Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

numero complessivo dei membri iscritti raggiunge

complessivamente sessanta nomi, anche se fonti letterarie

(Eschine e Diodoro) suggeriscono 70-75 membri. Nel corso del

tempo i nomi furono aggiunti successivamente: si riconoscono

numerose e diverse mani di lapicidi (una stessa mano ha inciso il

testo del decreto e i nomi delle prime sei città). Esistenza di un

sinedrio degli alleati.

Obiettivi strategici: Egeo settentrionale, mar Ionio, Cicladi.

Cabria (376-5 a.C.) sconfisse la flotta Peloponnesiaca a Nasso e

ottenne successi sulla costa della Tracia (alleanza col re macedone

Aminta III); Timoteo (375 a.C), figlio di Conone e allievo di

Isocrate, ottenne l’annessione alla lega di Corcira, Epiro e

Acarnania.

375/4 a.C., congresso di Sparta, su iniziativa del Gran Re,

voluto anche da Sparta e Atene: proclamazione di una koinè

eirene («pace comune») tra tutti i Greci. La pace fu subito infranta

dagli interventi di Timoteo nelle vicende interne di Zacinto.

374 a.C.: Tebe, che pur faceva parte della Lega, distrusse

Platea, alleata di Atene. Si raffreddano gli entusiasmi di Atene per

Tebe.

371 a.C., secondo congresso di Sparta, convocato dal Gran Re:

fu riconosciuta ufficialmente la Lega Marittima e si riconobbero i

diritti ateniesi sull’area tracica e del nord dell’Egeo. Tebe non

volle ratificare la Pace del Re, perché Epaminonda, favorevole al

potenziamento tebano sulla lega beotica, voleva “sostituire il

nome di Tebani con quello di Beoti” (Senofonte; il che equivaleva

a riconoscere la Lega Beotica), quando già i Tebani avevano

firmato solo a loro nome. Agesilao rifiutò.

Battaglia di Leuttra (371): il re spartano Cleombroto marciò

contro Tebe; gli alleati furono sbaragliati dai Tebani di

Epaminonda, che impiegò la tecnica della falange obliqua.

Questo episodio, uno degli avvenimenti cruciali della storia greca,

decretò la fine dell’egemonia spartana e del mito dell’invincibilità

dell’esercito spartano.

L’ (371-362 .C.)

EGEMONIA TEBANA A

Periodo di egemonia molto breve: Tebe non aveva sufficiente

paideia («educazione») per poter concepire grandi progetti

politici: l’egemonia finì con la morte di Pelopida ed Epaminonda.

Politica di Pelopida ed Epaminonda:

ricostituzione della confederazione beotica come Lega

Tebana;

riorganizzazione militare e costruzione di una flotta con

interventi nell’Egeo;

fronte peloponnesiaco (Epaminonda): favorire lo sfaldamento

in tante realtà politiche ostili a Sparta;

fronte tessalo (Pelopida): sfruttare la litigiosità delle città

tessale per imporre un controllo;

programma politico di ampio respiro: ridare autonomia e

identità ai popoli greci, in particolare a quelli del

Peloponneso (Arcadi ed Elei) o della Grecia centrale (Focesi)

con entità confederali di carattere etnico.

370, 369 e 367 a.C., prima, seconda e terza discesa di

Epaminonda nel Peloponneso: sinecismo di Mantinea e

fondazione dello stato federale arcade. Agesilao intervenne per

l’autonomia di Tegea: i Tebani invasero la Laconia e giunsero

sino alle porte di Sparta (fatto inaudito nella storia spartana).

Fondazione di Megalopoli (sinecismo di 39 comunità).

Costituzione di uno stato messenico indipendente (Sparta perse le

sue terre più fertili e le prestazioni schiavili degli iloti). Alleanza

tra Atene e Sparta (mutua difesa su basi paritarie).

368 a.C.: il satrapo Ariobarzane convocò un congresso di pace a

Delfi. Scontri tra Arcadi e Spartani.

366 a.C., congresso di pace a Susa sotto l’egida della Persia;

accordo tra Tebe e il Gran Re: furono danneggiate sia Sparta che

Atene (riconoscimento dell’indipendenza della Messenia;


PAGINE

5

PESO

24.08 KB

AUTORE

flaviael

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Storia greca
Corso di laurea: Corso di laurea in lettere
SSD:
Università: Torino - Unito
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia greca e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Torino - Unito o del prof Culasso Enrica.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia greca

Riassunto esame Storia greca, prof. Culasso, libro consigliato Manuale di Storia greca, di C. Bearzot
Appunto
Civiltà Minoica e Micenea
Appunto
Guerra del Peloponneso
Appunto
Rivolta ionica e guerre persiane
Appunto