Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

SARCOMERO

• si estende tra due linee Z successive

• comprende una Banda A e metà di ciascuna

delle due Bande I contigue

• lunghezza delle bande variabile a seconda dello

stato funzionale

Striatura trasversale

Miofibrille microscopio a luce polarizzata:

BANDE TRASVERSALI BIRIFRANGENTI (Anisotrope)

BANDE O DISCHI A

BANDE TRASVERSALI (Isotrope) scure

BANDE O DISCHI I

BANDA A

ZONA CENTRALE CHIARA - BANDA H

LINEA CENTRALE PIU’ SCURA - LINEA M

BANDA I

DIVISA A META’ DA LINEA SCURA - LINEA Z

Miosina

Proteina costituita da 6 catene polipeptidiche:

2 subunità pesanti che formano:

una porzione allungata (Coda)

e 2 estremità globose (Teste)

4 subunità leggere che completano a due a due

le 2 teste della molecola

Nelle catene leggere risiede la proprietà della miosina

di legarsi all’actina e all’ATP. L’attività ATPasica è

stimolata dal Ca e inibita dal Mg

++ ++

Miosina

Ogni filamento spesso è composto di un fascio di

molecole di miosina parallele tra loro ed orientate

longitudinalmente rispetto all’asse del miofilamento.

Le singole molecole di miosina sono disposte

con la coda verso il centro del filamento

e la testa globosa verso l’una o

l’altra estremità del miofilamento.

Le molecole di una metà presentano la testa rivolta

verso un’estremità della Banda A e quelle dell’altra

metà verso l’estremità opposta.

Localizzazione dei Fasci di Miosina

(filamenti spessi)

15 nm spessore- 1,5 m

lunghezza

• Fasci paralleli tra loro

• Occupano l’intera Banda A

• Costituita da un segmento centrale liscio e 2

porzioni periferiche

• Linea M:ponti trasversali tra filamenti di

miosina

• Banda H: segmento centrale liscio

Localizzazione dei miofilamenti sottili

5 nm spessore- 1 m lunghezza

Si estendono da ciascuna linea Z del sarcomero

lungo la semibanda I e penetrano nella Banda A

fino alla Banda H (la cui lunghezza varia a seconda

dello stato funzionale)

Miofilamenti sottili

actina

-subunità globulari (G)

-in presenza di ATP

-strutture filamentose (F)

I miofilamenti sottili sono costituiti da:

2 filamenti di F-actina avvolti a spirale elicoidale

1 doppio filamento di TROPOMIOSINA (in

corrispondenza dei 2 solchi della spirale di actina)

e molecole globulari di TROPONINA disposte lungo la

tropomiosina ad intervalli regolari

Tropomiosina e troponina

TROPOMIOSINA

Molecola lunga e sottile, formata da 2 catene

polipeptidiche strettamente avvolte tra loro

TROPONINA

Molecola complessa costituita da 3 strutture globulari:

- C lega il Ca++

- T si combina con la TROPOMIOSINA

- I inibente (impedisce l’interazione actina-miosina

legandosi all’actina)

Muscolo striato cardiaco

Le cellule sono allungate, spesso ramificate,

all’estremità si connettono a plesso per formare una rete

tridimensionale nei cui spazi si trova connettivo lasso, vasi

e nervi.

All’estremità di due cellule contigue si trovano dei sistemi di

giunzione detti DISCHI INTERCALARI (STRIE SCALARIFORMI)

che collegano funzionalmente i cardiociti.

Nei dischi intercalari si riscontrano differenti tipi di giunzione:

- nei tratti trasversali DESMOSOMI E FASCE ADHERENTES

- nei tratti verticali GIUNZIONI SERRATE.

Il reticolo sarcoplasmatico presenta una sola cisterna attigua

al tubulo T con cui forma DIADI ed è situato a livello

delle strie Z.

Differenze tra T.muscolare striato cardiaco e

scheletrico

1) 1) Cellule che si connettono a plesso

2) Cellule distinte dotate di dischi intercalari

3) Un nucleo al centro di ogni cellula

5) Mitocondri più numerosi con maggiori dimensioni

7) Mancano le cisterne terminali del reticolo liscio:

DIADI

8) Contrazione involontaria

Cellule muscolari lisce

- forma fusata

- lunghezza da 15-20 m (pareti vasi) a 200 m (tonaca intestino)

- diametro 4-6 m

- nucleo nella parte centrale della cellula

- miofilamenti non organizzati in miofibrille

Filamenti sottili diametro di 5-8 nm:

- ACTINA

- TROPOMIOSINA

Filamenti spessi diametro di 15-20 nm:

-MIOSINA:le teste della miosina sporgono lungo tutto il filamento

-Allineate in file longitudinali e con la stessa direzione nell’ambito

di ciascuna

Filamenti intermedi diametro 10 nm

- DESMINA (SCHELETINA)


PAGINE

25

PESO

5.79 MB

AUTORE

vip22

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Istologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in scienze infermieristiche ed ostetriche
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2008-2009

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher vip22 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Istologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Caramelli Elisabetta.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Istologia

Ghiandole Esocrine
Appunto
Organi Emopoietici
Appunto
Tessuto cartilagineo e tessuto adiposo
Appunto
Istologia - Introduzione
Appunto