Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

ma anche al movimento (alla città, allo sviluppo e alla velocità), alla musicalità (ricorda il suono dei

tamburi che riporta dunque alle origini del tempo), ma anche e soprattutto alla vita (poiché ricorda

il battito del cuore). L’elemento, però, caratterizzante è che il testo si compone delle parole in

libertà, ossia una tecnica di scrittura futurista che prevede l’abolizione dei nessi sintattici

tradizionali, il rifiuto di articoli, avverbi e aggettivi e l’uso di termini onomatopeici per riprodurre i

suoni della guerra. Inoltre l’autore dispone le parole in modo da formare immagini di armi: un arco,

un cannone, un pugnale, il cui significato intrinseco è quello di far delle parole armi molto più

potenti di quelle fisiche, in quanto restituiscono la libertà originaria.

Esempi di pittura futurista

Funi: “Uomo che scende dal tram”

Achille

“Uomo che scende dal tram” è un tipico esempio di pittura futurista nella quale crolla la prospettiva

centrale; infatti gli elementi fondamentali non sono più i personaggi rappresentati (che sono appena

riconoscibili) ma lasciano spazio all’esaltazione delle linee e degli angoli retti. Inoltre dominano i

colori contrastanti e si cerca di rendere più dinamica la pittura con l’obiettivo di cogliere la velocità

della vita urbana.

Severini: “Ballerina blu”

Giulio

Anche in questo dipinto l’obiettivo dell’artista è quello di cogliere la velocità e il dinamismo

attraverso il movimento del vestito a scapito del volto, che rimane scomposto. Nel voler cogliere

l’essenza della danza e la velocità del movimento, Severini rende la veste attraverso una

scomposizione e ricomposizione geometrica (molto diversa dalla “Ballerina seduta” di Degas).

Bene: “Come guinzaglio”

Carmelo

In questo dipinto la figura umana cessa di essere considerata soggetto in modo definitivo; infatti

viene dipinta solo parte finale del vestito e il movimento delle zampe del cane viene resa da una

raggiera nel quale anche lo stesso guinzaglio sembra in movimento. La figura in primo piano di

spalle, gli edifici e la figura femminile affacciata al balcone sono tutti elementi utili ad esprimere il

movimento della metropoli, il dinamismo della città e in generale dell’universo, nel quale l’uomo ha

perso la prima individualità. Si da a tutti questo il nome di arte dinamista.

”Subway”

“Subway” è un esperimento che cerca di collegare sinergicamente parole e immagini, giocando

tipograficamente con le parole del testo, la cui caratteristica principale è quella di essere molto

spigolose. Le parole Subway e Exit sembrano incollate con la tecnica del collage e vari sono gli

elementi che ricordano la cartellonistica; vengono rappresentate le gallerie della metropolitana al

cui interno vi sono scritte come “il tunnel è un sacco nero” o “senza uscita”. Attraverso tutti questi

elementi e altri come le maschere che possono rappresentare le persone nella metropolitana ma allo

stesso tempo le diverse etnie, le scale mobili, l’autore cerca di mettere in evidenza non solo la

pluralità della folla, il movimento e la forza ma anche e soprattutto l’essere umano frammentato e

disorientato tra la vita privata e quella pubblica della realtà metropolitana.

Il manifesto futurista

Il primo maggio 1912 viene pubblicato il “Manifesto tecnico del futurismo” i cui elementi

fondamentali sono l’esaltazione della velocità e la macchino latria (Es. di Marinetti e

dell’aeroplano): viene perciò capovolto il concetto di prospettiva e vengono ridimensionate le

coordinate spazio-tempo.

È compito dei letterati futuristi liberare le parole dall’inanità della sintassi tradizionale e di lasciarle

libere. I punti essenziali del manifesto sono:

• Distruzione della sintassi e disposizione dei sostantivi casualmente;

• Utilizzo del verbo al tempo infinito sia poiché rende meglio il concetto di impersonalità sia

perché permette di liberarsi dai canoni temporali tradizionali (chi?-quando?) dando così un

senso di continuità della vita ed elasticità dell’intuizione;

• Abolizione dell’aggettivo in quanto il verbo deve risultare “nudo” ossia privo di qualsiasi

tipo di abbellimento per poter tornare ad essere essenziale (l’aggettivo crea delle sfumature

che farebbero perdere al verbo l’energia tipica degli scrittori futuristi);

• Abolizione dell’avverbio;

• Ogni sostantivo deve avere il suo doppio, essere cioè seguito, senza congiunzione, dal

sostantivo a cui è legato per analogia (Es. uomo-torpediniera: virilità e motore familiare;

donna-golfo: protezione e sinterizzazione dell’immagine femminile tradizionale; piazza-

imbuto: unione della stasi della piazza immutabile nel tempo al movimento del flusso

cittadino;

• Abolizione della punteggiatura per poter creare uno stile nuovo e utilizzo dei segni della

matematica per rendere le parole più intense;

• Non vi sono categorie di immagini nobili, grossolane o volgari, eccentriche e l’intuizione

che le percepisce non ha preferenze, per poter restituire la libertà alle parole(attacco verso la

tradizione classica al cui interno le parole erano legate tra loro attraverso una gerarchia);

• Distruzione dell’Io e della psicologia: l’essere umano deve essere percepito come flusso di

energia. L’artista viene paragonato ad un chimico che studia la materia come se fosse una

cosa con in più una percezione dell’invisibile attraverso l’intuizione;

• Sostituzione della psicologia dell’uomo con l’ossessione litica della materia;

• Introduzione di tre nuovi elementi: il rumore (udito legato alla dinamicità degli oggetti), il

peso (il tatto legato alla facoltà di volare, spostarsi) che indica la materialità della

parola,l’odore (olfatto legato alla facoltà di sparpagliamento degli oggetti);

• Introduzione del brutto in letteratura e della ricerca del verso libero, delle parole in libertà,

del poeta libero e della libera intuizione.

Bless all ports

Questa poesia di Ezra Pound, il quale lascia il movimento dell’imagismo per legarsi a quello del

vorticismo, è una sintesi tra imagismo, cubismo e futurismo. Il vorticismo è un movimento

prettamente britannico che nasce all’inizio del ‘900 in risposta alla staticità dell’imagismo e del

cubismo e alla dinamicità del futurismo.

In “Bless all ports” la parola bless rimanda alla dimensione religiosa messa in contrapposizione alla

parola “ports”, ossia i grandi porti costruiti dall’uomo che non fanno parte della natura. Inoltre

vengono rappresentate la realtà metropolitana e quella del porto attraverso l’uso di suoni, rumori

stridenti e molte parole sono legate alla realtà portuale dando così un senso di materialità al testo.

The Great War

La prima guerra mondiale influenzò molto la corrente modernista così come l’immaginario

britannico. Possiamo dividere il modernismo in due fasi:

-il periodo prebellico: questo periodo inizia nel 1909 (data della pubblicazione del manifesto

futurista) e termina con lo scoppio della prima guerra mondiale (1914); è una fase di

sperimentazione in tutte le arti, nella quale la guerra viene inizialmente vista in modo molto

positivo. Solo dopo però ci si rende contro della portata distruttiva della guerra che porterà a milioni

di morti e ondate di povertà e a questo punto però questa fase di sperimentazione non viene rifiutata

così come viene rifiutata la guerra ma viene tenuta più legata alla tradizione, diventa cioè meno

radicale.

-il periodo post bellico: caratterizzato da un “rappel à l’ordre” (un ritorno all’ordine). Anno

memorabile di questo periodo è il 1922 per svariati motivi:

pubblicazione di “Ulysses” di Joyce (che tratta l’Odissea di un unico personaggio, Leopold

la

Blum, contemporaneo a Joyce, nell’arco di sole 24 ore);

pubblicazione di “Jackob’s Room” di Virginia Woolf: è un romanzo “in absentia”, nel quale in

la

personaggio non viene mai introdotto fisicamente ma viene descritto e ricostruito attraverso la

citazione di luoghi e oggetti e dall’insieme di percezioni e sensazioni da essi scatenati;

pubblicazione di “The waste land” di T.S. Eliot;

la pubblicazione di “Aaron’s Rod” di Lawrence: la caratteristica principale di questo romanzo è

la

l’azzeramento del passato. Attraverso il confronto tra la storia descritta nella Bibbia e il personaggio

di questa novella che viene quasi del tutto sostituito dall’oggetto stesso, la sua “Rod” (verga), che in

realtà è un flauto, viene anche fatto un confronto tra un passato mistico e la mediocrità della

contemporaneità. Si può quindi dire che una delle parole chiave di quest’opera è simultaneità;

dello stream of conscioussness: una nuova tecnica che consiste nella libera

l’utilizzo

rappresentazione dei pensieri di una persona così come appaiono nella mente che viene realizzata

attraverso un monologo interiore;

del mithical method (metodo mitico);

l’utilizzo

“Neben einander” (simultaneità) sostituisce il “Nach einander” (la sequenzialità).

il

Solitamente i titoli introducevano un personaggio specifico o una famiglia; caratteristica principale

dei modernisti,invece, è quella di far del personaggio una figura non presentabile e viene descritto

attraverso il luogo/ la dimensione spaziale.

The post WW2 and Ted Hughes

Così come disse Theodor Adorno:“Dopo Auschwitz non è più possibile fare poesia”, fu

effettivamente difficile guardare alla poesia con gli stessi occhi con cui la si guarda prima

dell’avvento della seconda guerra mondiale. Essa creò una cicatrice, una cesura così profonda che

chi sarebbe venuto dopo avrebbe dovuto far fronte a un nuovo tipo di poesia particolare.

Questa guerra, caratterizzata da un alto livello di civiltà, provocò ma un quasi improvviso

imbarbarimento della specie umana, che fece sì che l’arte, ossia ciò che differenzia l’uomo

dall’animale, non avesse più alcun motivo per esistere. Così bisognò trovare un nuovo tipo di arte

da poter ricollegare al nuovo tipo di uomo e così fu: le strade dell’arte si ramificarono in vari

percorsi, si crea un nuovo gruppo di poeti “individuali” e non vi sono più grandi manifesti così

come era successo con il Futurismo.

Uno di questi poeti fu Hughes le cui poesie trattavano la violenza. Non è da definirsi però il poeta

della violenza, in quanto la sua idea era quella che la violenza era insita nel genere umano, nella

società e che fosse parte della sua stessa natura e della sua storia.

Ted Hughes (1930-1998),laureato a Cambridge, vive nella Brughiera e studia antropologia poiché

era molto interessato ai miti e alle tradizioni di popoli differenti; era attratto dal folklore e dai miti

slavi, in particolare, caratterizzati da animali totemici (immagini simili all’uomo che incarnano la

natura e i suoi spiriti). In questi miti risaltava soprattutto la figura del corvo (crow) (questa figura

veniva anche ripresa dal folklore celtico e da quello inglese oltre che da quello slavo).

The Crow

Questa raccolta pessimistica del 1970 nasce in occasione di una tragedia familiare, ossia il suicidio

nel 1963 di sua moglie, nel quale lui viene considerato moralmente colpevole. Quest’opera, quindi,

si pone l’obiettivo di esorcizzare quella tragedia così come fece con “Birthday letters” (1998).

“The crow” è una riscrittura della Bibbia, nel quale il poeta cerca di scoprire qual è l’errore della

Creazione. Crow è una creatura creata da Dio dalla testa piccola e il corpo molto grosso (tanto

istinto e poco cervello) le cui caratteristiche principali sono un forte istinto predatore e un forte

istinto alla sessualità (non a caso viene rappresentato con dei genitali molto grossi). Esso non viene

riconosciuto da Dio in quanto nonostante Lui cerchi di insegnargli la parola “love”,il corvo si

mostra incapace di comprenderla e la rifiuta;tutta l’opera,quindi, è mossa dalla conflittualità tra

creatura e creatore e dalle prove quasi eroiche che il corvo si trova a dovere affrontare per diventare

superiore e riscattare l’errore della creazione umana.

Lineage (From Crow)

Lineage è la poesia che apre la raccolta, il cui significato è albero genealogico (parola poco comune

in inglese) ed è scritta in verso libero, senza strofe ma con un linguaggio ripetitivo: ha cioè la stessa

struttura dell’Antico Testamento.

Scream questa parola Hughes riesce a mettere d’accordo Darwiniani e religiosi (nonostante

con

lui non dia né torto né ragione ad entrambi) in quanto l’urlo può riferirsi sia al Big Bang che alla

nascita di Gesù.

Blood della vita.

origine

Eye dimensione primordiale in quanto la vista è l’organo più usato nell’uomo primitivo.

Fear wing l’ala dell’uccello rappresenta l’andare al di là del visibile.

 

Bonegranite dall’osso umano nasce la roccia, ossia tutto ciò che è forte e che ci lega alla

dimensione terrestre.

Violet questa parola può significare il colore viola o il fiore e rappresenta il rigenerarsi della

natura e dell’uomo da una parte, e l’ambivalenza creata dall’unione di due colori diversi caldo e

freddo.

Guitar anche questa parola ha un duplice significato: infatti può rappresentare il suono, la

musicalità primitiva ma anche i Beatles e il movimento Hippie e la libertà (Hughes è figlio degli

anni ’60).

Sweat (sudore) rappresentare la fatica, l’attività umana ma anche il sudore biblico dopo il

può

peccato di Adamo ed Eva.


ACQUISTATO

2 volte

PAGINE

11

PESO

84.00 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in lingue e culture moderne
SSD:
Università: Genova - Unige
A.A.: 2014-2015

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher yasmina.sharafeldin di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Letteratura inglese e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Genova - Unige o del prof Michelucci Stefania.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Letteratura inglese

Appunti completi di letteratura inglese II con prof Colombino, II semestre
Appunto
Appunti completi di letteratura inglese, riassunti e analisi delle poesie, prof Cifarelli Unige: poesia romantica vittoriana georgiana di guerra e modernista
Appunto
Letteratura inglese I - Michelucci
Appunto
I volti dell'eros nella poesia inglese del '600
Appunto