Che materia stai cercando?

Differenza tra TIA ed Ictus

Appunti di patologia su: differenza tra TIA ed ictus e quali sono gli altri disturbi correlati. Vedrete la differenza tra eventi emorragici ed ischemici. Si tratta di appunti basati sulle lezioni del prof. Pica dell’università degli Studi La Sapienza - Uniroma1. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Neurologia docente Prof. C. Pica

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

• eccessiva assunzione di sale tramite la dieta;

• infarto acuto del miocardio;

• fibrillazione atriale;

• abuso etilico;

• omocistinemia;

• obesità;

• grave stenosi carotidea;

• familiarità.

Il cervello può tollerare riduzioni del flusso ematico superiori al 40%; Occlusioni

vascolari marcate (superiori al 85% nell'arteria carotide interna) o ipotensioni elevate

possono far insorgere necrosi cellulare.

Placche ateromasiche ulcerate possono indurre aggregazione di fibrina e piastrine

sulla loro superficie, come un processo di cicatrizzazione, rappresentando una fonte

potenziale per l'estensione di una trombosi o la formazione di emboli.

Aritmie cardiache e prolassi delle valvole sono una causa di ischemia da non

sottovalutare. Inoltre, la pressione gioca un ruolo importante sia per l'ictus ischemico

che per quello emorragico.

L'OCCLUSIONE DELLA CAROTIDE INTERNA

L'occlusione acuta può essere causata da aterosclerosi o embolia massiva. Gli effetti

neurologici di una grave stenosi o dell'occlusione totale dell'ACI dipendono dall'età

del paziente, dalla velocità con cui si verifica l'occlusione, dalla presenza di placche.

Stenosi inferiori all'85% sono in genere tollerate e occlusioni graduali non causano

sintomi particolari; Sono particolarmente pericolose placche contenenti

calcificazioni.

La diagnosi clinica non è affidabile, mentre sono utili TC, RM eco-doppler o RM-

angio.

E' possibile udire dei soffi in corrispondenza dell'angolo della mandibola, segno di

stenosi.

L'OCCLUSIONE DELLA CEREBRALE MEDIA

• L'embolia è la causa più frequente;

• Altre cause sono coaguli provenienti dalla carotide interna, aterosclerosi e

trombosi;

• L'esordio dei sintomi è in genere rapido e comunemente silente ma può

determinare sensazioni di paralisi o emiplegia contro-laterale;

• Se viene colpito l'emisfero non dominante ne derivano stati confusionali e

di disorientamento spaziale;

• Se viene colpito l'emisfero dominante può derivare afasia.


PAGINE

3

PESO

29.00 KB

PUBBLICATO

7 mesi fa


DETTAGLI
Esame: Neurologia
Corso di laurea: Corso di laurea in infermieristica (BRACCIANO, CASSINO, CIVITAVECCHIA, COLLEFERRO, FROSINONE, GAETA, ISERNIA, LATINA, NETTUNO, POMEZIA, POZZILLI, RIETI, ROMA, TERRACINA, VITERBO)
SSD:
A.A.: 2005-2006

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher TheNumberOne1 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Neurologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Pica Claudio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in infermieristica (bracciano, cassino, civitavecchia, colleferro, frosinone, gaeta, isernia, latina, nettuno, pomezia, pozzilli, rieti, roma, terracina, viterbo)

Le patologie dell'apparato gastrointestinale
Appunto
Assistenza Infermieristica per la prevenzione della Sindrome feto-alcolica, Pediatria
Tesi
Sindrome fetoalcolica, Pediatria
Tesi
Infermieristica clinica in igiene mentale - Appunti
Appunto