Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

romanoalconsigliedomande

Pubblico integralmente un contributo del nostro amico Francesco che da poco ha

sostenuto l'esame di diritto Romano corso A-L. Se volete commentare il

contributo vi rinvio al nostro Forum.

Recentemente ho sostenuto l'esame di dir.romano e in base alle notizie da me

raccolte credo di poter dare un piccolo contributo a volesse (e non solo)

scegliere di affrontare questo esame.

L'esame di DIRITTO ROMANO(A-L) presenta delle differenze sia fra studenti del

nuovo e vecchio ordinamento didattico,sia fra studenti frequentanti e non.

Per gli STUDENTI V.O..(iscritti ad anni precedenti il 96-97) l'insegnamento è

biennale e fondamentale(ma sostituibile),la commissione esaminatrice è

presieduta dal prof.Nicosia (è possibile però sostenere l'esame col professore

La Rosa se si frequentano le sue lezioni portando un programma particolare che

trovate nel sito N.d.r.) ed il programma risulta più ampio di quello

indicato dal vademecum di facoltà(bisogna aggiungere un'ulteriore testo)

Per gli STUDENTI N.O.(iscritti nell'anno accademico 96-97 o

successivi)l'insegnamento di diritto romano è opzionale,più precisamente

opzionale di III o IV anno(in quest'ultimo anno è possibile optare per una

complementare degl'anni precedenti),la commissione esaminatrice è presieduta dal

prof. Renato La Rosa e l'unico testo adottato è : Nicosia"Il possesso vol

I"(pag. 171)

Cosi' come è stato fatto per l'esame di istituzioni di dir.romano,per il

dir.romano risultano utili alcune precisazioni: innanzitutto

tengo a chiarire che le indicazioni riportate sono valutazioni personali su

esami affrontati da studenti del nuovo ordinamento non frequentanti,inoltre le

stesse valutazioni sono riportate con un occhio di riguardo rispetto ad una

comparazione del ben più difficoltosoesame di istituzioni di diritto romano.

Lo studio del diritto romano consiste nell'approfondimento di un argomento del

corso di istituzioni di diritto romano,argomento che anche per

quest'anno è rimasto immutato e incentrato su lo studio monografico delle

origini e delle problematiche possessorie romane.Nei confronti di

istituzioni di dir. romano risultano notevolmente diverse le prestazioni per

affrontare e superare quest'altro ostacolo;minori saranno le difficoltà

mnemoniche,sia perchè su molti argomenti sarà più importante solamente capire

anzichè memorizzare(specie per il I cap.) ,sia perchè il testo ha un linguaggio

discorsivo e limitato(poco meno di 160 pag. di studio effettivo!).

Nei confronti dell'esame di istituzioni lo studio di questa materia risulta

quindi senz'altro sia meno(molto meno!) intensivo sia

sicuramente meno problematico.Discorso a parte va fatto sulla

utilità,infatti non essendo una c.d." materia tecnica" il più delle volte la si

preferisce ad altre solo per la brevità e per la semplicità

espositiva,più che per una ,presunta,"utilità"futura.Riguardo l'esame c'è da

rilevare che,nel raffronto con istituzioni, minore risulta la pretesa

conoscitiva richiesta per superare l'esame ,ma come istituzioni totale sarà la

richiesta espositiva(chiedono i minimi particolari

es:lucratività dell'usureceptio nota 29 di pag 80),con ciò non voglio sostenere

che vi siano grandi difficoltà nel superare l'esame(tutt'altro!).

Per finire reputo che questa materia possa essere scelta come materia opzionale

visto e considerato la facilità nell'affrontarne lo studio(poche e chiare pagine

del testo) facendo però la massima attenzione al significato dei concetti

espressi e tenendo in

considerazione che sembrerebbe che le valutazioni non siano particolarmente

emozionanti.

Qui sotto riporto alcune delle domande richieste all'esame affiancando un

simbolo + per quelle a loro volta più richieste.

CAPITOLO I

- costruzione di savigny

- possesso derivato e animus possidentis +

- casi anomali secondo i vari autori

- Jhering (teoria)

- Riccobono (scoperta e teoria) +

- Bonfante (critiche e bozza) +

- Albertario (teoria) + Pagina 1


PAGINE

2

PESO

19.80 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza (CATANIA e RAGUSA)
SSD:
Università: Catania - Unict
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Novadelia di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Istituzioni di diritto romano e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Catania - Unict o del prof La Rosa Renato.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Istituzioni di diritto romano

Istituzioni di diritto romano- Diritti reali
Appunto
Riassunto esame Istituzioni di diritto romano, prof. La Rosa, libro consigliato Problemi possessori nell'esperienza giuridica romana, Nicosia
Appunto
Lezioni di diritto del lavoro, Del Punta
Appunto
Diritto del lavoro e dell'Unione Europea, Roccella, Treu
Dispensa