Che materia stai cercando?

Materiali e progettazione di elementi costruttivi - Le pareti perimetrali e protezione dell edificio Appunti scolastici Premium

Appunti utili per la preparazione dell'esame di materiali e progettazione di elementi costruttivi del professor Calvano, relativi ai seguenti argomenti:
pareti perimetrali e protezione dell'edificio;
parete perimetrale verticale: requisiti ed elementi;
etc.

Esame di Materiali e progettazione di elementi costitutivi docente Prof. R. Calvano

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

La chiusura di un edificio è quella parte dell’organismo edilizio che divide l’interno dall’esterno. Si possono

differenziare, dal punto di vista geometrico e funzionale, le diverse parti della chiusura. In particolare essa può

essere composta in:

-chiusura verticale;

-chiusura orizzontale inferiore;

-chiusura orizzontale su spazi esterni;

-chiusura superiore.

La chiusura verticale e quella superiore hanno finalità differenti a causa della diversa esposizione agli agenti

atmosferici. Se l’impermeabilità all’acqua è il problema caratteristico della chiusura superiore, la protezione

dall’ambiente esterno è il problema caratteristico della chiusura verticale. Le chiusure orizzontali su spazi esterni

hanno lo scopo di regolare lo scambio termico e acustico. Le chiusure orizzontali inferiori hanno lo scopo di

proteggere l’edificio dall’umidità e di regolare lo scambio termico.

La chiusura verticale

Per chiusura verticale si intende l’unità tecnologica che separa verticalmente l’interno dell’edificio dall’esterno. La

separazione serve a ottenere le condizioni necessarie allo svolgimento delle attività umane all’interno dell’edificio

attraverso la regolazione dei flussi di materia e di energia. Infatti i flussi luminosi, termici, sonori e dell’aria

attraversano la chiusura in modo tale da rendere lo scambio con l’esterno controllabile. Le chiusure verticali possono

essere classificate secondo due classi di elementi tecnici:

- pareti perimetrali verticali. Classe di elemento tecnico che impedisce il passaggio di persone, animali e oggetti

anche nei casi di choc meccanico. Controlla il passaggio di energia fra l’interno e l’esterno.

- infissi esterni verticali. Classe di elemento tecnico che controlla il passaggio di persone, animali, oggetti, sostanze

liquide e gassose, e il passaggio di energia fra l’interno e l’esterno. Risolve le discontinuità della parete verticale.

PARETE PERIMETRALE VERTICALE: REQUISITI ED ELEMENTI

Classificazione

La parete perimetrale verticale può essere classificata in base all’impiego strutturale, alla complessità morfologica,

alla funzione caratteristica, alla sua posizione rispetto alla struttura portante dell’edificio e alla morfologia degli

elementi.

Classificazione relativa all’impiego strutturale: questa classificazione differenzia le PPV che svolgono una

o funzione strutturale da quelle che si limitano a chiudere l’edificio. La parete portante è una soluzione

costruttiva che prevede lo svolgimento della funzione strutturale nei confronti della struttura di elevazione

orizzontale. La parete non portante è una soluzione costruttiva che non prevede lo svolgimento di alcuna

funzione strutturale.

Classificazione relativa alla complessità morfologica: classificazione in base al livello di integrazione con le

o PPV, cioè alla capacità di queste ultime di svolgere le loro funzioni caratteristiche attraverso un elemento

tecnico integrato. Si distinguono perciò le parete integrate, le pareti complesse e le pareti semplici. Le pareti

complesse sono quelle in cui l’elemento tecnico, prefabbricato, comprende tutti i componenti necessari allo

svolgimento delle loro funzioni. Possono essere servite (ovvero dotate di una struttura di supporto fissata a

quella dell’edificio) o autonome (cioè direttamente collegate alla struttura portante dell’edificio). Nel caso

delle pareti servite i pannelli di tamponamento sono compatibili con la struttura di supporto sulla qual

vengono montati. Nel caso delle pareti autonome i pannelli vengono uniti fra loro realizzando così la

chiusura dell’edificio. Nelle pareti integrate la differenza formale e funzionale fra pareti e infissi è debole.

Infatti , in seguito all’aumento del carico funzionale degli impianti tecnologici, i dispositivi di apertura degli

infissi vengono azionati raramente. Le pareti complesse sono quelle formate dall’unione di più elementi

tecnici che vengono generalmente uniti e realizzati in opera. La loro varietà è ampia e dipende dalla

stratificazione adottata. Le pareti semplici sono quelle in cui l’elemento tecnico è costituito da uno strato

principale realizzato con un solo materiale.

Classificazione funzionale: questa classificazione evidenzia la funzione caratteristica della parete. La sua

o progettazione partirà dal requisito caratteristico e ne verificherà la compatibilità con gli altri requisiti. – la


PAGINE

4

PESO

105.57 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in architettura (laurea a ciclo unico - 5 anni)
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Elektra1893 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Materiali e progettazione di elementi costitutivi e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Politecnico di Bari - Poliba o del prof Calvano Riccardo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Materiali e progettazione di elementi costitutivi

materiali e progettazione di elementi costruttivi - I solai
Appunto
Materiali e progettazione di elementi costruttivi - I collegamenti verticali
Appunto
Materiali e progettazione di elementi costruttivi - Gli infissi
Appunto
Materiali e progettazione di elementi costruttivi - Le coperture
Appunto