Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

6.4 Molte lingue hanno un sistema di 7-9 vocali. In generale Afroasiatico, Bantu e

Khoisan hanno 5 vocali. , 7 vocali Nilo-Sahariano e Niger-Congo (incluso Bantu).

6.4.1 In un sistema di vocali armonico, tutte le vocali della parola tendono ad

accordarsi in un determinato modo. ???????????

MORPHOLOGY

7.

7.1.1 Swahili = lingua con maggior numero di parlanti. Le parole in lingua Swahili

sono divisibili in morfemi (persona, marcante di un’azione).

I nomi in swahili hanno i marcanti di classe. Per esempio le parole che si riferiscono

alle lingue prendono il marcante ki-; per le persone il marcante è m-/wa-.

Il marcante della persona precede sempre il marcante del tempo verbale.

1ps marcante n-.

7.1.2

7.1.3 Composti: unione di due o più radici lessicali, funzionano come una singola

parola grammaticalmente, anche se possono contenere forme che possono

funzionare come singole parole.

7.1.4 Distinzione in morfologia fra composto, inflessione e derivazione.

7.1.5

7.1.6

7.1.7

7.2.6 Lingue Bantu: Tendenza delle parole a diventare invariabili, eccetto per classi

1-2 (esseri umani).

SYNTAX

8.

8.2.2 Su 300 lingue, 71% SVO, 24% SOV, 5% VSO.

SVO: Afroasiatico, soprattutto Ciadico (Hausa), Niger-Congo (Swahili), Nilo-

Sahariano (Bari), Khoisan.

SOV: Etio-Semitico, Cuscitico, Omotico; alcune lingue del Niger-Congo, molte lingue

Nilo-Sahariane, e tutte le lingue Khoe del Khoisan.

VSO: Berbero, Ciadico; Nilotico del Sudanico orientale; Nilo-Sahariano; Hadza di

Khoisan.

8.2.3

8.2.7 Focus: informazione più saliente della frase, spesso è l’informazione che il

parlante sa che l’ascoltatore non condivide con lui.

TYPOLOGY

9.

9.3.4 serial verb: sequenza di due o più verbi con le tre proprietà seguenti:

- singolo soggetto per tutta la sequenza

-ogni verbo può avere il suo complemento

-la sequenza funge da predicato

E’ difficile definire quali lingue hanno i serial verbs. Es BAULE

9.5.1

9.5 COMPARATIVE LINGUISTICS

10

10.1 INTRODUCTION

Quattro maggiori aree di lavoro storico-comparativo:

Classificazione e subclassificazione

- Ricostruzione

- Leggi dei suoni

- Loan words

-

10.2 CLASSIFICATION

Pagina 5 di 8

La classificazione linguistica spesso si riferisce a una classificazione genetica o

filogenetica.

Il metodo di classificazione delle lingue Africane è in gran parte dovuto al lavoro di

Greenberg -> ha fatto uso di questi principi:

Classificazione linguistica basata su evidenze linguistiche e non raziali o

- culturali

Classificazione linguistica deve basarsi su punti specifici di somiglianza

- Se è dimostrabile che A è simile a B e B è collegata a C, allora A è

- necessariamente collegata a C

Mass comparison : approccio esposto da Greenberg che consiste nel comparare

parole simili.

Comparison of grammatical morphemes : p132

11 LANGUAGE AND HISTORY

12 LANGUAGE AND SOCIETY

Sociolinguistica africana: riguarda la dimensione socio-culturale delle lingue in Africa

THE BIG WHS: Partecipanti, topic, contesto, funzione pragmatica, varietà

12.2 LANGUAGE VARIATION

Language vs dialect : la variazione è parte della lingua -> due parlanti differiscono

per le loro varietà ideolettiche; il parlante utilizza diversi codici o registri a seconda

delle occasioni e dell’oggetto che vuole comunicare.

Il modo più comune per identificare un parlante linguisticamente parlando è partendo

dal suo dialetto. Es: HAUSA (West Africa) è facile identificare un Hausa di Tahoua in

Niger o di Katsina in Nigeria.

Idealisticamente il concetto di “dialetto” dovrebbe essere chiaro. Ma in linguistica ciò

rappresenta talvolta un problema, poichè non è chiaro il numero di lingue parlate nel

mondo, in particolare in Africa.

Possiamo dire che la lingua HAUSA ha molti dialetti -> in questo senso la lingua è la

somma totale di tutte le sue varietà (dialetti, socioletti, ideoletti, codici, registri).

Quando una persona di Katsina è definita “parlante dialetto”, ciò sottointende che

questa persona non parla HAUSA in modo giusto, ma che c’è un “migliore” modo e

più accettato di parlare HAUSA. Questo si chiama STANDARD HAUSA.

Comparato all’Hausa Standard, il Katsinanci è una varietà non-standard o sub-

standard.

Social stratification, identity and language : il comportamento linguistico è un

comportamento sociale e riflette stratificazioni sociali. -> stratificazioni sociali

implicano una gerarchia di relazioni del più alto e il più basso.

Talvolta differenze etniche e linguistiche coincidono, cioè persone con diversi

background etici spesso parlando diverse lingue o diverse varietà di una lingua.

La lingua può essere usata come criterio per l’identità etnica.

L’identità sociale nel suo senso generale si riflette nel comportamento linguistico,

legato dal tipo e dal grado di stratificazione sociale. L’identità sociale non coincide

necessariamente con quella etnica.

La stratificazione sociale si può basare in una qualche combinazione dei criteri: età,

sesso, clan, famiglia, background, relazioni con clan/famiglia, religione, stato

economico, stato di migrante, di residente, razza.

Il sistema linguistico associato a un singolo parlante si chiama idioletto. E’ parte della

personalità e dell’identità individuale della persona.

Pagina 6 di 8

Sociophonetics and linguistics accommodation : Probabilmente la prima

differenza che un parlante nota nel comportamento linguistico di un altro parlante è

relativa alla pronuncia.

E’ semplice notare un accento straniero e riconoscere la madre lingua di una

persona.

Ciò è possibile anche con le diverse varietà di una stessa lingua. Si può riconoscere

da un dialetto, un socioletto.

Language as a social bond : In contesti multilinguistici il code-mixing può essere

usato per segnalare la vicinanza sociale tra due parlanti che condividono la stessa

lingua.

Language use in African cultural contexts : In Africa, più che in altre parti del

Mondo, molte culture hanno sviluppato specifici modelli dell’uso di una lingua.

Domains of language use : in sociolinguistica si parla di DOMINIO quando molti

fattori sociali e la dimensione culturale coincidono; si tratta quindi di analizzare i

domini a seconda del contesto in cui vengono utilizzati, per esempio a casa, fra

amici, a lavoro, ecc.

Language attitudes : i parlanti sviluppano attitudini diverse per le lingue e le varianti

delle lingue. Una lingua o un dialetto possono piacere/non piacere, si può essere

bravi a parlare una lingua o non esserlo affatto.

Language as a barrier : bilinguismo e multilinguismo / assimilazione linguistica o

shift

12.3 THE SOCIAL AND CULTURAL DIMENSIONS OF LANGUAGE CHANGE

Language change in time: the diachronic perspective : Le lingue cambiano

perchè la società cambia. Ci sono diversi fattori che contribuiscono al cambiamento

di una lingua:

- isolamento, migrazione, contatti linguistici

- imparare una lingua in modo errato

- modernizzazione

- mobilità sociale

Language change in space: the dialectological perspective : i dialetti riflettono lo

stesso background regionale. Anche fattori sociali come età, sesso e occupazione

possono influire sul dialetto di un individuo.

Urban dialectology : creolizzazione dei PIDGINS

12.4 MULTILINGUALISM

Tre differenti prospettive:

- Nazione-Stato

- istituzionale

- individuale

Individual multilingualism : in Africa fenomeno quotidiano fra gli adulti, c’è una

lingua dominante e una specializzata per certi tipi di conversazione e contesti

Code-switching :

Uso di due o più lingue all’interno di una conversazione da parte di uno stesso

parlante bilingue ->

Pagina 7 di 8


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

8

PESO

35.92 KB

AUTORE

itscay

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in lingue e culture dell'Asia e dell'Africa
SSD:
Docente: Tosco Mauro
Università: Torino - Unito
A.A.: 2017-2018

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher itscay di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Linguistica africana e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Torino - Unito o del prof Tosco Mauro.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Linguistica africana

Domande corrette esame Linguistica Africana
Esercitazione
Appunti completi di Linguistica Africana 2016/2017
Appunto
Linguistica Africana
Appunto
Domande corrette esame Linguistica Africana
Esercitazione