Che materia stai cercando?

Letteratura inglese I Appunti Appunti scolastici Premium

Appunti di letteratura e cultura inglese I basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Villa dell’università degli Studi di Genova - Unige, facoltà di Lingue e letterature straniere, Corso di laurea in lingue e culture moderne. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Letteratura e cultura inglese I docente Prof. L. Villa

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Sottoterra illuminati da luce artificiale

“The apparition / of these faces / in the crowd;

Petals / on a wet, black / bough”

 Complemento di luogo

Esempio della poesia che vuole essere come un quadro.

Imagismo.

Poesia-immagine.

Come se fosse stata scritta a pennellate.

Rappresentare la metro moderna di una capitale europa (Londra) -> tipico del modernismo.

Si cerca di fare una poesia sempre più oggettiva. Poesia costruita attraverso una giusta collocazione di piani

e immagini.

Non c’è l’IO, non parla il poeta -> grande rivoluzione

Si sperimenta una letteratura senza l’IO narrante. L’IO perde consistenza e si dà importanza ai volti dei

passeggeri.

Natura -> petali, ramo -> l’uomo cade nel caos della città che lo circonda, come i petali cadono dai fiori e dai

rami

MARINETTI

Poeta italiano che ha fatto scalpore in Inghilterra.

Futurista.

“Zang Tumb Tumb” -> opera letteraria futurista sulla guerra.

La firma dell’autore sulla copertina è inclinata (controcorrente) (obliquità rispetto alla tradizionale linea

orizzontale, indica l’originalità, la dinamicità, il movimento, una rottura della staticità).

Il poeta gioca con il suono e la grandezza della parola (ZANG è più piccolo di TUMB TUMB) –ò> ricorda la

cartellonistica pubblicitaria nelle metropolitane -> MANIFESTO DELLA REALTA’

TUMB TUMB ha uno spessore più intenso, più in grassetto.

Marinetti voleva dare la materialità del testo: voleva dare l’idea che le lettere si potessero staccare e

toccare dalla copertina.

Il titolo indica la guerra, il movimento dei mezzi meccanici, treni, tamburi, battiti del cuore. Il significato

principale è la guerra con i mezzi meccanici, ma sotto sotto ci sono cose belle.

I futuristi amavano i mezzi meccanici.

C’è scritto “PAROLE IN LIBERTA’”, molto importante.

TUMB è più importante di ZANG, perché è più granse e più scura e perché viene ripetuta 2 volte.

Le parole sono più forti di un’arma, se le viene restituita la libertà che avevano. Il poeta gliela vuole

restituire.

IMPRESSIONISMO, pittura -> pennellate a macchia

IMAGISMO, fare una poesia che fosse come un quadro, poesia-immagine

FUTURISMO “Zang Tumb Tumb”, gioco di parole, parole che diventano materiale su una pagina scritta, le

parole diventano immagini dinamiche (creano un proiettile, un arco, un cannone, ecc), mira al movimento,

dinamicità. Le parole si liberano dalla miglia sintattica.

Futurismo opposto a imagismo.

In arte il futurismo corrisponde alla pittura futurista.

La pittura si libera della prospettiva centrale.

- Achille Funi – Uomo che scende dal tram , 1914 -> se non fosse per il titolo non si capirebbe

nemmeno che è un tram; angoli e linee molto netti; ciò che viene rappresentato non è così nitido;

colori contrastanti, gioia cromatica, esaltazione del colore; si vuole rappresentare la velocità in

movimento, nel suo estremo dinamismo, esaltando la velocità dei nuovi mezzi di trasporto (come la

metro)

- Severini – Ballerina , 1912 -> Severini è uno dei più grandi pittori futuristi; l’insieme del blu che

domina la tela è legato al vestito della bambina; si vuole cogliere la danza, il movimento, il

dinamismo, la velocità; per farlo esalta la veste in movimento in blu, che quasi annulla il soggetto;

dinamicità rappresentata con una frammentazione e una ricostruzione geometrica della figura.

Impressionismo

- Edgar Degas – Ballerina seduta , 1879 -> cambia il modo di dipingere; non si vede quasi più il volto

della ballerina; abbandona quasi la prospettiva centrale

Futurista

- Balla – Dinamismo di un cane al guinzaglio -> i piedi del padrone del cane e le zampe del cane sono

in movimento; dinamicità e velocità legati al movimento del corpo; le linee del guinzaglio sono tipo

tratteggiate perché indicano il suo movimento

- Boccioni – La strada -> la figura della persona è in primo piano ed è di schiena; rappresentazione

dinamica della città, non è un paesello, ma ci sono condomini, palazzi, si indica una metropoli; la

città sembra essere sull’orlo di un terremoto; gli edifici sembrano essere in movimento, infatti sono

inclinati, come se fossero sul punto di cadere; la signora osserva la strada di fronte a sé, è

sicuramente su un balcone dei tanti edifici che si sporgono sulla piazza; c’è una folla, le persone

sono tutte uguali, è indistinta, le persone hanno perso la loro individualità; questa metropoli è in

movimento.

I futuristi hanno in mente un’energia che non muove solo il cane, il tram, i mezzi ecc, ma che muove

anche tutto il resto dell’universo.

“Subway” -> (=sottopassaggio) è una poesia futurista, parole in libertà; l’autore gioca tipograficamente

con il testo; sembra un cartellone pubblicitario, un ritaglio di giornale, un cartello, incollati per creare la

poesia; è un pezzo di città o metropoli che diventa arte tramite la poesia; l’autore disegna archi che

rappresentano le gallerie su altezze diverse, come nella realtà (mezzo grafico); dentro le gallerie ci

mette una descrizione, disponendo però le parole in modo libero.

Il VORTICISMO è la risposta al futurismo italiano.

BLESS ALL PORTS = benedici tutti i porti (porti -> frutto dell’intervento umano; luoghi meccanici

dell’uomo che non fanno parte della natura, ma della metropoli, come la metro) (Bless -> espressione

religiosa unita ad una parola, ports, non comunemente legata alla sfera religiosa).

Autore Ezra Pound. Egli lascia l’imagismo ed entra nel vorticismo con questa sua nuova poesia.

Il vorticismo nasce dalla sintesi tra imagismo (poesia statica), cubismo (rappresenta l’uomo in un modo

diverso, sintetizzando in un’immagine sola più punti di vista, Picasso) e futurismo (esalta la forza e la

dinamicità).

A livello musicale è una poesia fatta di suoni fatti, come un insieme di rumori stridenti -> sono i rumori

della moderna metropoli

Non si esprimono i rumori attraverso le immagini, come vengono messe le parole nelle poesie

precedenti, ma direttamente dai suoni che provocano le parole

BLAST -> copertina di una rivista da cui è tratta la poesia Bless all ports ; 1° manifesto vorticista ;

sembra un cartello pubblicitario o la locandina di uno spettacolo ; scritto in diagonale nero su sfondo

rosa ; moto di rottura ; lo usavano per indicare uno scoppio

KERMESSE -> nome di una danza, di uno spettacolo ; sembrano esserci maschere ; donna che balla ;

figura di persona con braccia alzate, come per adorazione ; si vede che c’è movimento, ma si vede

anche un punto fermo, come se questo flusso di forze fosse tenuto fermo da qualcosa, come se fosse

trattenuto ; metamorfosi nel rappresentare la figura umana ; flusso di energia ; rappresentazione della

danza (movimento -> ruotano intorno a un punto fermo) ; trasformazione dell’essere umano (->

sembrano esserci fasci di muscoli/energia)

IL VORTICISTA -> intersezione di linee (=energia) che finiscono in un punto unico

Dimensione sempre più astratta, ci si allontana sempre più dalla realtà.

MANIFESTO DELLA LETTERATURA FUTURISTA

1909, Marinetti

Ha molto influenzato gli scrittori modernisti inglesi

1) Bisogna distruggere la sintassi disponendo i sostantivi a caso, come nascono

2) Si deve usare il verbo all’infinito, perché si adatti elasticamente al sostantivo e non lo sottoponga

all’io dello scrittore che osserva o immagina. Il verbo all’infinito può solo dare il senso si continuità

della vita e l’elasticità dell’intuizione che la percepisce

3) Si deve abolire l’aggettivo, perché il sostantivo nudo conservi il suo colore essenziale. L’aggettivo

avendo in sé un carattere di sfumatura, è inconcepibile con la nostra visione dinamica, poiché

sostiene una sosta, una meditazione

4) Si deve abolire l’avverbio, vecchia fibbia che tiene unite l’una all’altra le parole. L’avverbio conserva

alla frase una fastidiosa unità di tono

5) Ogni sostantivo deve avere il suo doppio, cioè il sostantivo deve essere seguito, senza

congiunzione, dal sostantivo a cui è legato per analogia

6) Abolire anche la punteggiatura. Essendo soppressi gli aggettivi, gli avverbi e le congiunzioni, la

punteggiatura è naturalmente annullata, nella continuità varia di uno stile vivo che si crea da sé,

senza le soste assurde delle virgole e dei punti. Per accentuare certi movimenti e indicare le loro

direzioni, s’impiegheranno segni della matematica: + - x : = > < e i segni musicali

7) Non vi sono categorie d’immagini, nobili o grossolane o volgari, eccentriche o naturali. L’intuizione

che le percepisce non ha né preferenze né partiti presi. Lo stile analogico è dunque padrone

assoluto di tutta la materia e della sua intensa vita

8) Distruggere nella letteratura l’IO, cioè tutta la psicologia. L’uomo completamente avariato dalla

biblioteca e dal museo, sottoposto a una logica e ad una saggezza spaventose, non offre

assolutamente più interesse alcuno. Dunque, dobbiamo abolirlo dalla letteratura e sostituirlo

finalmente con la materia, di cui si deve afferrare l’essenza a colpi d’intuizione, la qual cosa non

potranno mai fare i fisici né i chimici

9) Sostituire la psicologia dell’uomo, ormai esaurita, con l’ossessione lirica della materia

10) Bisogna introdurre nella letteratura 3 elementi che furono finora trascurati: RUMORE

(manifestazione del dinamismo degli oggetti), PESO (facoltà di volo degli oggetti), ODORE (facoltà di

sparpagliamento degli oggetti)

Chiama i 5 sensi che l’artista deve usare

11) La materia non è né triste né lieta. Essa ha per essenza il coraggio, la volontà e la forza assoluta. Ci

gridano “La vostra letteratura non sarà bella!”. Facciamo coraggiosamente il “brutto” in letteratura

e uccidiamo dovunque la solennità. Noi entriamo nei dominii sconfinati della libera intuizione.

Dopo il verso libero, ecco finalmente le parole in libertà!

1° guerra mondiale = grande guerra = world war 1

All’interno del modernismo ha una grande importanza.

La 1 guerra mondiale divide il modernismo in 2 stagioni simili, ma anche leggermente diverse:

- Modernismo pre-bellico (1909-1914) -> SPERIMENTAZIONE (manifesti futurismo, vorticismo, grandi

cambiamenti nel modo di scrivere, qualcosa di liberatorio, 1913 poesia di Pound) , gran parte degli

intellettuali modernisti accoglie la guerra come qualcosa di positivo, perché può cambiare le cose

- Modernismo post-bellico -> FASE DI RAPPEL à L’ORDRE (ritorno all’ordine), 1922 pubblicazione

opere che sono pilastri del modernismo: Joyce – Ulysses (è irlandese, ma è cosmopolita, narra

l’ambiente a Dublino e racconta l’odissea di un uomo nell’arco di 24h contemporaneo a Joyce),

Woolf – Jacob’s Room, T.S.Eliot – The Waste Land, Lawrence – Aroon’s Rod ; rispetto ai titoli

dell’800 non c’è più l’IO dominante, ma si tratta di spazi, non c’è più il racconto della vita di una

persona, ma la percezione dei sensi e sensazioni provate dai personaggi nei luoghi dove sono stati

Si crea un parallelo tra la CONTEMPORANEITA’ (tempo di adesso, presente) e il PASSATO MITICO (Bibbia,

Omero). Questi 2 sono sullo stesso piano. Fra il presente e il passato scorre un fiume di storia. Da qui

nascono 2 tecniche narrative: il metodo mitico e il monologo interiore.

IAN MCEWAN – THE CHILD IN TIME

Dipinti:

- “Pazienza” -> colori più intensi / una ragazza che molto probabilmente ha scritto una lettera /

siamo in un ambiente domestico, interno / non si sa l’età precisa, può essere sia una bambina che

una donna, ma è più un’adolescente / la sua posizione porta ad un richiamo erotico, gesti

ammiccanti

- “Torre Rossa” -> surrealista / rappresenta una versione di tipo onirico / l’artista dipinge soprattutto

piazze e città / elemento predominante è la torre che domina il paesaggio circostante, il villaggio,

sembra quasi una prigione, mentre tutto il resto è in ambra e questo crea inquietudine ->

dimensione onirica

Il romanzo è una sintesi tra le piazze inquietanti di Dechirico e l’ammiccante sensualità infantile del 1°

artista.

- Post-moderno è legato alla situazione sociale ed economica della globalizzazione e al predominio

dei media, dei mezzi di comunicazione, dove non c’è più una gerarchia, un centro. Questa

situazione disorientale mette in crisi lo scrittore. Chi legge, chi scrive e chi racconta ha il potere di

rappresentare la storia. Entra in crisi l’autorità del lettore e dello scrittore, prende potere l’opera

stessa, come materialità.

- Post-coloniale. Da Colombo in poi nascono le colonie. Per molto tempo, tanti paesi hanno vissuto

sotto il dominio di uno stato madre che era europeo. Dalla 2 guerra mondiale in poi questi paesi

hanno reclamato la propria indipendenza con rivolte, ci furono conseguenze devastanti. In tanti

stati il post-colonialismo, ovvero quello di libertà, è stato un periodo di sofferenza, alla ricerca dei

propri valori e delle proprie idee e della propria autonomia.

I romani di McEwan fanno sentire il disagio della popolazione britannica dagli anni 70 in poi.

CHILD nel titolo -> riprende la sensualità infantile di prima

L’uso del THE nel titolo, rende CHILD rappresentante di tanti bambini, anche se letteralmente significa

“bambino” al singolare.

Non c’è una partecipazione emotiva, tono freddo.

Dimensione del tempo (ritorno al passato, futuro,..).

Parlerà con la scienziata delle dimensioni spazio e tempo.

Insistenza sulla sensualità infantile.

Incipit è un incidente sconvolgente e devastante, anche se paradossalmente il romanzo ha un lieto fine.

All’inizio l’incipit tragico ricorda l’incipit di alcune fiabe classiche dei Fratelli Grimm.

Il protagonista è uno scrittore di libri per bambini, ha un figlio di 3 anni. In un momento di distrazione perde

la figlia e non la ritrova più. Non si saprà più nulla di lei, se rapita o scappata non si sa. Dalla perdira cambia

totalmente il corso della vita del protagonista. Si creano dei meccanismi.

Lui si metterà a cercarla con manifesti. Questo incidente determinerà la separazione dalla moglie. Inizia a

bere, fumare, si lascia andare. In questo suo corso, però, durante la ricerca della figlia, entra in crisi anche la

sua vita da scrittore. Lui lavorava anche per una commissione che si occupava di Child Care, che emana

norme e provvedimenti relativi all’infanzia. In un pub ascolta la conversazione tra una coppia, la guarda e

nota che sono i suoi genitori che stanno decidendo se tenere il bambino o abortire, quando lui non era

ancora nato. Succede come se si fosse azzerato il tempo, torna indietro. Si presenta come una dimensione

reale. C’è un’altra dimensione, che è la storia dentro la storia. Lui ha un amico che ha fatto maggiore

carriera politica e sua moglie si occupa di fisica quantistica, una scienziata vera e propria. Ad un certo punto

del romanzo, avviene una crisi nell’individualità di ciascuno. George, l’amico, ha attimi di riflessione, come

se tornasse alla sua infanzia, crisi di identità, lui era l’adulto. Come se il bambino non fosse mai nato,

cresciuto mai sviluppato. Il leader politico ha avuto una crisi di regressione totale, tornando così bambino.

Short story, simile di racconto perché breve, ma leggermente diverso.

È un genere della narrativa che si sviluppa tra fine ‘800 e inizio ‘900.

Talmente brevi che non sono paragonabili a storie, sono dei “frammenti”.

Narrano frammenti di realtà.

LAWRENCE (1885-1930)

- The Fox -> genere a cavallo tra short story e romanzo

- The Prussian Officer

- The Thorn in the Flesh (=la spina nel fianco)

Parlano della realtà cruda della Guerra.

La guerra ha un’importanza fondamentale nella produzione artistica dello scrittore, protagonisti sono 2

soldati.

The Prussian Officer

Carattere espressionista.

Il titolo si riferisce ad un ufficiale, persona con un titolo più alto di un soldato. Ufficiale che rappresentava

un nemico dell’Inghilterra. È un mostro, ma è anche vittima di sé stesso e del sistema.

L’ufficiale deve obbedire a regole molto severe, e prova un’attrazione fisica nei confronti di un giovane

soldato (semplice, viene dalla campagna, ha una fidanzata, le scrive lettere). L’ufficiale non può accettare la

sua natura omosessuale, perché le regole dell’esercito prussiano glielo impediscono. La sua natura si trova

spezzata, confuso con sé stesso. Quello che era amore nei confronti del giovane soldato, si trasforma in

odio. Ha un atteggiamento arrogante, vessatorio, ma ingiustificato. Diventa sempre più ossessivo, facendo

diventare il soldato un servo.

In un episodio si racconta del soldato che si trova con una penna nell’orecchio perché voleva scrivere una

lettera alla propria fidanzata per vederla nella libera uscita. Quando l’ufficiale scopre la penna, gli strappa il

foglio e gli vieta l’uscita. Diventa violento, sia verbalmente che fisicamente. L’ufficiale si difende diventando

violento nei confronti di chi ama, diventa vittima di sé stesso.

La storia ha una fine tragica. Nel bosco, durante un’esercitazione, l’ufficiale comanda al giovane di portargli

un boccale di birra. Tutta l’arroganza che il soldato ha subito, si accumula e diventa odio e intolleranza

verso la persone dell’ufficiale prussiano. Questo odio verso la figura del comandante, si trasforma poi

nell’odio verso la carne. Nell’atmosfera del bosco, il soldato osserva il pomo d’adamo dell’ufficiale che sta

bevendo, ha un colpo di schizofrenia. Dà un colpo forte al capitano che cade e muore. Il soldato ha una

perdita di sé. Finisce anche tragicamente il soldato. Ha ucciso il capitano e perde il controllo della

dimensione spazio-tempo, vaga e vaga nel bosco. Vede gli altri che tornano al campo da dei cespugli, ma

come avvolti in una nebbia onirica. Vede delle montagne bianche (=anelito verso la trascendenza, al di là

del reale) e le vuole raggiungere, così comincia a camminare nella loro direzione. Questo vagare privo di

orientamento, lo fa morire. Gli altri soldati troveranno poi il corpo del soldato vicino a quello dell’ufficiale.

Verranno sepolti insieme.

Legge del contrappasso dantesco: tanto odio per poi finire insieme nell’al di là

Rigidità del codice militare: contro natura, perché è talmente rigido da far diventare l’uomo violento, non

sa controllare la propria natura interiore.

Lawrence ha avuto un’esperienza drammatica con la 1° guerra mondiale, ha subito la visita per entrare

nell’esercito, ma fu dichiarato inabile perché fisicamente fragile (elemento per lui traumatizzante). Lui

viveva con la compagna Frida, figlia di un militare, prussiana (elemento taumatizzante)

Questa storia può essere rappresentata con quadri impressionisti.

Nell’opera ci sono giochi di colore che simboleggiano gli stati d’animo.

Lawrence considera la guerra devastante, i suoi racconti sono ambientati in quel periodo in cui si vede la

realtà nuda e cruda della 1° guerra mondiale in cui vi è contestualizzata la vita dello scrittore.

The Thorn in the Flesh (la spina nel fianco)

Ambiente prussiano.

Protagonista giovane soldato.

Lieto fine.

Siamo in un campo di esercitazioni militari. I soldati sono sottoposti ad esercitazioni assurde. Un soldato

deve salire una scala e rimanere in equilibrio, ma preso dalla paura e dall’ansia si fa la pipì addosso

(infantilismo, qualcosa che genera molta vergogna). Questa sua vergogna lo porta alla violenza. Quando

scenda dà un colpo all’ufficiale e scappa (ribellione all’ufficiale, abbandono del campo). Raggiunge la casa

della fidanzata, molto semplice, che lavora come donna di casa del barone locale. Lui la raggiunge e le

racconta tutta la storia. Lei obbedisce al proprio istinto e alla propria sensibilità, lo accoglie, gli dà un

rifugio. (Lawrence la definisce, però, un’aristocratica per natura)

La camere dove lo nasconde (la sua) diventa quasi un tempio. Attraverso il rapporto con la ragazza, lui

riscatterà l’umiliazione subita. Grazie all’eros supera la sua vergogna. Attraverso il suo rapporto si ha la

rigenerazione dell’uomo che può di nuovo affrontare tutto, infatti lo andranno a cercare, lui non scappa.

Quando lo trovano, lui si consegna.

La fine è totalmente aperta, non si sa come finiscono loro 2. Lui sicuramente verrà sottoposto ad un

processo, lei verrà licenziata per averlo ospitato.

The Fox (1918)

1° guerra mondiale.

2 ragazze conosciute in paese per i loro cognomi.

Storia, romanzo breve, molto impressionistico in cui rientra la dimensione onirica legata al sogno.

Arriva la volpe. Incontro di sguardi tra March e volpe. March è rimasta impressionata da questo sguardo, si

sente anche un po’ sedotta da questo.

Volpe carica di significati simbolici : essere maschile che arriva nella fattoria gestita da 2 ragazze / nemica

della guerra (viene dall’esterno) / molto affascinante e seducente

Arriva un giovane soldato, Nellie, nella fattoria. Le ragazze sentono dei passi nel buio, rumore. Questo

soldato aveva vissuto precedentemente in questa fattoria con il nonno, guarda i cambiamenti, non

riconosce alcuni tratti, alcuni aspetti. Le ragazze, però, lo vedono come un nemico, qualcosa da cui

difendersi. Quando, però, si rompe il ghiaccio, le ragazze capiscono che lui non vuole fargli del male.

Banford, quella più debole più femminile, lo invita a restare, lo vede come un fratello maggiore, uno senza


PAGINE

14

PESO

523.55 KB

AUTORE

Lau_94

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in lingue e culture moderne
SSD:
Docente: Villa Luisa
Università: Genova - Unige
A.A.: 2017-2018

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Lau_94 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Letteratura e cultura inglese I e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Genova - Unige o del prof Villa Luisa.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in lingue e culture moderne

Appunti di Modulo Teorico Inglese III MT
Appunto
Appunti completi di letteratura inglese II con prof Colombino, II semestre
Appunto
Appunti completi per esame di Linguistica italiana prof Manfredini Unige 2016 2017
Appunto
Appunti completi di Letteratura inglese II con la professoressa Villa Unige, LCM
Appunto