Che materia stai cercando?

Riassunto esame Design di prodotto, prof. Corrado, libro consigliato Lezioni Americane, Calvino Appunti scolastici Premium

Riassunto per l'esame di Design di prodotto, basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente Lezioni Americane "sei proposte per il nuovo millenio", Italo Calvino, oscar mondadori, anno 2012.
Il libro è basato su di una serie di lezioni scritte da Italo Calvino per l'Università di Harvard. Ogni lezione prende spunto da un valore
della letteratura... Vedi di più

Esame di Design di prodotto docente Prof. M. Corrado

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

ad essi, arrivando solo cosi a concepire le vere idee, che si

differenziano dalle altre. Per quanto riguarda la seconda lezione di

Calvino, la rapidità, lo scrittore comincia il nuovo percorso

raccontando una leggenda su Carlo Magno riportata dallo scrittore

Barbey d'Aurevilly, quello che mi ha fatto pensare che potesse

esserci un nesso tra la leggenda e il design è stata la frase che

afferma che in questa vicenda a tenere insieme la catena di

avvenimenti c'è un legame verbale, la parola “amore” o “passione”,

che stabilisce una continuità tra diverse forme d'attrazione, infatti

come per il designer ciò che lega le sue creazioni sono proprio

l'amore e la passione, e un legame narrativo, l'anello magico, che

stabilisce tra i vari episodi un rapporto logico di causa ed effetto.

Anche quest'ultimo passo mi ha fatto pensare che a volte è

l'oggetto su cui il designer si concentra, che stabilisce il rapporto di

causa-effetto nella creazione del progetto. Robison Crusoe che salva

dal naufragio tutti gli oggetti possibili e quelli che fabbrica con le

sue mani, mi fa meditare che anche il designer deve salvare più

oggetti possibili, cioè prendere oggetti di uso comune e farli rivivere

con una altra natura. L'oggetto si carica d'una forza speciale,

diventa come il polo d'un campo magnetico, un nodo d'una rete di

rapporti invisibili. C'è sempre una battaglia contro il tempo, contro

gli ostacoli che impediscono o ritardano il compimento d'un

desiderio o il ristabilimento d'un bene perduto, è vero, tutti i giorni

dobbiamo affrontare delle prove, e molto spesso ci sono sempre

delle avversità di qualsiasi tipo che ci impediscono ci arrivarci in

tempo. Anche per il designer a volte è difficile arrivare a

compimento di un progetto in tempo, sia per un motivo che per un

altro, come per esempio trovare la giusta idea o rivederne un altra,

a volte non sempre è tutto cosi facile. Il Rip Van Winkle di

Washington Irving ha assunto il significato d'un mito di fondazione

della società che deve essere basata sul cambiamento, proprio

quest'ultima frase, società basata sul cambiamento mi ha fatto

riflettere, forse questo dovrebbe essere uno dei motti che i designer

dovrebbero adottare come metodo per il loro lavoro, cosi facendo

creerebbero delle nuove elaborazioni, inventando nuovi metodi già

esistenti. Calvino comincia la lezione sull'esattezza cercando di dare

una definizione di questo tema. Esattezza vuol dire tre cose:

1. un disegno dell'opera ben definito e ben calcolato;

2. l'evocazione d'immagini visuali nitide, incisive, memorabili;

3. un linguaggio il più preciso possibile come lessico e come resa

delle sfumature del pensiero e dell'immaginazione;

correggere ogni frase tante volte quanto è necessario per arrivare

non dico ad essere soddisfatto delle mie parole ma almeno

eliminare le ragioni d'insoddisfazione di cui posso rendermi conto, è

l'ideologia riportata da Calvino sulla scrittura. Riprendendo questo

stesso pensiero è possibile applicarlo anche nel campo della

mentalità del designer, infatti è compito di ogni buon designer

correggere i propri lavori tante volte quanto è necessario, per fare

in modo che un progetto sia impeccabile. Paul Valéry è il poeta del

rigore della mente e da prova della massima esattezza mettendo il

suo teste davanti al dolore. In questo, il dolore deriva da una

sofferenza fisica e viene superato grazie ad esercizi di astrazione

geometrica. La stessa sofferenza analizzata da un punto di vista

mentale e di stati d'animo è provata molto spesso dalla figura del

designer che soventemente si ritrova a provare stati di blocco

mentali con conseguente assenza totale di idee. Questo stato

mentale è affrontato con metodi di superamento fortemente

personali e soggettivi. La fiamma considerata dal punto di vista di

incessante agitazione interna può essere ricollegata allo stato

d'animo angoscioso, stressante proprio del designer in prossimità di

una scadenza di un determinato progetto. L'agitazione interna che

caratterizza la fiamma, contraddistingue quindi anche alcuni

sentimenti del designer. A sua volta la fiamma può rappresentare

una folgorazione mentale in seguito alla quale scaturisce un intero

progetto. Nella quarta lezione, Calvino ci presenta la visibilità. Per il

poeta Dante tutto il viaggio nel purgatorio è caratterizzato da delle

visioni e dall'uso dell'immaginazione. Il poeta deve visualizzare

tutto ciò che il suo personaggio vede, tutto ciò che crede di vedere,

o che sta sognando, o che ricorda, o che vede rappresentato o

raccontato, tutto questo costituisce la parte visuale della fantasia

poetica. Cosi come per il poeta anche per il designer la fantasia,

l'immaginazione, la visualizzazione, il sogno, il ricordo, la

rappresentazione costituiscono fulcri fondamentali dando vita a una

buona idea da cui scaturisce un buon progetto. Per qualunque

artista sia esso scrittore o pittore le soluzioni visive sono

determinanti e arrivano inaspettatamente a decidere situazioni che

nelle congetture del pensiero ne le risorse del linguaggio

riuscirebbero a risolvere. Per il designer la soluzione visiva è quella

di maggiore impatto, l'opera che ne deriva è l'unificazione d'una

logica spontanea di immagini. Contemporaneamente

l'immaginazione è un mezzo per raggiungere una conoscenza extra

individuale, l'immaginazione quindi ci identifica con l'anima del

mondo. La visibilità è uno dei valori da salvare e serve per avvertire

del pericolo che si corre di perdere una facoltà umana fondamentale

che è il potere di mettere a fuoco visioni a occhi chiusi e di far

scaturire colori e forme e di pensare per immagini. E' importante

che le immagini si cristallizzino in una forma ben definita,


PAGINE

5

PESO

30.79 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Riassunto per l'esame di Design di prodotto, basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente Lezioni Americane "sei proposte per il nuovo millenio", Italo Calvino, oscar mondadori, anno 2012.
Il libro è basato su di una serie di lezioni scritte da Italo Calvino per l'Università di Harvard. Ogni lezione prende spunto da un valore
della letteratura che Calvino considerava importante e che considerava alla base della letteratura per il nuovo, prossimo millennio.


DETTAGLI
Corso di laurea: Comunicazione e didattica dell'arte
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher alexmatti di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Design di prodotto e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Accademia di Belle Arti di Bologna - ABABO o del prof Corrado Maurizio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Design di prodotto

Riassunto esame Design di Prodotto, prof. Corrado, libro consigliato Il Sentiero dell'Architettura Porta nella Foresta
Appunto