Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

17.10.2006

<< Gangs of New York >> di Martin Scorsese

New York non è nemmeno oggi la realizzazione del sogno: la città è costituita da rapporti di potere

e rapporti tra razze, divisa in zone che non convivono pacificamente.

FIVE POINTS: attuale Chinatown ( zona degradata )

Ancora oggi ci sono gang che vogliono dominare la città anche attraverso i graffiti, espressione

artistica e di dominio.

Le lotte servono ad affermare il potere --------> si torna alla tradizione.

Gli Usa nascono con motivazioni religiose: i primi immigrati sono puritani e l'identità statunitense

ha forti legami con le sue radici religiose ( << In God we trust >> ).

Ogni etnia è convinta di poter trovare qualcosa in America e ciascuno va lì perchè cacciato o

respinto da un altro luogo.

La fede è usata come arma e il passato, individuale perchè legato alla propria identità, giustifica la

violenza.

Multietnicità di New York: si parlano molte lingue per la presenza di molte etnie

Discriminazione contro gli Irlandesi: non c'è molto di diverso dalla condizione attuale

{ << La 25a ora >> di Spike Lee trasporta queste tematiche nel presente.

convivenza di razze: non viene fuori un'identità reale americana

– lotta tra le gang }

Negli Usa non c'è il MELTING POT, dato dalla fusione tra razze, ma piuttosto il QUILT: non c'è la

creazione di una identità terza in cui si ritrovano quelle originarie, ma ognuno mantiene la propria

specificià.

Nell'identità americana c'è sempre la dialettica tra passato e futuro:importanza delle tradizioni e

possibilità del futuro sempre legato a ciò che ci si porta dietro dal passato.

La storia narrata nel film inizia nel 1846. Dopo 16 anni il protagonista, che è anche voce narrante,

torna ai Five Points per vendicare la morte del padre.

Nel momento in cui inizia la rivolta ( 1863, DRAFT RIOTS, rivolte per la leva obbligatoria ) non

c'è più il confronto tra i due protagonisti, ma le gang sembrano fare fronte comune nella rivolta.

A questo punto il film prende due vie parallele: la battaglia e, sullo sfondo, la rivolta.

La dinamica del potere si sviluppa su due fronti: la lotta tra le gang e il potere ufficiale che si

dimostra corrotto.

18.10.2006

prime colonie statunitensi:

Virginia ( epoca elisabettiana 1500 )

– Massachussets

Gli immigrati sono puritani provenienti da Inghilterra e Olanda.

Enrico VIII: chiesa anglicana ( riconoscimento dell'autorità del papa )

I puritani sono un gruppo di protestanti che reagisce alla riforma anglicana, sostenendo che non è

andata abbastanza oltre; si rifanno al Calvinismo e sono per una riforma dell'organizzazione della

Chiesa.

Per loro le comunità religiose possono organizzarsi indipendentemente dallo stato ( 1600/1700 ).

Guidati da Oliver Cromwell uccidono re Giacomo II e depongono la monarchia. A parte questo

breve periodo i puritani erano perseguitati e si rifugiavano in Olanda.

Stati del nord ( prime colonie ) : puritani ( etica del lavoro calvinista: la realizzazione personale era

indice del favore di Dio e dell'essere nel giusto )

Stati del sud: anglicani ( piantagioni )

( diversa religione, diverso rapporto col potere, diversa organizzazione )

I puritani che si spostavano in America son per la maggior parte congregazionisti: sostengono che

ogni comunità è autonoma e non deve sottostare ad una diversa autorità. ( questa concezione è alla

base della federazione con cui nascono gli Usa ).

<< Sulle radici religiose dell'identità statunitense >> di Mario Corona

Gli Usa nascono come frutto di un duplice trapianto inglese:

1. coloniale classico ( Virginia )

2. religioso, generato dalle persecuzioni nella madrepatria ( Massachussets )

Questo avviene su un territorio ampio, definito “vuoto”, ma che in realtà non lo è, perchè abitato da

soggetti non riconosciuti come esseri umani e che possono essere dominati perchè hanno

caratteristiche diverse.

Successivamente c'è il distacco dall'Inghilterra:

1775: guerra di secessione

La guerra civile nasce per motivazioni economiche: gli stati del sud erano legati alla terra

( schiavitù, modi di vita aristocratici e opulenti ), quelli del nord s'erano sviluppati in modo diverso.

1620: documento firmato dai puritani prima di sbarcare dal Mayflower, che sottolinea gli aspetti del

congregazionismo.

Le colonie del sud mantengono invece una struttura gerarchica e di tipo feudale.

Il nord in qualche modo vince e l'elemento religioso che rimane è quello puritano.

L'identità americana non esiste, perchè non ha una storia e una lingua proprie. Deve sempre venire a

patti con l'origine, da cui si vuole distaccare ma che deve riprodurre ( partire da zero mantenendo

fisse alcune tradizioni ).

<< Romanzare l'ombra >> di Tony Morrison

Si chiede, dal punto di vista della scrittrice afroamerica, come si costruisce l'identità nera in

letteratura, anche da parte di scrittori bianchi.

Lo scrittore bianco descrive un'identità altra rispetto a sé, può cadere in stereotipi.

Lo scrittore nero deve per forza scendere a patti col modo in cui viene visto. Tipico della cultura

americana più recente è il recupero delle tradizioni, delle proprie specificità.

Il punto di vista di chi descrive influenza i modi della rappresentazione.

Tony Morrison cerca di individuare i modi in cui il bianco entra in relazione col nero e lo

rappresenta. Parte da una citazione di << Le avventure di Gordon Pym >> di E.A. Poe, in

particolare dalla descrizione degli ultimi due giorni di viaggio. Analizza il rapporto tra il bianco e il

nero.

Sostiene la forte presenza di personaggi neri morti o comunque non attivi e la rilevanza di immagini


PAGINE

6

PESO

62.50 KB

AUTORE

flaviael

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Letteratura anglo-americana della professoressa Ruggiero in cui vengono affrontati i seguenti argomenti: breve storia della fondazione degli Stati Uniti d'America con richiami al film Gangs of New York di Martin Scorsese; le prime colonie inglesi ed i Five Points; analisi del libro "Romanzare l'ombra" di Tony Morrison; breve analisi del romanzo "Huckleberry Finn" di Mark Twain 1885; "Il buio oltre la siepe" da un romanzo di Harper Lee; "Jazz" di Tony Morrison; il jazz e la cultura afro americana.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze della comunicazione
SSD:
Università: Teramo - Unite
A.A.: 2007-2008

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Letteratura anglo-americana e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Teramo - Unite o del prof Ruggiero Alessandra.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in scienze della comunicazione

Riassunto esame Letteratura italiana, prof. Ghiazza, libro consigliato Le funzioni del cibo nella letteratura
Appunto
Comunicazione televisiva - il potere televisivo
Appunto
Comunicazione teatrale - la comunicazione multimediale
Appunto
Storia dell'arte moderna - l'analisi museale
Appunto