Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Sopra i reni, ci sono i surreni, importantissimi per una serie di cose. Producono i corticosterodi

(nell’uomo il più importante è il cortisolo) e anche l’adrenalina. I surreni, con questi ormoni,

contribuiscono a mantenere l’omeostasi dell’organismo in situazioni particolari, per questo è detto

l’ormone dello stress.

Le ghiandole sessuali infine, che sono il testicolo nell’uomo e l’ovaio nella donna. Si chiamano

ghiandole sessuali perché sono deputate alla produzione dei gameti; i gameti maschili sono negli

spermatozoi, mentre quelli femminili sono le cellule uovo o ovociti.

Nell’ipofisi anteriore ci sono delle cellule specifiche che producono determinati ormoni.

Gli ormoni più importanti che produce l’ipofisi anteriore sono:

-ACTH, o ormone adrenocorticotropo, un peptide che quando viene liberato agisce sul surrene

facendogli liberare il cortisolo (nell’uomo).

-TSH, ormone tireotropo, che stimola la tiroide a produrre la tiroxina.

-LH (ormone luteinizzante) e

-FSH (ormone follicolo stimolante). Si trovano entrambi sia nel testicolo che nell’ovaio (le gonadi).

Questi due ormoni agiscono sul testicolo nel maschio e sull’ovaio nella femmina, guidando nel

testicolo, la maturazione, la crescita ecc.. degli spermatozoi, e nell’ovaio, la maturazione

dell’oocita.

-GH (ormone della crescita); non agisce su una ghiandola, ma agisce in tutto il corpo. Se questo

manca si ha come conseguenza il nanismo ipofisario.

-PROLATTINA, ormone che stimola la produzione del latte, nelle donne. Da non confondere la

produzione con la eiezione di latte; quando il latte viene prodotto si conserva nei dotti lattiferi della

mammella.

Ipofisi posteriore.

Gli ormoni più importanti che produce l’ipofisi posteriore sono:

-VASOPRESSINA, o ormone antidiuretico, che agisce sul rene ed è fondamentale per il

riassorbimento dell’acqua da parte del rene. Se questa manca si verifica “diabete insipido”.

-OSSITOCINA, ormone importantissimo per la e-eiezione del latte (il latte viene spruzzato fuori). È

detto l’ormone del parto.

Questi due ormoni sono prodotti dai corpi cellulari di neuroni dei nuclei sopraottici e

paraventricolari dell’ipotalamo.

Gli ormoni dell’ipofisi posteriore sono stati i primi peptidi ad essere caratterizzati e isolati ad opera

di Duvognou, che poi li ha sintetizzati in laboratorio, aprendo la branca della neuroendocrinologia.

Gli ormoni sessuali (prodotti dalle ghiandole sessuali, dalle gonadi)

Il sesso della prole nei mammiferi dipende dal cromosoma sessuale presente nello

spermatozoo: Gli esseri umani come molti mammiferi sono sessualmente dimorfici, ossia maschio

e femmina hanno un aspetto fisico differente. Questo è dovuto al fatto che quando ci si accoppia e

avviene la fecondazione della cellula uovo femminile con lo spermatozoo maschile, si possono

verificare due possibilità nella ricombinazione del corredo genetico costituito da 23 paia di

cromosomi. Una di queste coppie è infatti la coppia dei cromosomi sessuali, che nelle femmine è

XX, mentre nei maschi è XY. Questo fa si che mentre la cellula uovo ha sempre un cromosoma X,

lo spermatozoo può avere sia un cromosoma X o Y. Quando la cellula uovo si combina con lo

spermatozoo, si può quindi formare la coppia XX (femmina) o la coppia XY (maschio).

Le ghiandole sessuali producono gli ormoni sessuali, che sono differenti nel M e nella F per la

diversa quantità di ormoni.

Gli ormoni sessuali influenzano sia l’aspetto fisico che il comportamento

Nel M c’è soprattutto il testosterone (androgeno), prodotto dal testicolo, che è il principale

ormone sessuale maschile; nella F, soprattutto l’estrogeno, prodotto dall’ovaio, che è il principale

ormone sessuale femminile.

Le ovaie e i testicoli secernono anche una classe di ormoni chiamati “progestinici”. Il più comune di

questi è il progesterone, che nelle femmine prepara il seno e l’utero nella gravidanza.

Entrambi questi ormoni, testosterone ed estrogeno, sono detti “ormoni steroidei”, perché sono

sintetizzati a partire dal colesterolo.

Gli ormoni sessuali influenzano lo sviluppo fisico ed il comportamento in differenti periodi della

vita. Questi periodi sono essenzialmente tre: periodo perinatale (subito dopo la nascita), periodo

della pubertà e il periodo della maturità.

Come fanno a condizionarci?:

periodo perinatale:

Meccanismo d’azione degli ormoni sessuali: recettori degli androgeni

Il testosterone si trova nel sangue in forma libera e legata ad una proteina (Sex Hormone Binding

Globulin). La forma libera agisce su uno specifico recettore, il recettore degli androgeni, che legato

all’ormone passa all’interno delle cellule e agisce dentro il nucleo come un fattore di trascrizione

legandosi a specifici domini del DNA promuovendo o inibendo la trascrizione di diversi geni. Nella

crescita al maschile XY, lo sviluppo dell’apparato maschile interno ed esterno è androgeno

dipendente.

Meccanismo d’azione degli steroidi sessuali: recettori degli estrogeni

Anche l’estradiolo si trova nel sangue in forma libera e legata alla Sex Hormone Binding Globulin.

La forma libera agisce su uno specifico recettore, il recettore degli estrogeni, che legato all’ormone

passa all’interno delle cellule e agisce dentro il nucleo come un fattore di trascrizione legandosi a

specifici domini del DNA promuovendo o inibendo la trascrizione di diversi geni.

La crescita al femminile XX, non necessita dell’estrogeno ma dipende solo dal fatto che non c’è

testosterone.

Il sesso inizia a vedersi dopo la sesta settimana e si completa alla nascita.

Pubertà: Quando il bambino/a nascono, le gonadi sono “silenti”, cioè sono inattive, sino all’età di

10/12 anni nelle F e 12/14 nei M. in questo periodo improvvisamente, il fisico inizia a svilupparsi in

modo vertiginoso, facendo diventare il bambino o la bambina adulti dal livello fisico.

Alcune differenze tra i M e le F, sono: - l’attaccatura dei capelli; - nei M cresce la barba e la peluria

in diverse parti del corpo; - la laringe, sede delle corde vocali. I M hanno una voce più bassa

rispetto alle donne (effetto del testosterone); - la struttura fisica: i M hanno le spalle più grosse del

bacino; nelle F l’estrogeno fa crescere il seno, l’utero, il bacino più largo. Il grasso si deposita nelle

parti basse del corpo.

Gli ormoni sessuali sono fondamentali in questo periodo.

La funzione riproduttiva è diversa nel maschio dalla femmina.

I livelli degli ormoni gonadici sono ciclici nelle F e stabili nei M.

La funzione riproduttiva maschile è caratterizzata essenzialmente dalla spermatogenesi, ossia

dalla produzione da parte dei testicoli degli spermatozoi. Il testosterone è fondamentale per la

spermatogenesi. Questa è relativamente costante nel tempo, perché il sistema ipotalamo-ipofisi

produce un livello relativamente costante nel tempo di gonadotropine (LH e FSH) che agiscono

sui testicoli affinché svolgano questa funzione. Come tante altre funzioni, anche la spermatogenesi

e quindi la funzione testicolare diminuisce con l’avanzare degli anni.

La funzione riproduttiva femminile umana invece è caratterizzata dal ciclo mestruale, termine

che indica che in un periodo di circa un mese (28 giorni) le ovaie portano a maturazione in genere

solo una cellula uovo (ovulazione, al 14° giorno). Durante questo mese ben poco indica che c’è una

cellula uovo che potrebbe essere fecondata (solo la temperatura basale). Se la cellula uovo

(endometrio) non viene fecondata si ha la mestruazione ed il ciclo ricomincia. Questo perché il

sistema ipotalamo-ipofisi delle donne in età riproduttiva funziona in modo ciclico, per cui si

osservano delle fluttuazioni nei livelli degli ormoni ipofisari (LH, FSH) e delle gonadi (estradiolo e


PAGINE

6

PESO

39.93 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Psicologia fisiologica nella quale si tratta l'argomento sugli ormoni e il comportamento sessuale. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: le principali ghiandole: esocrine ed endocrine, ipofisi posteriore, meccanismo d’azione degli ormoni sessuali: recettori degli androgeni.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecniche psicologiche per l'analisi dei processi psichici nello sviluppo e nella salute
SSD:
A.A.: 2010-2011

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Novadelia di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Psicologia fisiologica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Scienze Storiche Prof.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in scienze e tecniche psicologiche per l'analisi dei processi psichici nello sviluppo e nella salute

Riassunto esame Neuropsicologia, prof. indefinito, libro consigliato Introduzione alla Psicopatologia Descrittiva, Sims
Appunto
Rappresentazioni, significati e valori del lavoro
Dispensa
Tipi professionali di Holland
Dispensa
Analizzare il lavoro
Dispensa