Che materia stai cercando?

Economia finanziaria - il mercato

Appunti con esercizi di Economia finanziaria per l'esame del professor Saltari sul mercato. Gli argomenti trattati sono i seguenti: la domanda, l'offerta, l'equilibrio, i concetti importanti (il mercato, i prezzi, i beni alternativi o sostituti, i beni complementari, la quantità domandata), l'elasticità,... Vedi di più

Esame di Economia Finanziaria docente Prof. E. Saltari

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Esercizio

Il ricavo totale rappresenta il valore delle vendite ed è quindi dato dal prodotto di prezzo

per quantità, cioè Calcolate di quanto varia il ricavo totale nella situazione

=

RT P Q.

× a e la quantità passa perciò

appena descritta in cui il prezzo passa da = 5 = 6

P

P

0 1

a Come potreste spiegare intuitivamente il risultato ottenuto

da = 45 = 44.

Q

Q

0 1

collegandolo al valore dell’elasticità prima calcolato?

Esercizio

Calcolate l’elasticità della domanda rispetto al reddito nell’ipotesi che e che il

= 5

P

0

reddito sia come prima Dato questo valore dell’elasticità, siamo in presenza di un

= 10.

R

bene di lusso, normale o inferiore? 9

Esercizio

Rappresentate graficamente la curva di domanda e calcolate — sempre

= 50

Q P

d

utilizzando il metodo grafico — l’elasticità prima lungo l’asse del prezzo e poi lungo l’asse

delle quantità. 10

L’offerta

La quantità che le imprese intendono vendere dipende:

1. dal prezzo del bene (quanto più alto il prezzo del pesce tanto maggiore la quantità che

le imprese sono disposte a produrre)

2. dal prezzo degli altri beni (quanto più redditizia la produzione di carne tanto minore

quella di pesce)

3. dal salario monetario (quanto maggiore il salario — il costo di produzione — tanto meno

redditizio pescare)

Assumendo come dati i gusti dei consumatori possiamo scrivere

• ⎛ ⎞

⎝ ⎠

= S P, P ,W

Q a

S | {z }

ESOGENE 11

La curva di offerta di breve periodo

• = (P )

Q S

S

e di brevissimo periodo = Q

Q 0

S

Elasticità dell’offerta

• ∆Q ∆P

S

=

E ÷

S Q P

S

è tanto maggiore quanto minore l’inclinazione

E

S

Spostamenti della curva di offerta

• — Diminuzione del salario

— Shock tecnologico 12

Esempio: Una curva di offerta lineare

La curva di offerta abbia la seguente forma

= 30 + 0.5P 4P 3W

Q − −

s a

Supponiamo che le variabili esogene, determinate cioè sugli altri mercati, abbiano i seguenti

Poiché questi valori sono dati, possiamo sostituirli nella funzione

valori: = 4, = 8.

W

P

a

di offerta = 30 + 0.5P 4 4 3 8

Q − · − ·

s = 0.5P 10

Calcoliamo anche qui l’elasticità (dell’offerta in questo caso). Supponiamo che il prezzo

passi da a sicché la quantità varia da a mentre le

= 30 = 32, = 5 = 6

P P Q Q

0 1 0 1

variazioni sono e L’elasticità è perciò

∆P = 2 ∆Q = 1. ∆Q 1 30

P

= = =3

E

S ∆P 2 5

Q 13

Esercizio

Intuitivamente, la curva di offerta misura la quantità che le imprese sono disposte a produrre

in corrispondenza di ciascun prezzo. Prendendo a riferimento l’esempio appena visto, qual

è il prezzo minimo che le imprese sono disposte ad accettare per produrre una quantità

positiva? 14

L’equilibrio

L’equilibrio come situazione in cui sono coordinate (compatibili) le decisioni individuali:

• tutti coloro che intendono acquistare vi riescono, e tutti coloro che intendono vendere

vi riescono.

Due modi di descrivere l’equilibrio di breve periodo

1. Il metodo grafico

2. Il metodo analitico ⎧

⎪ = (P )

Q D

⎨ d = (P )

S

Q

S

⎩ = Q

Q S

d 15

L’esistenza dell’equilibrio. Due casi di inesistenza: il prezzo di offerta eccede quello di

• domanda anche per quantità molto piccole, non è conveniente produrre il bene; se la

quantità offerta eccede la quantità domandata anche ad un prezzo nullo, il bene non è

scarso (ce n’è troppo rispetto ai bisogni)

L’unicità dell’equilibrio. Assicurata con funzioni lineari

• La stabilità dell’equilibrio

• Il processo di convergenza nel brevissimo e nel breve periodo. Meccanismo d’asta.

• La deperibilità e il processo di convergenza in presenza di scorte. Fissazione del prezzo

• in listini.

Il ruolo delle variabili esogene. La statica comparata

• 16

Esempio: l’equilibrio

Riprendiamo gli esempi precedenti di curve di domanda e offerta, aggiungendovi la condi-

zione di equilibrio = Q

Q s

d = 50

Q P

d = 0.5P 10

Q −

s =

Q Q

s

d

Uguagliando domanda e offerta otteniamo

50 = 0.5P 10

P

− −

sicché il prezzo di equilibrio è 3 ∗ = 40

= 60

P P

2

e la quantità scambiata ∗ = 10

Q 17

0

Supponiamo che il salario aumenti passando a In conseguenza la curva di offerta

= 9.

W

diviene = 30 + 0.5P 4 4 3 9

Q − · − ·

s = 0.5P 13

e il prezzo di equilibrio ∗ = 42

50 = 0.5P 13

P P

− − →

e la quantità ∗ = 8

Q

Esercizio

Utilizzando la situazione d’equilibrio iniziale prima che il salario vari e in cui il prezzo di

∗ ∗

equilibrio è mentre la quantità è calcolate l’elasticità della domanda e

= 40 = 10,

P Q

dell’offerta. 18

Che cosa bisogna ricordare: i concetti importanti

1. Mercato: Si ha un mercato ogniqualvolta si verificano degli scambi di beni e servizi

(ma non solo: anche di titoli finanziari).

2. Prezzi: Ciò che si paga o si riceve dallo scambio. È la somma di denaro che occorre

sborsare, o che si incassa, per scambiare una unità del bene.

3. Beni alternativi o sostituti: Sono beni che possono essere impiegati per soddisfare lo

stesso bisogno (carne e pesce per il bisogno alimentare).

4. Beni complementari: Sono beni che vengono impiegati insieme ad altri per soddisfare

un bisogno (pesce e limone).

5. Quantità domandata: La quantità che si è disposti ad acquistare ad un dato prezzo.

19

6. Curva di domanda: L’elenco delle quantità che si è disposti ad acquistare ai diversi

prezzi.

7. Quantità offerta: La quantità che si è disposti a vendere ad un dato prezzo.

8. Curva di offerta: L’elenco delle quantità che si è disposti a vendere ai diversi prezzi.

9. Elasticità: Esprime la sensibilità della quantità (domandata o offerta) al mutare del

prezzo.

10. Equilibrio: La situazione in cui vi è uguaglianza tra quantità domandata e offerta, e

in cui perciò le decisioni individuali di acquistare e vendere risultano perfettamente

coordinate. È definito da una quantità scambiata e dal prezzo corrispondente.

11. Esistenza, unicità, stabilità: Tre caratteristiche importanti dell’equilibrio. 20

12. Statica comparata: Il confronto tra due situazioni di equilibrio.

Sintesi

Abbiamo visto il funzionamento del mercato attraverso il coordinamento di domanda e

offerta.

L’attenzione viene prima centrata sulla domanda. La quantità che si intende acquistare

⇒ dipende in primo luogo dal prezzo del bene esaminato: quando questo aumenta, la

quantità domandata diminuisce.

L’attenzione cade poi sulla quantità offerta. Anche la quantità che le imprese voglio-

⇒ no vendere dipende soprattutto dal prezzo: se questo aumenta, la quantità offerta

aumenta. 21


PAGINE

30

PESO

104.22 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti con esercizi di Economia finanziaria per l'esame del professor Saltari sul mercato. Gli argomenti trattati sono i seguenti: la domanda, l'offerta, l'equilibrio, i concetti importanti (il mercato, i prezzi, i beni alternativi o sostituti, i beni complementari, la quantità domandata), l'elasticità, l'esistenza, l'unicità, la stabilità.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e commercio (POMEZIA, ROMA)
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher valeria0186 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia Finanziaria e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Saltari Enrico.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Economia finanziaria

Economia finanziaria - modello reddito-spesa
Appunto
Economia finanziaria - la teoria dell’'utilità attesa
Appunto
Economia finanziaria - la contabilità nazionale
Appunto
Economia finanziaria - la scelta di portafoglio
Appunto