Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

LE RISPOSTE SONO QUELLE IMMEDIATAMENTE SOTTO LE DOMANDE IN NERETTO!!!!! ALCUNE, NON

ESSENDO SICURO, LE HO LASCIATE IN ALTERNATIVE!!

1) Nel caso in cui una società abbia un patrimonio netto a. Al minore tra costo e valore di realizzazione desumibile

composto da capitale sociale di 100 riserva legale pari dall’andamento del mercato.

a 20 riserve indisponibili pari a 20, utili di esercizio 10) L’avviamento:

parai a 40 e spese di ricerca e sviluppo iscritte nell’

attivo al costo ammortizzato di 25, gli amministratori: a. Puo essere determinato come differenza tra valore

economico dell’azienda e valore corrente dei singoli

a. Possono distribuire dividenti pari a 25 elementi che compongono.

b. Devono distribuire dividendi pari a 15 11) Il principio della competenza:

c. Possono distribuire dividendi pari a 15 a. Impone di non considerare la fase dell’incasso e del

2) I lavori in corso su ordinazione possono essere iscritti pagamento ai fini della determinazione dei costi e dei

ricavi di competenza dell’ ex.

a. Al costo 12) La società ha acquistato 100 di merce nel corso

3) Nel caso in cui una società abbia impianti iscritti al dell’ex. Una prima partita di merce (20) è stata

costo ammortizzato da 100 e che presentano un acquistata ad un prezzo unitario di 10 euro. Una

valore d’uso pari a 120 e un prezzo netto di vendita seconda (80) a 11 euro. Valutando il magazzino al

pari a 80, gli amministratori: F.I.F.O. e considerato che rimangono in giacenza 50

unità di merce, il magazzino ha un valore di costo pari

a. Devono mantenere gli impianti al valore di 100 a:

4) Nel caso in cui una società abbia rimanenze iscritte al a. 550

costo di 100 e che presentano un valore presumibile

realizzazione sul mercato di 80, gli amministratori: 13) Nel corso dell’ex la società ha acquistato merci per un

costo di 900 sostenendo oneri accessori di 60. A fine

a. Devono svalutare le rimanenze al valore di 80 anno il valore di realizzo delle merci è pari a 910. La

società deve iscrivere le merci a:

5) Le partecipazioni qualificate (controllo e

collegamento) secondo quanto disposto dall’articolo a. 960

2426 del Codice Civile, devono essere valutate: 14) La società ha in portafoglio attività finanziarie inscritte

a. Se immobilizzate, alternativamente al costo o secondo il nell’attivo circolante a 500. Alla chiusura dell’ex, il

metodo del patrimonio netto. valore di realizzo è pari a 300. La società:

6) Le partecipazioni non qualificate, secondo quando a. Rileva una svalutazione di 200

disposto dall’articolo 2426 del codice civile devono

essere valutate: 15) La società ha in portafoglio crediti in dollari per un

importo complessivo di 100 dollari. Alla data di

a. Se iscritte nell’attivo circolante, alternativamente al minore chiusura del bilancio il tasso di cambio euro-dollaro e

tra costo o valore di presumibile realizzo. pari a 1,2 a 1. I crediti sono iscritti a:

7) Secondo quanto disposto dall’articolo 2423-bis: a. 100€ = 120$

a. I singoli principi di valutazione devono essere applicati al b. 120€

saldo complessivo individuato da ogni macrovoce dello

stato patrimoniale. c. 120$

b. La valutazione dei singoli elementi eterogenei ricompresi 16) La svalutazione delle rimanenze:

nella stessa voce di s.p. deve essere effettuata per

masse. a. Diminuisce l’utile ma non il patrimonio netto della società

che redice il bilancio.

c. Occorre valutari separatamente i singoli elementi

eterogenei ricompresi nella stessa voce di s.p. 17) Le perdite d’ex costituiscono:

8) Secondo quanto riportato dall’articolo 2426, i crediti a. Decrementi del netto patrimoniale prodottisi per l’effetto

denominati in valuta devono: della gestione.

a. Essere valutati in bilancio sulla base del tasso di cambio 18) Il capitale economico di un’impresa:

vigente alla data di chiusura. a. È costituito dal valore corrente del complesso di elementi

b. Essere valutati in bilancio sulla base del tasso vigente alla che ne costituiscono il patrimonio.

data di prima registrazione in contabilità del credito. b. È determinato in funzione del flusso di benefici che

c. Essere valutati in bilancio sulla base del tasso vigente alla l’impresa genererà nel futuro.

data di prima registrazione in contabilità dal ricavo che ha c. È individuato dal valore del patrimonio netto di bilancio

generato il credito. diminuito dal valore attuale dei debiti.

9) Le partecipazioni classificate nel circolante devono 19) Gli ammortamenti costituiscono:

essere iscritte:


ACQUISTATO

58 volte

PAGINE

3

PESO

61.50 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Ragioneria
Corso di laurea: Corso di laurea in amministrazione delle aziende
SSD:
A.A.: 2015-2016

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Alessandro.Carattoli di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Ragioneria e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Sura Alessandro.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Ragioneria

Domande e risposte d'esame, ragioneria, prof. sura
Appunto
Domande e risposte d'esame, ragioneria, prof. sura
Appunto
Riassunto economia degli intermediari finanziari, prof. Murè/La Torre
Appunto
Economia aziendale - analisi e contabilità dei costi - appunti
Appunto