Che materia stai cercando?

Diritto civile - le norme giuridiche

Appunti di Diritto civile del professor Antonio Masi sul concetto di norme giuridiche, con particolare analisi dei seguenti argomenti: definizione di norma giuridica, valutazione del comportamento e sanzioni, significato e struttura di un articolo, norma eccezionale, norma speciale,... Vedi di più

Esame di Diritto Civile docente Prof. A. Masi

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

incidere sul complesso delle relazioni che lo compongono. L'unico

limite è il rispetto della costituzione. Quando due o più regole sono

applicabili alla medesima fattispecie, vi è un concorso di regole. Per la

risoluzione di tale conflitto esistono tre criteri:

A. Il criterio cronologico: quella emanata per ultima prevale sulle altre

B.Il criterio gerarchico: quella posta da una fonte superiore prevale

(legge costituzionale rispetto alla legge ordinaria)

C.Il criterio della specialità: si preferisce quella che disciplina la

fattispecie concreta

Il bilanciamento del sistema

Bilanciare i principi significa individuarne le rispettive relazioni di

preferenza e di compatibilità ed individuare quale norma applicare. Fin

qui significa individuare i principi in concorso. Il criterio del

bilanciamento è la ragionevolezza. Essa è un giudizio su di una

norma. Ragionevole o no, non è il principio ma la norma applicata. La

dottrina del bilanciamento nega che esista una gerarchia interna in

principi. Si sostiene l'assenza di gerarchia e quindi il bisogno di

bilanciamento. Bilanciare però senza gerarchia, deresponsabilizza il

giudice, libero di non pronunciarsi sui principi. Consapevole dei

pericoli che possono sorgere, la dottrina del bilanciamento introduce

un ulteriore criterio, quello del precedente giudiziario, moderamente

vincolante. Occorre mantenere in equilibrio tre esigenze:

1. Evitare che il giudizio sul valore favorisca l'intolleranza

2. Garantire che le argomentazioni dei giudizi siano controllabili

3. Assicurare una certa continuità nelle decisioni giudiziarie

Le clausole generali:

sono il buoncostume, l'ordine pubblico, le quali non sono norma e

quindi principi, ma frammenti di disposizione normativi caratterizzati

da una vaghezza. Loro svolgono una triplice funzione:

a. Di recezione: è quella più tradizionale, rinviano a norme sociali. Pur

non trasformandosi in norme, sono applicabili dal giudice

b. Trasformazione: in assenza praticamente di norme sociali

stabilizzate, la funzione di recezione perde efficacia e si afferma


PAGINE

4

PESO

9.21 KB

AUTORE

Moses

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Diritto civile del professor Antonio Masi sul concetto di norme giuridiche, con particolare analisi dei seguenti argomenti: definizione di norma giuridica, valutazione del comportamento e sanzioni, significato e struttura di un articolo, norma eccezionale, norma speciale, norma derogabile, norma inderogabile, principi generali, principi tecnici, sistema giuridico, bilanciamento sistema e clausole generali.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze giuridiche
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Moses di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto Civile e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Masi Antonio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto civile

Procedura civile - il processo di cognizione
Appunto
Diritto fallimentare
Appunto
Diritto civile - situazioni reali di godimento
Appunto
Diritto civile - Situazioni possessorie riassunto
Appunto