è seguito da un complement oggetto: ottenere, procurare, comprare, - per favore, prendi il mio cappello

USO - ricevere, prendere dal soggiorno

se è seguito da una preposizione o da un avverbio: arrivare, andare, - salire, scendere, raggirare,

- entrare, uscire, ecc. radunarsi

se è seguito da un aggettivo o da un participio passato: divenire - guarire, ubriacarsi

- OTTENERE - OTTENNI - OTTENUTO

PARADIGMA * 101 *

Particular verbs - 4

TO GET EXAMPLES

- it has different meanings:

if it is followed by a complement of object: to get, to procure, to buy, - please, get my hat from the living

USE - to receive, to take room

if it is followed by a preposition or an adverb: to arrive, to go, to come to get on, to get off, to get round,

-

- in, to come out, etc. to get together

if it is followed by an adjective or past participle: to become - to get well, to get drunk

- GET - GOT - GOT

PARADIGM * 102 *

Verbi particolari - 5

STESSO SIGNIFICATO – USO DIFFERENTE ESEMPI

- è usato per indicare fare / permettere di fare - non è permesso agli impiegati di

PERMETTERE qualcosa. Non regge mai l’infinito ma la forma base usare il telefono dell’ufficio per

del verbo chiamate personali

1’ COPPIA - ha un significato più pronunciato. E’ più usato nella - io non permetto a un bambino di

PERMETTERE forma passiva, specialmente quando è impersonale guardare la TV nella sua stanza

PERMESSO DI)

(ESSERE - ricorda di salvare spesso il tuo

- RICORDARE + INFINITIVE: per cose da fare lavoro

RICORDARE - RICORDARE + VERBO + -ING: per richiamare - io mi ricordo di averla incontrata

qualcosa che avevi fatto una volta

2’ COPPIA - ricordami di mandare l’email a

- RICORDARE + PERSONA + INFINITO Tony oggi

RICORDARE - RICORDARE + PERSONA + DI: per dire che - quella canzone mi ricorda sempre

qualcosa ci ricorda qualcos altro di quando ero innamorato

ASPETTARE - indica attesa materiale ed è seguito sempre da PER - lo aspetto

3’ COPPIA - indica attesa immateriale, un’aspettativa, una

ASPETTARE - mi aspetto di essere promosso

supposizione * 103 *

Particular verbs - 5

SAME MEANING – DIFFERENT USE EXAMPLES

- it is used to indicate to make / to allow to do something. - We don’t let employees use the

TO LET It never holds the infinite but only the basic form of office telephone for personal call

the verb

1’ COUPLE - it has a more pronounced meaning. It is most used in - I would not allow a child to have a

TO ALLOW BE

passive form, especially when it is impersonal (TO TV in their room

ALLOWED TO)

- REMEMBER + INFINITIVE: to things to do - Remember to save your work often

TO REMEMBER REMEMBER + VERB + -ING: to call something you did - I remember meeting her once

-

2’ COUPLE - REMIND + PERSON + INFINITIVE - Remind me to email Tony today

- REMIND + PERSON + OF: to say something reminds - That song always reminds me of

TO REMIND us of something else the time I fell in love

TO WAIT - it indicates material waiting and always followed by FOR - I’m waiting for him

3’ COUPLE - it indicates immaterial waiting, an expectation, a

TO EXPECT - I expect to pass my exam

support * 104 *

Verbi particolari - 6

VERBI SENSORIALI

SEMBRARE Queste scarpe sembrano costose

AVERE UN SAPORE, SAPERE DI, ASSAGGIARE Questo cocktail sa di caffè

ODORARE, PROFUMARE, SENTIRE O ESSERCI ODORE DI C’è odore di benzina qui dentro

SENTIRE Questa cravatta sembra di seta

SUONARE Sembra che George stia tornano a casa

GUARDARE, AVERE UN ASPETTO, SEMBRARE I miei capelli sembrano il nido di un uccello * 105 *

Particular verbs - 6

SENSORY VERBS

SEEM These shoes seem expensive

TASTE This cocktail tastes of coffee

SMELL It smells of petrol in here

FEEL This tie feels like silk

SOUND That sounds like George coming home

LOOK My hair looks like a bird’s nest * 106 *

PREPOSIZIONI * 107 *

PREPOSITIONS * 108 *

ESEMPI

è usato per indicare che una persona o una cosa è:

- in una nazione, in una città, in un giardino, in una stanza io vivo in Roma

IN - dentro qualunque contenitore il latte è nel frigo

- in un’automobile, in un taxi il cane è nella macchina

DENTRO A / FUORI DA la scatola è dentro / fuori dallo scaffale

è usato per indicare due oggetti uno sopra l’altro con contatto e per indicare

che: io andai sull’ Isola Bella

SU - siamo su un’isola la gomma è sul tavolo

- che un oggetto si trova sopra qualcosa io sto andando sull’ autobus

- che ci si trova su un mezzo di trasporto pubblico

SOPRA è usato per due oggetti che sono a contatto tra loro il computer è sulla scrivania

SOPRA / SOPRA è usato per due oggetti che non sono a contatto tra loro il cielo è sopra il terreno

Preposizioni 1’ termine: due oggetti sono a contatto tra loro il tavolo è sotto il foglio

SOTTO / SOTTO 2’ termine: due oggetti sono a contatto tra loro il gatto è sotto il tavolo

AL PIANO DI SOPRA / AL PIANO DI devi venire al piano di sopra / al piano di sotto

SOTTO

ENTRATA / USCITA dai mezzi di trasporto pubblico io vado su / giù all’- / dall’autobus

di ENTRATA / USCITA da luoghi chiuso o da un’auto io vado dentro / fuori al / dal ristorante

1’ termine: qualcosa che più lontanta da noi rispetto ad un’altra c’è una fattoria oltre questa foresta

OLTRE / DIETRO 2’ termine: qualcosa che è parzialmente o completamente coperto da un oggetto il mio libro era dietro il divano

situato davanti

luogo UNO DI FRONTE ALL’ALTRO / DI tu sei di fronte a me

di fronte all’ospedale

FRONTE quella casa è vicino a me tutto il tempo

mio marito stette

PRESSO / VICINO seguii l’uomo il fiume, al parcheggio

lungo intorno

LUNGO / ATTRAVERSO / INTORNO e il bosco

attraverso

ATTRAVERSO / ATTRAVERSO le villette sono aldilà del lago

mia madre siede sempre tra mio padre e me

1’ termine: riferito a due persone

TRA / TRA 2’ termine: riferito a molte persone tra tutte queste cose

non trovo il mio portafogli

ci troveremo alla stazione

- per indicare un luogo in termine della sua funzione o come luogo di incontro ci incontrammo tutti al concerto

- per indicare un luogo dove accade un evento

A - quando si danno indicazioni stradali alla rotonda

gira a destra

- dopo il verbo “arrivare” quando la destinazione è un luogo / edificio noi arrivammo alla stazione

vengo dalla Germania

DA / A quest’estate vado in Spagna * 109 *

EXAMPLES

it is used to indicate that a person or thing is:

- in a nation, in a city, in a garden, in a room I live in Rome

IN in the fridge

- inside any type of container the milk is

- in a car, in a taxi the dog is in the car

INSIDE / OUTSIDE the box is inside / outside the shelf

it is used to indicate two objects are each other with contact and to indicate:

- we are on an island I went on The Beautiful Island

ON - an object is above something the rubber is on the table

I’m going on a bus

- you are on a public transport

ON TOP OF it is used for two objects that are each other with contact the computer is on top of the desk

ABOVE / OVER it is used for two objects that aren’t each other with contact the sky is above / over the ground

Prepositions 1’ term: two objects are each other with contact the table is under the paper

UNDER / BELOW 2’ term: two objects aren’t each other with contact the cat is below the table

UPSTAIRS / DOWNSTAIRS you must come upstairs / downstairs

ONTO / OFF from public trasport I go onto / off the bus

of INTO / OUT OF from closed places or car I go into / out of the restaurant

1’ term: something that is farther from us than another there is a farm beyond this forest

2’ term: something that is partially or completely covered by an object located

BEYOND / BEHIND behind the sofa

my book was

in front

place you are opposite me

OPPOSITE / IN FRONT OF that house is in front of the hospital

BY / NEAR my husband stood by / near to me all the time

I followed the man along the river, round the car

ALONG / THROUGH / ROUND park and through the wood

ACROSS / OVER the cottages are across / over the lake

1’ term: related to two persons my mother always sits between my father and me

BETWEEN / AMONG 2’ term: related to many persons I don’t find my wallet among all these things

- to indicate a place in terms of its function or as a meeting place we’ll meet at the station

- to indicate a place where an event occurs we all met at the concert

AT - when driving directions are given at the roundabout

turn right

we arrived

- after the verb "to arrive" when the destination is a place / building at the station

I come from Germany

FROM / TO this summer I’m going to Spain * 110 *

ESEMPI

è usato per indicare: a

- l’ora mezzogiorno

A - il momento del giorno all’ora di pranzo Preposizioni

- festività nel periodo natalizio

- nelle espressioni di tempo nel fine settimana

è usato con:

- data .. sabato di

A - giorni della settimana il 4 luglio

- giorni speciali al mio compleanno

è usato con: tempo

- parti del giorno nella mattina

IN - mesi, anni, secoli in Ottobre, in estate, nel 1978

nel Medioevo

- periodi storici

ENTRO Io devo finire questo lavoro entro stasera

FINO A / FINO A 1’ termine: è usato nelle frasi negative l’ho aspettata fino alle sei

2’ termine: mette in rilievo un particolare evento sullo

IN / DURANTE durante l’/in inverno i fiori non sbocciano

sfondo di un periodo di tempo

PER (DA) è riferito ad una durata di tempo lo conosco da dieci anni ESEMPI

è usato:

- per introdurre il complemenot di agente nella forma passiva; questa casa fu costruita da mio padre

Altre - per indicare modi di viaggiare;

PRESSO con l’automobile

- per indicare modi di mettersi in contatto; mi contattò per mail

- + verbo + “-ing”: per indicare modi di compimento dell’azione facendo un rumore

ci spaventò tutti

preposizioni stavano tagliando il cespuglio con un paio

CON - + nome: indica lo strumento con cui un’azione viene compiuta di grosse forbici

- + verbo + “-ing” and verbo + nome: per spiegare la funzione di un

PER la libreria è fatta per tenerci i libri

oggetto o il motive di un’azione

DI la scrivania di legno è bella * 111 *

EXAMPLES

it is used to indicate: at

- hour time; noon

AT - a moment of the day; at lunchtime

- festivity; at Christmas time

- in the time expressions at the weekend Prepositions

it is used with:

- date; on Saturday

ON - days of week; on the 4th of July Of

- special days on my birthday

it is used with:

- parts of day; in the morning

IN - months, years, centuries; in October, in summer, in 1978 time

in the Middle Ages

- historic periods

BY I must finish this work by tonight

UNTIL / TILL 1’ term: it is used in negative sentences I waited for her until / till six o’clock

2’ term: it highlights a particular event in the In / during (the) winter flowers don’t

IN / DURING background of a period of time bloom

FOR it is referred to a duration of time I’ve known him for ten years EXAMPLES

it is used:

- to introduce complement of agent in the passive form; this house was built by my father

Other - to indicate ways of travelling;

BY by car

- to indicate ways to keep in touch; he contacted me by mail

- + verb + “-ing”: to indicate ways of completion of action by making a noise

he scared us all

prepositions - + noun: it indicates the instrument with which an action is they were cutting the bush with a pair of

WITH accomplished big scissors

- + verb + “-ing” and verb + noun: to explain the function of an

FOR the bookshelf is made for keeping books

object or reason of an action

OF the desk of wood is nice * 112 *

PREPOSIZIONI

+

INFINITO

Indicano fine / scopo e esprimono la ragione di una certa azione

PER AFFINCHE’

+ +

INFINITO INFINITO COSI’

COSICCHE’ PERCHE’ +

+ + SOGGETTO

SOGGETTO SOGGETTO +

+ + VERBO

VERBO VERBO

cucinerò cosicchè tu sono andato al poiché non mangiamo è venuto in classe per pioveva così

possa rilassarti negozio per carne, compriamo imparare l’inglese andammo dentro

ESEMPI comprare una molto pesce

bottiglia di latte * 113 *

PREPOSITIONS

+

INFINITIVE

They indicate end / purpose and express the reason for some action

TO IN ORDER TO

+ +

INFINITIVE INFINITIVE SO

SO THAT BECAUSE +

+ + SUBJECT

SUBJECT SUBJECT +

+ + VERB

VERB VERB

I went to the shop he came to class it rained

EXAMPLES I’ll cook so that you to because we don’t in so we went

relax a bottle of milk meat, we buy a

can buy eat order to learn inside

lot of fish English * 114 *

AVVERBI * 115 *

ADVERBS * 116 *

L’avverbio è quella parte del discorso che indica:

- il modo in cui si svolge l’azione

- dove e quando si svolge l’azione

DEFINIZIONE - l’intensità del significato di un aggettivo.

how often where how much how

Gli avverbi specificano la frequenza ( ), il luogo ( ), la quantità ( ), il modo ( ) e il tempo

when sequenza "how, where, when".

); se si è in presenza di più avverbi, bisogna seguire la

( AGGETTIVO + -MENTE

COSTRUZIONE ESEMPI

“–y” “–i” “–ly”

- parole che terminano in cambiano questa in e poi aggiungono rumoroso - rumorosamente

PARTICOLARITA’ “–le” “–e” –y”

- parole che terminano in fanno cadere e poi aggiungono “ comodo - comodamente

“–e” “–ly”

- parole che terminano in poi aggiungono sicuro - sicuramente

“–ly”

- alcune parole che terminano in sono aggettivi e non avverbi: per

“FALSI AMICI” amichevole – amichevolmente

"maniera" "modo"

trasformarli in avverbi, si aggiunge o dopo l’aggettivo

- avverbi e aggettivi con la stessa forma: veloce, precoce, duro, tardivo, quotidiano, settimanale, mensile

AVVERBI - avverbi con significati diversi dagli aggettivi: sodo – a malapena

IRREGOLARI - avverbi con significati opposti dagli aggettivi: tardi - recentemente

- avverbi irregolari: buono – bene, cattivo - cattivo * 117 *

The adverb is that part of the speech that indicates:

- the way in which action takes place

- where and when the action takes place

DEFINITION - the intensity of the meaning of an adjective.

how often where how much how

Adverbs specify the frequency ( ), the place ( ), the quantity ( ), the manner ( ), and time

when "how, where, when".

); if you have more adverbs, you have to follow the sequence

( ADJECTIVE + -LY

CONSTRUCTION EXAMPLES

“–y” “–i” “–ly”

- words ending in change this in and then add noisy – noisily

PARTICULARITY “–le” “–e” –y”

- words ending in let go down and then add “ comfortable – comfortably

“–e” “–ly”

- words ending in then add safe - safely

“–ly”

- some words ending in are adjectives and not adverbs: to transform

FALSE FRIENDS manner

friendly – friendly

"manner" "way"

them into adverbs you add or after the adjective

- adverbs e adjectives with the same form: fast, early, hard, late, daily, weekly, monthly

IRREGULAR - adverbs with different meanings from adjectives: hard – hardly

ADVERBS - adverbs with opposite meanings from adjectives: late - lately

- irregular adverbs: good – well, bad - badly * 118 *

EXAMPLES

MOLTO mi piace molto tua sorella

MOLTO oltre all’utilizzo con i nomi numerabili e non numerabili possono essere io non esco molto questi giorni

P POCO usati come avverbi poco questa mattina

lui ha lavorato

A FINALMENTE,

R 1’ termine: viene messo all’inizio o alla fine della frase

T INFINE 2’ termine: può essere avverbio o congiunzione

I ALMENO, ANCHE

C QUI qui

1’ termine: indica un luogo vicino a chi parla il tavolo è

O il semaforo è là

2’ termine: indica un luogo lontano da chi parla

LA’

L

A - gli avverbi di tempo più utilizzati sono: sempre, qualche volta,

R spesso, mai, raramente, generalmente, di solito

I AVVERBI DI TEMPO - alcuni avverbi sono usati per esprimenre meglio quando l’azione o la

ieri; scorso; un ... fa, ... fa,

situazione è successa nel passato:

giorni passati, eventi passati - l’ho appena incontrata

APPENA: per parlare di un evento che è avvenuto poco tempo prima

- di adesso; va messo tra l’ausiliare ed il participio

A già arrivato

- è

GIA’: per parlare di un’azione è avvenuta prima di quanto si si

-

V aspettasse; va messo tra l’ausiliare e il participio

V AVVERBI USATI NEL - non mi sono ancora asciugato i capelli

- NON ANCORA: in frasi negative, per indicare che un evento atteso

E TEMPO PRESENTE non si è verificato fino a quel momento; STILL va messo prima

R dell’ausiliare, mentre YET va dopo il participio

PERFETTO

B - Sono già arrivati gli ospiti?

- GIA’: nelle frasi interrogative

I - Hai mai mangiato le lumache?

MAI: per parlare di un esperienza che ha avuto luogo (o non ha avuto

- - mia madre non ha mai preso l’aereo

luogo) in un periodo di tempo fino ad ora; va messo tra l’ausiliare e il

participio * 119 *

EXAMPLES

MUCH a lot

I like your sister

A LOT in addition to using numerable and non-numerable nouns, they can be I don’t go out much these days

P A LITTLE used as adverbs he has worked a little this morning

A

R AT LAST first term: it may put at the beginning or the ending of the sentence.

T second term: it may be adverbs or connection

AT LEAST

I HERE first term: it indicates a place near whom speaks the table is here

C second term: it indicates a place far from who speaks there

the traffic light is

THERE

U

L - the most used time adverbs are: always, sometimes, often, never,

A seldom, generally, usually

TIME

R - some adverbs are used to express better when the action or the

ADVERBS yesterday; last; a / an / one ...

situation has happened in the past:

ago, ... ago, past days, past events

JUST: to talk about an event that took place shortly before now; it’s - I’ve just met her

- put between the auxiliary and the participle

A - ALREADY: to speak of an action occurred before it was expected; it’s - He has already arrived

ADVERBS

D put between the auxiliary and the participle

USED IN

V STILL / YET: in negative sentences, to indicate that an expected still haven’t dred my hair; I

- - I

THE

E event did not occur until then; haven’t dired my hair

STILL should be put before the yet

PRESENT

R YET goes after the participle

auxiliary, while

PERFECT

B - YET: in the interrogative sentences - Have the guests arrived yet?

TENSE

S EVER / NEVER: to talk about an experience that has taken place (or ever eaten snails?

- - Have you

has not happened) over a period of time so far; it’s put between the - My mother has never flown

auxiliary and the participle * 120 *

FRASI * 121 *

SENTENCES * 122 *

forma SOGGETTO + VERBO + OGGETTO

affermativa COSTRUZIONE

FRASI 1) forma interrogativa;

2) nelle frasi condizionali se viene omesso “se”;

“dire, esclamare, replicare,

3) dopo I verbi

rispondere” nel discorso diretto riportato;

VERBO + SOGGETTO + OGGETTO 4) quando gli avverbi di luogo sono messi

all’inizio delle frasi per enfatizzare;

5) dopo gli avverbi o le frasi avverbiali con

"mai, raramente, solo,

significato negativo:

da nessuna parte, non solo, nè"

nella forma affermativa il soggetto deve essere sempre espresso

eccezione: se due frasi sono collegate da “e” o “o”, il soggetto può essere omesso.

Esempio: Lei va in giardino e aiuta papà

SOGGETTO UNO, TU, ESSI, LA GENTE, NOI

SOGGETTO IMPERSONALE: si può usare sia

nella forma attiva che nella forma passiva. In this later form it is more common with

”to follow, to think, believe, to consider, to report, to know, to express, to

verbs:

suppose”

OGGETTO deve sempre seguire il verbo * 123 *

affirmative SUBJECT + VERB + OBJECT

form BUILDING OF

SENTENCES 1) interrogative form;

2) in conditional sentences if it is omitted “if”;

“to say, to exclaim, to reply, to

3) after verbs

answer” in reported speech;

4) when adverbs of place are put at the

VERB + SUBJECT + OBJECT beginning of sentences to enphasize;

5) after adverbs or adverbial sentences with

“never, seldom,obly by,

negative sense:

nowhere, not only, neither, nor”

in the affirmative form it must be always expressed

exception: when two sentences are connected by “and” or “or”, the subject can be

omitted. Example: She goes into the garden and helps Dad

SUBJECT ONE, YOU, THEY, PEOPLE, WE

IMPERSONAL SUBJECT: it can use both in the

”to

active and in the passive form. In this later form it is more common with verbs:

follow, to think, believe, to consider, to report, to know, to express, to suppose”

OBJECT it must always follow the verb * 124 *

POSIZIONE AVVERBI

PRONOMI essi stanno:

1) tra il soggetto e il 1) Io di solito

1) i pronomi complemento seguono il verbo 1) Io lo bevo con il verbo nei tempi vado

2) quando è un complemento di termine, il pronome precede latte semplici

il complemento oggetto e perde la preposizione "a" 2) Io dò a lui una mela 2) tra l’ausiliare e il 2) Io non sono mai

3) verbo + complemento oggetto + complemento di verbo nei tempi andato là

termine: composti

-se il complemento oggetto è un pronome -Io lo dò a mio papà 3) dopo il verbo 3) Jane è sempre

-se il complemento di termine è più lungo del complemento -Io dò questo libro al essere in ritardo

oggetto mio amico italiano

-Io dò questo libro

-quando si vuole dare enfasi al complemento di termine a

"a" con il complemento di non a Tom

-con alcuni verbi che vogliono Bob

“parlare, replicare, dire, parlare, spiegare,

termine: -Io lo spiego a lui

introdurre” PREPOSIZIONI

1) le preposizioni di solito precedono i nomi e i pronomi

2) eccezioni: “a chi / che / cosa / di cosa / dove”

- nelle domande che iniziano con le preposizioni -con chi stavi parlando?

“a chi / che”

- nelle frasi relative, la preposizione messa prima di può essere messa alla fine della frase e anche -la gente con la quale stavo

omessa viaggiando

- nelle frasi passive -detesto che mi si derida …

- nelle costruzioni con l’infinito -ho bisogno di una penna con

3) omissioni: cui scrivere

“prenotare, costruire, acquistare, cucinare, recuperare, trovare, ottenere, mantenere,

- dopo i verbi

lavorare a maglia, mancare, lasciare, fare, sposarsi, ordinare, riservare"

“consigliare, chiedere, supplicare, portare, comandare, incoraggiare, dare, consegnare a

- dopo i verbi

mano, implorare, invitare, lasciare, prestare, offrire, ordinare, passare, pagare, giocare, promettersi,

consigliare, ricordare, vendere, inviare, mostrare, cantare, prendere, dire, sollecitare, avvertire” to

: no “ ”

- nelle espressioni che contengono parole di altezza, lunghezza, taglia, età, colori, volume, area, peso che si legano

"essere"

al verbo * 125 *

POSITION ADVERBS

PRONOUNS they are:

1) between the 1) I usually go

1) the complement pronouns follow the verb 1) I drink it with milk subject and the

2) when it is a complement of term, the pronoun precedes 2) I give him an apple verb in the simple

the complement of object and loses the preposition "to" tences

3) verb + complement of object + complement of term: 2) between the 2) I have never

-if the complement of object is a pronoun -I give it to my dad auxiliary and the gone there

-I give this book

-if the complement of term is longer than the to verb in compound

complement of object my Italian friend tences

-I give this book to

-when you want to give emphasis to the complement of “to

3) after the verb 3) Jane is always

Bob

term not to Tom be” late

it to him

-with some verbs that want "to" with the complement of -I explain

“to speak, to reply, to say, to talk, to explain,

term:

to introduce” PREPOSITIONS

1) prepositions usually precede nouns and pronouns

2) exceptions: “whom / which / what / whose / where”

- in questions beginning with prepositions -to whom were you talking?

“whom / which”

- in the relative sentences, the preposition put before can be put to the end of the -the people I was travelling with

sentences and these can omit

- in passive sentences -I hate being laughed at

- in infinitive constructions -I need a pen to write with

3) omissions: “to book, to build, to buy, to cook, to fetch, to find, to get, to keep, to knit, to lack,to

- after verbs

leave, to make, to marry, to order, to reserve”

“to advise, to ask, to beg, to bring, to command, to encourage, to give, to hand, to

- after verbs

implore, to invite, to leave, to lend, to offer, to order, to pass, to pay, to play, to promise, to

recommend, to remind, to sell, to send, to show, to sing, to take, to tell, to urge, to warn” “to”

: no

- in the expressions that contain words of height, length, size, age, colour, volume, area, weight and they are

"to be"

bound to the verb * 126 *

VORREI – COME VORREI / SE A MENO CHE NON – SE NON / A IN CASO - NEL CASO CHE

SOLO – SOLTANTO SE MENO CHE NON – ECCETTO - SE

3 casi: a meno che + Presente semplice (nelle frasi esprime la possibilità che qualcosa succederà.

- affermative) 3 casi:

vorrei / se solo + Passato semplice:

esprimono un desiderio riferito al presente, a meno che + Presente semplice (nelle frasi - in caso + Presente semplice: si riferisce ad

molto difficile se non impossibile da negative) un evento che potrebbe verificarsi nel

realizzare entrambi esprimono azioni future. futuro;

- -

vorrei / se solo + Passato perfetto: in caso + Passato semplice: spiega il motivo

esprimono rimpianto e desiderio riferito al per cui un’azione è stata compiuta;

in caso + Presente perfetto.

passato, quindi non più realizzabile; -

vorrei / se solo + “would": esprimono un

- desiderio riferito al presente o al futuro.

io vorrei + “would” = io spero + “will” FRASI CONDIZIONALI

A PATTO CHE – A CONDIZIONE E’ L’ORA / PREFERIREI ALTRIMENTI – OPPURE – SE NON

CHE – PURCHE’

a patto che + Presente semplice: esprimono è l’ora + Passato semplice: non è il momento altrimenti + Presente semplice: vengono usati

un’ipotesi riferita al futuro. giusto, è un pò tardi per far capire che il fatto indicato nella frase

precedente avrà sicuramente una

preferirei + Passato semplice: indica una conseguenza.

preferenza alternative a quanto proposto * 127 *

I WISH / IF ONLY UNLESS / IF NOT IN CASE

3 cases: unless + Present simple (in affirmative it expresses the possibility that something

sentences) will happen.

- I wish / If only + Past Simple: they if not + Present simple (in negative 3 cases:

express a wish referring to the present, sentences) in case + Present Simple: it refers to an

-

very difficult if not impossible to realize; event that may occur in the future;

they express both future actions.

- I wish / If only + Past Perfect: they - in case + Past Simple: it explains why an

express regret and desire referring to the action has been completed;

past, so no longer achievable; - in case + Present Perfect.

- I wish / If only + would: they express a

wish referring to the present or to the

future.

I wish + would = I hope + will CONDITIONAL SENTENCES

PROVIDED / PROVIDING THAT / IT’S TIME / I’D RATHER OTHERWISE / ELSE

AS – SO LONG AS

provided / providing that / as – so long as it’s time + Past simple: It's not the right otherwise / else + Present simple: they are

+ Present Simple: they express a hypothesis time, it's a little late used to indicate that the fact mentioned in

about the future the preceding sentence will surely have a

I’d (would) rather + Past simple: it indicates consequence.

an alternative preference to what is proposed * 128 *

TIPO ZERO 1’ TIPO

SE / SE …… (Presente), …… (Presente) SE / SE …… (Presente), …… (Futuro)

è usato per enunciare verità generali è usato per parlare di un’ipotesi realistica o possibile

Quando si riscalda il ghiaccio, si scioglie Se metterò da parte 2000,00 euro, andrò in

ESEMPIO: ESEMPIO:

Sudamerica

PERIODI IPOTETICI

2’ TIPO 3’ TIPO

SE / SE …… (Passato Semplice), …… (Presente SE / SE …… (Passato Perfetto), …… (Passato

Condizionale) Condizionale)

è usato per esprimere ipotesi immaginarie che riteniamo è’ usato per esprimere eventi passati che non possono più

impossibili o di difficile realizzazione essere cambiati (=> irrealtà)

Se le piacessi, mi telefonerebbe Se tu fossi stato innamorato, nient’altro

ESEMPIO: ESEMPIO:

avrebbe avuto importanza * 129 *

TYPE ZERO 1ST TYPE

IF / WHEN …… (Present), …… (Present) IF / WHEN …… (Present), …… (Future)

it is used to enunciate general truths it is used to talk about a realistic or possible hypothesis

EXAMPLE: If we heat ice, it melts EXAMPLE: If I save 2.000,00 euros, I’ll go to South

America

IPOTETIC CLAUSES

2ND TYPE 3TH TYPE

IF / WHEN …… (Past Simple), …… (Present Conditional) IF / WHEN …… (Past Perfect), …… (Past Conditional)

it is used to express imaginary hypotheses that we find it is used to express past events that can no longer be

impossible or difficult to realize changed (=> unreality)

EXAMPLE: If she liked me, she would phone me EXAMPLE: If you had been in love, nothing else would

have mattered * 130 *

USO

Le frasi relative possono essere anche introdotte da:

- DOVE: si usa per introdurre una frase collegata ad un nome di luogo

QUANDO: si usa per introdurre una frase collegata al tempo

-

- DI CUI: ha la funzione di pronome relativo possessivo (sostituisce his, her, their, its); si usa per informarsi sull’identità del

proprietario di una cosa o sull’identità di una persona che è in relazione con un’altra persona o con una cosa; non può mai

essere omesso “la ragione”

- PERCHE’: si usa per introdurre una frase soprattutto dopo parole come

Il pronome relativo può essere anche preceduto da una preposizione: nella frase si trova di solito alla fine della frase dopo il

verbo da cui dipende. FRASI RELATIVE

FRASI RELATIVE DETERMINATIVE FRASI RELATIVE NON DETERMINATIVE

- forniscono informazioni necessarie alle persone / cose - forniscono informazioni accessorie sulle persone / cose cui si

cui si riferiscono riferiscono

“who, which, that” “who, which”

- possono iniziare con - iniziano sempre con

- omettono il pronome relativo quando hanno funzione di - non omettono mai il pronome relativo

oggetto

- non sono mai separate da virgola dal resto del periodo - devono essere separate dal resto del periodo con una virgola

“why, when”

- possono omettere * 131 *

USE

The relative clauses can also be introduced by:

WHERE: it is used to introduce a sentence connected to a place noun

-

- WHEN: it is used to introduce a sentence connected to the time

- WHOSE: it has the function of possessive relative pronoun (replaces his, her, their, its); it is used to inquire about

the identity of the owner of a thing or the identity of a person who is in relation to another person or thing; it can

never be omitted the reason”

- WHY: it is used to introduce a sentence especially after words like “

The relative pronoun may also be preceded by a preposition: in the relative clauses, it is usually found at the end of

the sentence after the verb on which it depends.

RELATIVE CLAUSES

DETERMINATIVE RELATIVE CLAUSES UNDETERMINATIVE RELATIVE CLAUSES

- they provide necessary information to the people / - they provide additional information about the people

things they refer to / things they refer to

"who, which, that" "who, which"

- they can start with - they always start with

- they omit the relative pronoun when they have object - they never omit the relative pronoun

function

- they are never comma-separated from the rest of the - they must be separated from the rest of the period

period by a comma

"why, when"

- they may omit * 132 *

CONNETTIVI (PAROLE COLLEGANTI)

Sono usati per collegare le parti di un discorso e possono esprimere: EXAMPLES

SEBBENE - PER QUANTO - - possono essere messi sia all’inizio che in mezzo alla frase - l’albergo era eccellente anche se il cibo era banale

ANCHE SE

MA - è sempre messo in mezzo alla frase, e non può coesistere nella - l’albergo era eccellente ma il cibo era banale

“sebbene”

stessa frase con

CONTRASTO O NONOSTANTE - collega un evento a una situazione che sembrerebbe rendere - nonostante avessimo pochi soldi eravamo molto felici

CONCESSIONE l’evento stesso improbabile; è seguito da un nome o dalla forma in –

ing e possono essere sia all’inizio sia in mezzo alla frase

ANCHE SE - 1’ termine: è usato quando si sta parlando di un fatto di cui si è certi - le fu data la parte anche se non aveva esperienza

- 2’ termine quando si riferisce ad una ipotesi aperta, di cui non si è - farò il tifo per la mia squadra anche se non vinceranno

certi la coppa

SIA L’UNO ... CHE L’ALTRO - sono usati per includere due cose o persone. BOTH segue sempre il - sia Steven che sua moglie lavorano sodo

“essere”

verbo e gli ausiliari in genere

INCLUSIONE O

ALTERNATIVA O L’UNO … O L’ALTRO - sono usati per indicare un’alternativa, sia per i nomi che per i verbi. - chiamami oppure mandami una email

O L’UNO … O L’ALTRO In negativo si usa il secondo termine - nè l’albergo X nè l’albergo Y hanno una piscina

QUANDO, PRIMA, DOPO,

- possono essere seguite dalla forma –ing quando il soggetto delle due - mi furono offerti altri due lavori mentre lavoravo

RELAZIONI DI MENTRE, DA frasi collegate è lo stesso all’estero

TEMPO FINO A, NON APPENA - noi andiamo in vacanza non appena la scuola finisce

PERCHE’ / POICHE’ / DAL

- indicano la causa di ciò che è espresso nella frase principale, quando - poichè non avevo fatto i compiti per casa, non capii la

MOMENTO CHE si trovano all’inizio del periodo, si usa la virgola prima della frase lezione

CAUSA “Perchè” “why”

principale. si usa per rispondere alle domande con

A CAUSA DI - è sempre seguito da un nome e non da una frase - lo conoscevo grazie al mio lavoro

“così”

COSI’ - QUINDI / PERCIO’ - indicano il risultato di un’azione o di un evento; si trova in - era tardi, così James accompagnò Sadie a casa

CONCLUSIONE “perciò”

mezzo alla frase mentre si trova all’inizio della frase - abbiamo perso l’autobus, perciò abbiamo preso un taxi

PER / AFFINCHE’ / COSI’

- sottolineano lo scopo dell’azione - mi sono allenato tutti i giorni per essere in forma

SCOPO (CHE)

COSI’ / TALMENTE - usati davanti ad un aggettivo o avverbio per risaltarne l’intensità e - sei così pigro

nelle frasi subordinate per indicare una relazione causa – effetto - sei una persona così pigra

CAUSA ED

EFFETTO “abbastanza”

ABBASTANZA / TROPPO - precede i nomi ma segue avverbi e aggettivi; possono - abbiamo abbastanza panini

“a + infinito” - abbiamo troppi panini

essere seguiti da

IF / UNLESS / OTHERWISE - (vedere frasi condizionali)

CONDIZIONE * 133 *

CONNECTIVES (LINKING WORDS)

They are used to connect the parts of a speech and can express: EXAMPLES

ALTHOUGHT / THOUGH - they may put both at the beginning and in the middle of sentence - the hotel was excellent although / though the food was

boring

BUT - it is always put in the middle of sentence and it can’t coexist with - the hotel was excellent but the food was boring

CONTRAST OR “although”

IN SPITE OF / DESPITE - it connects an event to a situation that would seem to make the - in spite of / despite having little money, we were very

CONCESSION event itself improbable; it is followed by a noun or “–ing form” and happy

can be either at the beginning or in the middle of the sentence

EVEN THOUGH / EVEN IF - 1’ term: it is used when you are talking about a fact you are certain - she was given the part even though she had no

of experience

- 2’ term: when it is referred to an open hypothesis you are not sure - I’ll support my team even if they don’t win the Cup

BOTH ... AND - they are used to include two things or people. BOTH always follows - both Steven and his wife work very hard

"to be" and the auxiliaries in general

the verb

INCLUSION OR

ALTERNATIVE EITHER … OR - they are used to indicate an alternative, both for nouns and for - either phone me or send me an email

- neither the hotel X nor the hotel Y has a swimming pool

NEITHER … NOR verbs

WHEN, BEFORE, AFTER, - they can be followed by “-ing form” when the subject of the two - I was offered two more jobs while working abroad

TIME WHILE, SINCE sentences is the same

RELATIONSHIPS UNTIL, AS SOON AS - we go on holiday as soon as the school finishes

BECAUSE / AS / SINCE - they indicate the cause of what is expressed in the main sentence, - because / as / since I hadn’t done my homework, i

when they are found at the beginning of the period, the comma is didn’t understand the lesson

CAUSE “Because”

used before the main sentence. is used to answer

“why”

questions with

BECAUSE OF - it is always followed by a noun and not a sentence - I knew him because of my job

“so"

SO / THEREFORE - they indicate the result of an action or an event; is in the - it was late so James walked Sadie home

CONCLUSION "therefore"

middle of the sentence while is at the beginning of the - we missed the bus, therefore we took a taxi

sentence

TO / IN ORDER TO / SO - they underline the purpose of an action - I’ve been training every day to / in order to be really

PURPOSE (THAT) fit / so (that) I’m really fit

SO / SUCH - they are used before adjective or adverb to highlight their - you’re so lazy

intensity and to indicate a cause-effect relationship in the - you’re such a lazy person

CAUSE AND subordinate sentences

EFFECT "enough"

ENOUGH / TOO - precedes the nouns but follows adverbs and adjectives; - we’ve got enough sandwiches

"to + infinitive"

they can be followed by - we’ve got too many sandwiches

IF / UNLESS / - (see conditional sentences)

CONDITION OTHERWISE * 134 *

Domande ... EXAMPLES

E’ una mini domanda che segue una frase affermativa o negativa (mai interrogativa) per controllare se

quello che abbiamo appena detto è vero o per sollecitare conferma da parte dell’interlocutore.

“vero?”, “non è vero?”, “no?”. Particolarità:

Si traduce con

DOMANDE - sono formate dall’ausiliare o dal verbo modale della frase e dal relativo soggetto - Potrebbe non piovere, vero?

PUNTUALI - se la frase è affermativa, la domanda puntuale è negativa (e viceversa) - Non stai andando in Grecia, vero?

“io sono” “non è vero?”

- la domanda puntuale di è - Sono nel posto giusto, vero?

“facciamo” “vero?”

- nelle frasi che iniziano con , la domanda puntuale è , mentre nelle frasi imperative - Andiamo in Francia, vero?

“vero?”

(fare o non fare qualcosa) la domanda puntuale è

Sono domande che chiedono più di una risposta SI /NO:

CHI

- : si usa per le persone - Chi vuoi invitare?

DOVE

- : si usa per i luoghi - Dove vivi?

COSA

- : si usa per le cose (risposte limitate) - Cosa insegna Dean?

DOMANDE CON CHE

- : si usa per le cose (risposte illimitate) - Quale colore preferisci?

PAROLE CHE QUANDO

- : si usa per il tempo - Quando chiudono i negozi?

INIZIANO CON QUANTO SPESSO

- : si usa per la frequenza - Quante volte vai al cinema?

WH- QUANTO

- : si usa per la lunghezza (tempo o distanza) - Quanto tempo stai qui?

QUANTO / QUANTI

- : si usa per la quantità - Quanto costa?

PERCHE’

- : si usa per le domande - Perché non prendi un giorno libero?

A CHE ORA

- : si usa per chiedere l’ora - A che ora inizia la gara?

Sono domande più formali; si formano con una frase introduttiva e non sempre finiscono con un “?”; sono usate per richieste più delicate e

“politiche”. Ci sono 4 tipi:

CON “PAROLE IN WH-” Frase introduttiva + parola interrogativa + frase subordinata - le chiesi come si sentiva

CON “E’ / SONO” Frase introduttiva + parola interrogativa + soggetto + verbo (e’ / sono) - le chiesi come stavo

DOMANDE “se / se”

CON “DOMANDE SI / Non si usa una parola di domanda ma sono riportate con ; tre varianti: - le chiesi se il tempo era buono

INDIRETTE - domanda inversa

NO” - domanda inversa che offre alternativa

- domanda puntuale

CON “FACCIO / FA / Nelle domande indirette l’ausiliare sparisce e si coniuga il verbo principale. - può dirmi quando inizia la

FECERO” Anche queste domande non finiscono con il “?” partita? * 135 *


PAGINE

160

PESO

3.41 MB

PUBBLICATO

8 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in lingue e letterature straniere
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher areniello.monja di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Lingua e traduzione inglese e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Ecampus - Uniecampus o del prof Dindelli Barbara.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in lingue e letterature straniere

Schemi di grammatica tedesca
Appunto
Appunti di letteratura italiana
Appunto
Cristianesimo & Cynewulf: analisi del lessico cristiano nel'opera "Sant'Elena"
Tesi