Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

PARTE 1 CAPITOLO 2

Si mette in moto così la spirale inflazionistica, i prezzi si troveranno ad aumentare in conseguenza a

degli aumenti già avvenuti e quelli previsti.

Il principio di solvibilità , i processi di trasformazione, commercializzazione che la gestione

4.

7 nelle aziende richiede, comportano l’esigenza di ingenti investimenti iniziali che non

aprile possono essere recuperati tutti in un solo ciclo gestionale. Per sostenere gli investimenti

occorrono disponibilità finanziarie di ingente entità, raramente approntabili senza far ricorso

all’indebitamento. Le somme in questione possono essere restituite solo gradualmente dopo

il realizzo degli investimenti che avverrà potranno ricostituirsi le risorse finanziarie

necessarie al rimborso dei debiti. Occorre pertanto che la dinamica dei finanziamenti sia

compatibile con le caratteristiche del ciclo economico dell’azienda e con i tempi di realizzo.

Qualora l’azienda fosse costretta a restituire dette risorse finanziarie prima del realizzo degli

investimenti e non fosse in grado di farlo attingendo a ulteriori risorse esterne potrebbe

risultare insolvente. Questo può avvenire in presenza di uno sfalsamento tra i tempi

restituzione dei finanziamenti e i tempi di realizzo degli investimenti. L’azienda pur

soddisfacendo il principio di economicità non potrebbe sopravvivere diventando insolvente.

E’ fondamentale dunque rispettare il principio di solvibilità secondo il quale: l’azienda deve

essere in grado, in ogni momento, di estinguere i debiti in scadenza, senza compromettere

la propria economicità.

Non basta che il debito venga saldato in modo più o meno puntuale, ma le risorse necessarie

all’estinguimento del debito devono essere risorse alle quali l’azienda può attingere in modo

da non mutare la destinazione degli investimenti già effettuati (vendita di un mezzo di

produzione), allo scopo di reperire rapidamente la somma occorrente senza ricorrere ad un

ulteriore indebitamento. La solvibilità è determinata dall’equilibrio tra le Entrate e le Uscite.

Finanziamenti Finanziamenti (estinzione prestiti)

E U

Clienti fornitori (pagare)

I due principi di economicità e di solvibilità configurano le condizioni necessarie alla sopravvivenza

dell’azienda sui due diversi piani: quello finanziario e quello economico.

Sul piano economico: gli investimenti sono chiamati costi ed i realizzi ricavi; il saldo positivo tra

costi e ricavi è chiamato utile, il saldo negativo perdita .

Sul piano finanziario: gli investimenti sono definiti uscite e i realizzi entrate; il saldo positivo tra

uscite ed entrate è detto avanzo, quello negativo disavanzo. 1


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

4

PESO

37.82 KB

AUTORE

Sara F

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Economia aziendale. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: I Principi di governo per la continuità e lo sviluppo delle aziende, Le fasi della gestione aziendale, Le diverse fasi del ciclo tipico della gestione, La nozione di efficienza ed efficacia, ecc.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia
SSD:
Università: Brescia - Unibs
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Sara F di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia aziendale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Brescia - Unibs o del prof Negri Roberto.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Economia aziendale

Economia aziendale
Appunto
Economia aziendale - Crisi d’impresa e suo risanamento
Appunto
Economia aziendale - Analisi dei costi
Appunto
Economia aziendale - Contabilità dei costi
Appunto