Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

• Se sono presenti il nome di questo viene

più atomi del non metallo, preceduto dai soliti

prefissi

ESEMPI:

• ⇒

H SO acido triosso solforico (IV)

2 3 ⇒

• SO acido tetraosso solforico (VI)

H 2 4

• ⇒

HNO acido diosso nitrico (III)

2 ⇒

• acido triosso nitrico (IV)

HNO 3

• ⇒

HClO acido monosso clorico

• acido diosso clorico (III)

HClO 2 ⇒

• acido trisso clorico (V)

HClO 3 ⇒

• acido tetraosso clorico (VII)

HClO 4 NOMENCLATURA TRADIZIONALE

• Se il non metallo è monovalente, sono denominati col termine "acido" + la radice del nome del

+ il suffisso -ICO

non metallo

• Se il non metallo ha più di una valenza, sono denominati col termine "acido" + la radice del

+ il suffisso:

nome del non metallo

• per la valenza minore

-OSO

• per la valenza maggiore

-ICO

ESEMPI:

• SO acido solforoso

H 2 3 ⇒

• SO acido solforico

H 2 4 ⇒

• acido nitrico

HNO 2

• ⇒

HNO acido nitroso

3

• ⇒

HClO acido ipocloroso

• ⇒

HClO acido cloroso

2 ⇒

• acido clorico

HClO 3 ⇒

• acido perclorico

HClO 4 I SALI

Derivano dagli per dei loro con

OSSOACIDI sostituzione completa o parziale atomi di idrogeno

atomi di un metallo

H + non metallo + O = ossoacidi

⇓ ⇒

= sostituzione totale

metallo + non metallo + O sali ⇒

= sostituzione parziale

metallo + H + non metallo + O idrogenosali

ESEMPI:

• ⇒

HNO NaNO

2 2

• NaNO

HNO 3 3 NOMENCLATURA IUPAC

del nome + il -ATO + la tra parentesi +

Radice del non metallo suffisso valenza del non metallo

la + il (se ci sono più atomi metto i soliti prefissi)

preposizione DI nome del metallo

ESEMPI: ⇒ ⇒

• NaNO diosso nitrato (III) di sodio

HNO 2 2

⇒ ⇒

• NaNO triosso nitrato (V) di sodio

HNO 3 3

• ⇒ ⇒

H SO K SO triosso solfato (IV) di dipotassio

2 3 2 3

⇒ ⇒

• SO K SO tetraosso solfato (VI) di dipotassio

H 2 4 2 4

• ⇒ ⇒

HClO LiClO monosso clorato (I) di litio

⇒ ⇒

• LiClO diosso clorato (III) di litio

HClO 2 2

• ⇒ ⇒

HClO LiClO triosso clorato (V) di litio

3 3

• ⇒ ⇒

HClO LiClO tetraosso clorato (VII) di litio

4 4 NOMENCLATURA TRADIZIONALE

Sono denominati colla radice del nome del non metallo + il suffisso:

• per la valenza minore

-ITO

• per la valenza maggiore

-ATO

+ + il nome del metallo

la preposizione di

ESEMPI:

• ⇒ ⇒

HNO NaNO nitrito di sodio

2 2

⇒ ⇒

• NaNO nitrato di sodio

HNO 3 3

⇒ ⇒

• SO K SO solfito di potassio

H 2 3 2 3

• ⇒ ⇒

H SO K SO solfato di potassio

2 4 2 4

• ⇒ ⇒ di litio

HClO LiClO ipoclorito

⇒ ⇒

• LiClO clorito di litio

HClO 2 2

• ⇒ ⇒

HClO LiClO clorato di litio

3 3

⇒ ⇒

• LiClO perclorato di litio

HClO 4 4

ESERCIZI DI CHIMICA

I NDICE

C A L O R E - E N E R G I A ......................................................................................................... 21

E S E R C I Z I D I E L E T T R O C H I M I C A ............................................................................. 23

O S M O S I ................................................................................................................................... 25

P H ............................................................................................................................................... 26

S O L U B I L I T À ......................................................................................................................... 28

R E A Z I O N I M E T A T E S I O D O P P I O S C A M B I O ..................................................... 30

E S A M E ...................................................................................................................................... 32

λ

R = = H/P = 0,132 PM ...................................................................................................... 33

R E A G E N T E L I M I T A N T E .................................................................................................. 35

F O R M U L A M I N I M A E C O M P O S I Z I O N E P E R C E N T U A L E .............................. 37

R E D O X ...................................................................................................................................... 39

G A S ............................................................................................................................................ 41

D O M A N D E .............................................................................................................................. 43

S T E C C H I O M E T R I A ............................................................................................................ 48

L U N G H E Z Z A D ’ O N D A ...................................................................................................... 51

20

C - E

A L O RE N E RG I A

1. Fe O + CO --> Fe +CO (da bilanciare)

2 3 2

Il calore liberato dalla riduzione di una mole di ossido di ferro (III) in condizioni standard è 6,39 kcal.

Calcolare il calore liberato nella riduzione di 16,0 g di ossido di ferro (III) (PF=159,69 u). Quale è il

segno della variazione di entalpia? R = 0,639 kcal liberate

∆H°

2. (a) Calcolare il della seguente reazione (da bilanciare):

bicarbonato di sodio (s) carbonato di sodio (s) + acqua (g) + biossido di carbonio (g)

∆H°

sapendo che per il carbonato di sodio è -1131, per l'acqua (gas) -241,8, per il biossido di

form

carbonio -393,5 e per il bicarbonato di sodio è -947,7 kJ/mol; (b) dire se la reazione è esotermica o

endotermica; (c) calcolare il calore liberato o assorbito durante la decomposizione di 168,0 g di

bicarbonato di sodio (PF = 84,00 u) e il volume a condizioni normali dei prodotti gassosi formati.

R(a) = 129 kJ necessari per la decomposizione di 2 moli di NaHCO

3

R(b) = la reazione è endotermica

R(c) = sono necessari 129 kJ che devono essere assorbiti

22,4 l H O e 22,4 l CO

2 (g) 2(g)

→ ∆H

3. Data l’equazione termochimica: C + O CO ) = - 394 kJ, dire: (a) quanto calore verrà

(s) 2(g) 2(g

liberato o assorbito durante la reazione di 1,20 g di carbonio in presenza di un eccesso di ossigeno;

(b) calcolare il volume (STP) di biossido di carbonio formato in seguito a tale reazione.

R(a) = 39,4 kJ; H < 0 il calore è liberato

R(b) = 2,24 l

→ ∆H°

4. Data la reazione da bilanciare (a): C H + O CO + H O (b) calcolare il della

2 6(g) 2(g) 2(g) 2 (l)

∆H°(form)

reazione sapendo che di CO è -394 kJ/mol; di H O -286 kJ/mol e di C H è -84,7 kJ/mol.

2 2 2 6

(c) dire se la reazione è esotermica o endotermica →

R(a) = 2 C H + 7 O 4CO + 6H O

2 6(g) 2(g) 2(g) 2 (l)

R(b) = H = - 3122 kJ (- 1561 kJ/mol )

reaz R(c) = esotermica

0

5. Il valore del H per la reazione chimica descritta dalla seguente equazione (da bilanciare):

ossido di calcio + acqua idrossido di calcio

(s) (l) (s)

è -56,27 kJ/mol. Calcolare la quantità di calore necessaria per trasformare 1,00 g di idrossido di

calcio [PF = 74,094 u] in ossido di calcio .

(s) (s) R = 0,760 kJ

∆ ° →

6. (a) Calcolare il H° della reazione: CaCO CaO + CO

3(s ) (s) 2 (g )

∆ °

essendo H° (kJ/mol): CaO -636; CO -394; CaCO -1208.

f (s) 2(g) 3(s)

(b) La reazione è esotermica o endotermica? (c) E’ favorita o sfavorita dal termine entropico?

R(a) = + 178 kJ/mol

R(b) = endotermica, assorbe calore

R(c) = dal punto di vista antropico la reazione è favorita

∆H°

7. (a) Calcolare il di combustione dell’ etanolo (C H OH ):

2 5

C H OH + ? ? + ?

2 5 (l) (g) (g) (g)

∆H° ∆H°

sapendo che per CO =-393,5 kJ/mol, per H O = -241,8 kJ/mol e per C H OH

2(g) form 2 (g) form 2 5 (l)

∆H° = -277,69 kJ/mol.(b) dire se la reazione di combustione è esotermica o endotermica; (c)

form

calcolare il calore liberato o assorbito durante la reazione di 100,5 g di etanolo (PF=100,50u) e il

volume a condizioni normali dei prodotti gassosi formati. R(a) = -1234,71 kJ/mol

R(b) = reazione esotermica

R(c) = calore liberato q = 1234,7 kJ

V = 44,8 l; V = 67,2 l

CO2 H2O

8. AgCl(s) + I2(g) AgI(s) + Cl2(g) (da bilanciare) 21

La variazione di entalpia standard della reazione è 15,50 kcal/mol. Calcolare l'entalpia standard di

formazione di AgI(s), sapendo che l'entalpia standard di formazione di AgCl(s) è -30,36 kcal/mol.

R = 2AgCl(s) + I2(g) 2AgI(s) + Cl2(g)

∆ H° (AgI) = -22,61 kcal/mol

f

9. Quando una mole di propano (CH CH CH ) brucia all'aria, si liberano 2220 kJ di calore. Qual è la

3 2 3

variazione di entalpia del sistema quando si bruciano 6,00 g di propano? ∆

R = H = -302 kJ

→ ∆

10. Data l’equazione termochimica: SO + 1/2O SO H = - 98 kJ dire quanto calore verrà

2 2 2

liberato/assorbito durante la reazione di 64,06 g di biossido di zolfo in eccesso di ossigeno e calcolare

il volume (STP) di triossido di zolfo formato. R = 98 kJ che vengono liberati; 22,4 l di SO 3

22

E E

S E RC I Z I D I L E T T RO C H I M I C A

1. Calcolare la f.e.m. di una pila costituita dai seguenti semielementi:

2+ 2+ -4

⋅10

i) Cu /Cu con [Cu ] = 1,0 M E°(rid) =+ 0,34 V

2+ 2+

ii) Co /Co con [Co ] = 1,0 M E°(rid) = - 0,28 V

a) Indicare le semireazioni di anodo e di catodo e b) la reazione globale spontanea; c) Calcolare la

costante di equilibrio.

2+ - 2+ - →

Ra = anodo: Co Co + 2e ; catodo: Cu + 2e Cu

2+ 2+

Rb = Co + Cu Co + Cu

21

Rc = K = 10

eq

2. Calcolare a) quanti grammi di metallo si depositano al catodo e b) quale volume (STP) di cloro

elementare si sviluppa all’anodo durante l’elettrolisi del cloruro di calcio fuso.

i = 1,0 A

h

t = 1

Ra = 2,2 g

Rb = 1,2 l

1. a)Calcolare la f.e.m. di una cella costituita dall’ elettrodo standard a idrogeno e da un elettrodo di

nichel metallico immerso in una soluzione acquosa 0,10M di un sale di nichel (II)[E°riduz = -0,25 V];

b) scrivere la reazione globale che avviene spontaneamenter;

c) calcolare la K della reazione.

eq

Ra = + 0,287 V

+ 2+

Rb = Ni + 2H Ni + H 2

9

Rc = 10 0 3+ 4- 72- +

2. a) Calcolare E per la reazione seguente: 2 Cr + HSO + 9 H O Cr O + 3 H SO + 5 H O ,

2 2 2 3 3

b) dire se nelle condizioni standard è spontanea nel senso scritto e c) calcolare la K della reazione

eq

spontanea:

72- + - 3+ 0 4- + - 0

→ →

Cr O + 14 H O 6 e 2 Cr + 21 H O (E = + 1,33 V); HSO + 3 H O + 2 e H SO + 4 H (E

2 3 2 3 2 3 2

= + 0,11 V)

Ra = - 1,22 V

Rb = non è spontanea

124

Rc = 10 0 4- + 2+

3. a) Calcolare E per la reazione seguente: 2 MnO + 5 H S + 6 H O 2 Mn + 5 S + 14 H O

2 3 2

b) dire se nelle condizioni standard è spontanea nel senso scritto e c) calcolare la K della reazione

eq

spontanea:

4- + - 2+ 0 + - 0

→ →

MnO + 8 H O + 5 e Mn 12 H O (E = + 1,51 V); S + 2 H O + 2 e H S + 2 H O (E = +

3 2 3 2 2

0,14 V)

Ra = +1,37 V

Rb = reazione spontanea nel senso scritto

231

Rc = 10

4. a) Calcolare la quantità di elettricità necessaria a ridurre 200g di Mg elettrolizzando il cloruro di

magnesio fuso,

b) quale volume (STP) di cloro si svolge all’anodo.

6

Ra = 1,58 10 C 23

Rb = 184 l

5. (a) Valutare se lo ione dicromato (E° riduzione = + 1.33 V) è in grado di ossidare lo ione Fe(II) (E°

riduzione = + 0.77 V) in soluzione acquosa acida, in condizioni standard; (b) bilanciare l’equazione

+ H SO + FeSO ? ; (c) calcolare la

chimica in forma molecolare e in forma ionica: K Cr O 2 4 4

2 2 7

f.e.m. della cella galvanica costituita dei due semielementi dati; (d) calcolare la K della reazione che

eq

avviene spontaneamente; (e) scrivere il nome di tutte le sostanze coinvolte nella reazione.

Ra = E° > E°

1) 2) →

+ 7H SO + 6FeSO Cr (SO ) + K SO + 7H O + 3Fe (SO )

Rb = K Cr O 2 4 4 2 4 3 2 4 2 2 4 3

2 2 7

72- + 2+ 3+ 3+

Cr O + 14H +6Fe 2Cr + 7H O + 6 Fe

2 2

Rc = + 0,56 V

57

Rd = 10

6. H puro fu ottenuto al catodo per elettrolisi dell’acqua. Calcolare quanti Coulomb di elettricità

2

occorrono per preparare 20,0 l di H (298 K, 1 atm).

2

R = 1,58 C

7. Date le due semireazioni e i relativi potenziali standard di riduzione:

3-(acq) +(acq) - →

NO + 4H + 3e NO + 2H O E° = +0,96

(g) 2

2+(acq) - →

Co + 2e Co E° = -0,28

a) scrivere la reazione globale nel senso in cui avviene spontaneamente, b) calcolare la K

eq

3- + 2+

Ra = 2NO + 8H +3Co 2NO + 4H O + 3Co

2

126

Rb = 10

8. a) calcolare quanti grammi di metallo si depositano al catodo e b) quale volume (STP) di cloro

elementare si sviluppa all’anodo durante l’elettrolisi del cloruro di bario fuso facendo passare una

corrente di 10 A per 30 minuti.

Ra = 2,38 g

Rb = 2,1 l

a) Calcolare la f.e.m. di una pila costituita dai seguenti semielementi:

11. 2+ 2+ -4

i) Ni /Ni [Ni ] = 1,0 x 10 M E° = -0,25 V

(rid)

2+ 2+

ii) Zn /Zn con [Zn ] = 1,0 M E° = - 0,76 V

(rid)

b) Indicare le semireazioni di anodo e di catodo e la reazione globale spontanea. c) Calcolare la

costante di equilibrio.

Ra = 0,39 V 2+ - 2+ - 2+

→ → →

Rb= catodo: Ni + 2e Ni anodo: Zn Zn + 2e reazione: Zn + Ni

2

Zn + + Ni

17

Rc= 10 24

O SMOSI

1. Date le seguenti soluzioni acquose dire quali sono tra loro isotoniche: (a) fosfato di rubidio 0,100

M, (b) saccarosio (C H O ) 0,10 M, (c) nitrato d’argento 0,050 M e motivare la risposta

12 22 11

(indicando che cosa significa isotonico). R = saccarosio e nitrato d’argento sono

soluzioni isotoniche, stessa pressione osmotica

2. (a) Calcolare la pressione osmotica di una soluzione 0,272 M di glicerolo (C H O ) a 25 °C. (b)

3 8 3

Determinare la concentrazione di una soluzione acquosa di cloruro di calcio che sia isotonica con

una soluzione 0,030 M di uno zucchero. R(a) = 6,65 atm

R(b) = 0,010 M concentrazione CaCl 2

isotonica con quella dello zucchero

-3

3. (a) La pressione osmotica di una soluzione che contiene disciolti 55,0 g dm di una proteina è

0,103 atm a 5 °C. Calcolare il peso molecolare della proteina. (b) Determinare la concentrazione

di una soluzione acquosa di solfato di rubidio che sia isotonica con una soluzione 0,0250 M di uno

zucchero. R(a) = 12173 u

-2

R(b) = 8,33 x 10 M

4. (a) Quale di queste soluzioni acquose (a parità di temperatura) ha pressione osmotica più

elevata? a) cloruro di sodio 0,50M; b) solfato di potassio 0,10M; c) fosfato di alluminio 0,10M; d)

c) motivare.

C H O 0,10M; b) quali sono isotoniche?

6 12 6 R(a) = NaCl

R(b) = nessuna è isotonica con un’altra

R(c) = poiché nessuna ha la stessa pressione osmotica

5. Date le seguenti soluzioni acquose:

a) solfato di magnesio 0,10M; b) fosfato trisodico 0,10M; glucosio (C6H12O6) 0,10M, dire quale

ha pressione osmotica maggiore (motivare).

R = Na PO ha la p osmotica maggiore perché ha l’osmolarità maggiore

3 4 25

PH

3

1. 2,0 g di cianuro di sodio sono sciolti in 300 cm di soluzione acquosa. Calcolare il pH e la

concentrazione delle specie presenti all’equilibrio. La costante di ionizzazione acida dell’acido

-10

cianidrico è K =4,0x10 .

a - -3

⋅ ≈

R (a) [OH ] = [HCN] = 1,8 10 M; R(b) pH= 11,26; R(c) [CN-] 0,14 M.

2. Calcolare: a) il pH; b) la concentrazione delle specie presenti all’equilibrio, di una soluzione acquosa

-9 3

di un acido debole HA 0,30 M essendo la costante di ionizzazione acida K =1,0x10 ; c) quanti cm di

a

una soluzione acquosa 1,0M di idrossido di sodio sono necessari per neutralizzare completamente

3

20,0 cm dell’acido HA? + - -5

R(a) pH = 4,77; R(b) [H O ] = [A ] = 1,7 10 M;

3 -3

≈ ⋅

[HA] 0,30 M; R(c) Vb = 6,0 10 l = 6,0 ml.

3. a) Calcolare il pH di una soluzione acquosa contenente 0,015 mol di CH COONa e 0,10 mol di

3

-5

CH COOH in un litro, essendo la K dell’acido acetico 1,8x10 . b) che proprietà ha una soluzione di

3 a

questo tipo? R(a) pH = 3,92; soluzione tampone.

3 3

4. Calcolare il pH di una soluzione acquosa ottenuta mescolando 200,0 cm di HCl 0,010 M e 100,0 cm

di NaOH 0,020M R(a) pH = 7.

5. Data una soluzione acquosa di cianuro di potassio 0,10M, calcolarne il pH. La K dell’acido cianidrico è

a

-10

4,0 x 10 . R (a) pH = 11,20.

6. Calcolare il pH e la concentrazione delle specie presenti all'equilibrio in una soluzione acquosa

3

ottenuta sciogliendo in 150 cm 2,4 g di cianuro di potassio essendo la K dell'acido cianidrico eguale

a

-10

a 4,9x10 . - -3 -

⋅ ≈

R(a) [OH ] = [HCN] = 2,2 10 M; R(b) [CN ] 0,25 M; R(c) pH = 11,35.

-5

7. Calcolare il pH di 50 ml di soluzione acquosa di CH COOH 0,10 M (K =1,76x10 ): a) all’inizio; b)

3 a

dopo aggiunta di 5,0 ml di una soluzione acquosa di idrossido di sodio 0,50 M; c) dopo aggiunta di 10

ml (complessivi delle due aggiunte) della soluzione acquosa di idrossido di sodio 0,50 M.

R(a) pH = 2,88; pH = 4,754; R(c) pH = 8,84.

8. Il pH di una soluzione acquosa di un acido debole monoprotico HA 0,120 M è 3,72. (a) Calcolare la K

a

dell’acido. b) Quanti ml di idrossido di sodio 0,10 M sono necessari per titolare 25 ml della soluzione

acquosa dell’acido dato? c) Il pH della soluzione acquosa all’equivalenza sarà acido, basico o neutro?

Motivare. -7

R(a) Ka = 3,0 10 ; R(b) V = 30 ml;

b

R(c) pH della soluzione all’equivalenza è basico.

9. Calcolare il pH e la concentrazione molare di ogni specie presente all’equilibrio di una soluzione

ottenuta mescolando le due seguenti soluzioni: 500 ml di KOH 1,0 M e 500 ml di un generico

(acq)

-10

acido debole HA di concentrazione 1,0 M e K =4,0x10 .

(acq) eq

- -3 -

⋅ ≈

R(a) [OH ] = [HA] = 3,5 10 M; R(b) [A ] 0,50 M; R(c) pH11,54.

10. 3,0 g di cloruro d’ammonio (PF=53,491 u) sono sciolti in 250 ml di soluzione acquosa. Calcolare il pH

e la concentrazione delle specie presenti all’equilibrio. La costante di ionizzazione basica

-5

dell’ammoniaca è K =1,8x10 .

b R(a) pH = 4,96.

26

3

11. Calcolare il pH di una soluzione ottenuta sciogliendo 6,5 g di KCN in 100 cm di acqua distillata.

-10

= 4,0x10 .

Trascurare la variazione di volume dovuta all'aggiunta del sale. K (HCN)

a R = pH = 11,70.

12. 3,0 g di cianuro di potassio sono sciolti in tanta acqua da ottenere 250 ml di soluzione acquosa. a: il

pH della soluzione salina sarà acido, basico o neutro? b: calcolare il pH e la concentrazione delle

-10

specie presenti all'equilibrio, essendo la costante acida dell'acido cianidrico K = 4,0 x 10 .

a

- -3 -

⋅ ≈

R(a) basico; R(b) [HCN] = [OH ] = 2,1 10 M pH = 11,32 [CN ] 0,18 M.

13. a: quanti ml di una soluzione di acido solforico 0,100 M reagiscono con 30,0 ml di idrossido di

potassio 0,200 M? b: quanti grammi di acido sono contenuti in tale volume? c: qual'è la normalità

della soluzione di acido? d: quale sarà il pH della soluzione finale al punto di equivalenza?

R(a) Va = 30 ml; R(b) g (H SO ) = 0,294 g; R(c) = 0,200 N; R(c) pH = 7.

2 4

14. Calcolare il pH di una soluzione acquosa 0,050 M di ammoniaca e 0,075 M di cloruro d’ammonio. La

-5

K dell’ammoniaca è 1,8 x 10 .Che proprietà ha una soluzione acquosa di questo tipo?

b R(a) pH = 9,08; R(b) soluzione tampone.

15. Calcolare: a) il pH; b) la concentrazione delle specie presenti all’equilibrio, di una soluzione acquosa

-6 3

di un acido debole HA 0,15 M essendo la costante di ionizzazione acida K =1,0x10 ; c) quanti cm di

a

una soluzione acquosa 1,0M di idrossido di sodio sono necessari per neutralizzare completamente

3

20,0 cm dell’acido HA? + - -4 3

R(a) pH = 3,41; R(b) [H O ] = [A ] = 3,9 10 M [HA] 0,15 M; R(c) V = 3,0 cm .

3

16. Calcolare il pH di una soluzione acquosa ottenuta aggiungendo 25,0 ml di acido cloridrico 0,120 M a

10,0 ml di ammoniaca 0,120 M. Considerare i volumi additivi. R(a) pH = 1,289.

-4

17. Calcolare il pH di una soluzione ottenuta aggiungendo 5,0x10 moli di KOH solido a 25,0 ml di acido

-5

acetico 0,100 M (K =1,8x10 ). Trascurare la variazione di volume dovuta all’aggiunta di KOH solido.

a R(a) pH = 4,14.

18. Calcolare il pH e la concentrazione delle specie presenti all'equilibrio in una soluzione acquosa di

-5

bromuro d’ammonio 0,210 M. La K dell'ammoniaca vale 1,85x10 .

b + -5 4+

⋅ ≈

R(a) [NH ] = [H O ] = 1,066 10 M, pH = 4,97, [NH ] 0,210.

3 3

19. Il pH di una soluzione acquosa di un acido debole monoprotico HA 0,230 M è 2,30. A) Calcolare la K

a

dell’acido. B) Quanti ml di idrossido di sodio 0,10 M sono necessari per titolare 15 ml della soluzione

acquosa dell’acido dato? C) Il pH della soluzione acquosa all’equivalenza sarà acido, basico o neutro?

Motivare. -4

R(a) Ka = 1,1 10 ; R(b) V = 34,5 ml R(c)

b

Il pH della soluzione acquosa all’equivalenza è basico.

20. Calcolare il pH di una soluzione acquosa 0,050 M di acido acetico e 0,075 M di acetato di sodio. La K

a

-5

dell’acido acetico è 1,8x10 .Che proprietà ha una soluzione acquosa di questo tipo?

R(a) pH = 4.92; soluzione tampone.

27

S OLUBILITÀ

1. Calcolare la solubilità in g/l del carbonato di piombo(II) (a) in acqua pura e (b) in una soluzione

-14

acquosa di carbonato di potassio 0,10M. (K = 6,3 x 10 ).

ps -5

R(a) = 6,7 x10 g/l

-10

R(b) = 1,7 x10 g/l

-11

2. Il prodotto di solubilità dell’idrossido di magnesio a T = 25°C è 1,2 x 10 . Calcolare il pH di una

soluzione satura di idrossido di magnesio. R = 10,46

-5

3. In quanta acqua si sciolgono 1,50g di solfato di calcio (PF = 136,136u; K = 2,4 x 10 )?

ps

Trascurare la variazione di volume dovuta all’aggiunta del sale (il volume d’acqua aggiunta e il

volume della soluzione coincidono. 3

R = 2,2 dm

-13

4. Il prodotto di solubilità del bromuro d’argento a T = 25°C è 5,0 x 10 . Calcolare la sua solubilità

in g/l a tale temperatura. -4

R = 1,3 x 10 g/l

-9

5. Calcolare la solubilità in g/l di carbonato di bario (PF = 197,348u; K = 5,0 x 10 ) (a) in acqua

ps

pura e (b) in una soluzione acquosa 0,10M di carbonato di potassio. -2

R(a) = 1,39 x 10 g/l

-6

R(b) = 9,87 x 10 g/l

3 3

6. Si calcoli quanti g di Ag SO si sciolgono (a) in 1 dm di acqua pura e (b) in 1 dm di una

2 4 -5

soluzione acquosa 0,420M di Na SO (K = 7,0 x 10 ). Si consideri che il volume della soluzione

2 4 ps

3

rimanga 1,00 dm anche dopo l’aggiunta del sale. R(a) = 8,1g

R(b) = 2,0g

7. Calcolare la solubilità in g/l dell’idrossido di magnesio (a) in acqua pura e (b) in una soluzione

-11

acquosa di idrossido di potassio 0,10M. (K = 1,2 x 10 ).

ps -3

R(a) = 8,2 x 10 g/l

-9

R(b) = 7,0 x 10 g/l

8. Calcolare la solubilità in g/l del cromato di piombo(II) (a) in acqua pura e (b) in una soluzione

-7

acquosa di cromato di potassio 0,10M. (K = 1,3 x 10 ).

ps -1

R(a) = 1,16 x 10 g/l

-4

R(b) = 4,21 x 10 g/l

-5 3

9. La solubilità del solfato di bario (PF = 233,396u) a 25°C è 1,22 x 10 mol/dm . Calcolare (a) il

3

K e (b) calcolare quanti grammi di sale si sciolgono in 250,0 cm .

ps -10

R(a) = 1,49 x 10

-5

R(b) = 71,2 x 10 g

10. Calcolare la solubilità in g/l del cromato di bario (PF = 253,332u) (a) in acqua pura e (b) in una

soluzione acquosa di cromato di potassio 0,10M. K = 8,5 x 10-11.

ps -3

R(a) = 2,3 x 10 g/l

-7

R(b) = 2,1 x 10 g/l

-2 3

11. La solubilità del cromato d’argento (PF = 331,728u) a 25°C è 2,5 x 10 g/dm . Calcolare (a) il

3

K e (b) quanti grammi di sale si sciolgono in 250,0 cm .

ps -12

R(a) = 1,7 x 10

-3

R(b) = 6,3 x 10 g

12. Calcolare la solubilità in g/l del cloruro di argento (a) in acqua pura e (b) in una soluzione

-10

acquosa di cloruro di potassio 0,10M. (K = 2,8 x 10 ).

ps 28

-3

R(a) =2,4 x 10 g/l

-7

R(b) = 4,0 x 10 g/l

3

13. Calcolare i grammi di solfato di piombo (II) [PF = 303,256 u] che si possono sciogliere in 800 cm

di una soluzione acquosa 0,020 M di solfato di sodio. Il prodotto di solubilità del solfato di piombo

-8

(II) è 1,6x10 . -4

R = 1,9 x 10 g

14. Calcolare la solubilità in g/l del cromato di argento (a) in acqua pura e (b) in una soluzione

-12

acquosa di nitrato di argento 0,10M. (K = 1,9 x 10 ).

ps -2

R(a) = 2,6 x 10 g/l

-8

R(b) = 6,3 x 10 g/l

-8

15. Calcolare la solubilità in g/l del solfato di piombo (II) (K = 1,3x10 ) (a) in acqua pura e (b) in

ps

una soluzione acquosa 0,10 M di solfato di potassio. (PF solfato di piombo (II) = 303,26 uma.)

-2

R(a) = 3,3 x 10 g/l

-5

R(b) = 3,9 x 10 g/l

-11

16. Calcolare la solubilità in g/l del cromato di bario (PF= 253,332 uma; K = 8,5x10 ) in una

ps

soluzione acquosa 0,10 M di cloruro di bario. R = 2,2 x 10-7 g/l

--10

17. Calcolare la solubilità in g/l del solfato di bario (K = 1,2x10 ) (a) in acqua pura e (b) in una

ps

soluzione acquosa 0,10 M di solfato di potassio.( PF solfato di bario = 233,40 uma.) -3

R(a) = 2,6 x 10 g/l

-7

R(b) = 2,8 x 10 g/l

-13

18. Il prodotto di solubilità del bromuro d’argento a 25°C è 5,0x10 . Calcolare la sua solubilità: (a)

in g/l a tale temperatura e (b) in una soluzione acquosa di bromuro di potassio 0,10M. -4

R(a) = s = 1,3 10 g/l

-10

R(b) =s’ = 9,4 10 g/l

29

R EAZIONI METATESI O DOPPIO SCAMBIO

1. KCl + Pb(NO ) ? + ?

(acq) 3 2(acq)

scrivere l’equazione chimica bilanciata (in forma ionica e in forma molecolare)

R = KCl + Pb(NO ) KNO ) + PbCl

(acq) 3 2(acq) 3(acq 2(s)

2+ - + 3-

Pb + 2 Cl PbCl con K e NO ioni spettatori

2 →

2. (a) Scrivere i prodotti della reazione: K CrO + Ba(NO ) ? + ?

2 4(acq) 3 2(acq)

e bilanciare l’equazione chimica in forma molecolare e in forma ionica netta;

(b) denominare le varie specie chimiche sopra scritte. →

R(a) = K CrO + Ba(NO ) 2KNO + BaCrO

2 4(acq) 3 2(acq) 3(acq) 4(s)

2+ 42- →

Ba + CrO BaCrO 4(s)

+ 3-

K e NO ioni spettatori

R(b) = Cromato di potassio + nitrato di bario nitrato di potassio + cromato di bario

Ione bario + ione cromato cromato di bario

Ione potassio e ione nitrato: ioni spettatori

3. (a) Scrivere i prodotti della reazione: Pb(NO ) + Fe (SO ) ? + ?

3 2(acq) 2 4 3(acq)

e bilanciare l’equazione chimica in forma molecolare e in forma ionica netta;

(b) denominare le varie specie chimiche sopra scritte. →

R(a) = 3Pb(NO ) + Fe (SO ) 2Fe(NO ) + 3PbSO

3 2(acq) 2 4 3(acq) 3 3(acq) 4(s)

2+ 42- →

Pb + SO PbS0

4(s)

3+ 3-

Fe e NO ioni spettatori

R(b) = nitrato di piombo(II) + solfato di ferro(III)

nitrato di ferro(III) + solfato di piombo

ione piombo(II) + ione solfato solfato di piombo

ione ferro(III) e ione nitrato: ioni spettatori

4. Data la reazione in soluzione acquosa: →

cloruro di calcio + carbonato di sodio ? prodotti

Scrivere l’equazione chimica bilanciata : (a) in forma molecolare; (b) in forma ionica netta.

R(a) = CaCl + Na CO CaCO + 2NaCl

2(acq) 2 3(acq) 3 (acq)

++ 3-- →

R(b) = Ca + CO CaCO

3

5. (a) Scrivere i prodotti della reazione: →

K SO + BaCl ? + ?

2 4(acq) 2(acq)

e bilanciare l’equazione chimica in forma molecolare e in forma ionica netta; b) denominare le varie

specie chimiche sopra scritte. →

R(a) = K SO + BaCl BaSO + 2KCl

2 4(acq) 2(acq) 4(s) (acq)

42- 2+ →

SO + Ba BaSO 4(s)

+ -

K e Cl : ioni spettatori

R(b) = solfato di potassio + cloruro di bario solfato di bario +cloruro di potassio

Ione solfato + ione bario solfato di bario

Ione potassio e ione cloro: ioni spettatori

6. Scrivere e bilanciare la seguente reazione chimica in soluzione acquosa scritta in forma molecolare

e in forma ionica netta: →

solfato di sodio + nitrato di bario solfato di bario + nitrato di sodio

(acq) (acq) (?) (?)

R = Na SO + Ba(NO ) BaSO + 2NaNO

2 4(acq) 3 2(acq) 4(s) 3(acq)

2+ 42- + 3-

Ba + SO BaSO ; Na e NO ioni spettatori

4(s)

7. Scrivere i prodotti della seguente reazione: Pb(NO ) + KI ? + ?

3 2(acq) (acq)

e bilanciare l’equazione chimica in forma molecolare e in forma ionica netta.

R = Pb(NO ) + 2KI PbI + 2KNO

3 2(acq) (acq) 2(s) 3(acq)

2+ - →

Pb + 2I PbI 2(s)

30

8. Scrivere e bilanciare la seguente reazione chimica in soluzione acquosa scritta (a) in forma

molecolare e (b) in forma ionica netta: → ? + ?

cloruro di calcio + carbonato di sodio

(acq) (acq) →

R(a) = CaCl + Na CO CaCO + 2NaCl

2(acq) 2 3(acq) 3(s) (acq)

2+ 32- →

R(b) = Ca + CO CaCO 3(s)

9. Data la reazione: NaCl + Pb(NO ) ? + ?

(acq) 3 2(acq)

Scrivere l'equazione chimica bilanciata: a) in forma molecolare; b) in forma ionica netta.

R(a) = 2NaCl + Pb(NO ) PbCl + 2NaNO

2(s) 3(acq)

(acq) 3 2(acq) 2+ - →

R(b) = Pb + 2Cl PbCl 2(s)

10. Data la reazione: AgNO + CsCl ? + ?

3(acq) (acq)

Scrivere l’equazione chimica bilanciata : a) in forma molecolare; b) in forma ionica netta.

R(a) = AgNO + CsCl AgCl + CsNO3

3(acq) (acq) (s) (acq)

+ - →

R(b) = Ag + Cl AgCl

(s)

31

ESAME

Un ossido basico reagisce con l’acqua formando quale composto? Scrivere l’equazione chimica bilanciata.

Na2O(s) + H2O(l) ?

R = Na2O(s) + H2O(l) 2NaOH(acq)

MnO(s) + H2O(l) ?

R = MnO(s) + H2O(l) Mn(OH)2(acq)

gli ossidi basici reagiscono con gli acidi: scrivere l’equazione chimica corrispondente

MgO(s) + 2 HCl(acq) ?

R = MgO(s) + 2 HCl(acq) ? MgCl2(acq) + H2O(l)

un ossido acido reagisce con l’acqua formando quale composto? Scrivere l’equazione chimica bilanciata.

CO2(g) + H2O(l) ?

R= CO2(g) + H2O(l) H2CO3(acq)

SO2(g) + H2O(l) ?

R = SO2(g) + H2O(l) H2SO3(acq)

P4O10(s) + H2O(l) ?

R = P4O10(s) + H2O(l) 4 H3PO4(acq)

Dare una (breve) definizione delle seguenti grandezze, scriverne simbolo e d unità di misura: i)

Pressione; ii) Volume; iii) Temperatura; iv) mole.

Indicare le relazioni esistenti tra le seguenti grandezze: i) relazione tra P e V (T e n = costante); ii)

relazione tra P e T (V e n = costante); iii) relazione tra V e T (P e n = costante); relazione tra V e n (P e

T = costante).

Calcolare il volume molare di un gas ideale in condizioni normali (standard) dall’equazione di stato dei

gas.

Dare una (breve) definizione della pressione parziale di un gas in una miscela.

Definire l’ energia cinetica posseduta da un corpo di massa m in movimento alla velocità v.

Qual’è l’unità di misura dell’energia: darne una definizione.

Definire da cosa dipende l’energia potenziale coulombiana di due cariche elettriche Q1 e Q2 poste alla

distanza r

Dire brevemente in che cosa consiste il principio di conservazione dell’energia. Dire brevemente che cosa

si intende per agitazione termica della materia (moto casuale, caotico, degli atomi e delle

molecole).Definire brevemente che cosa è una radiazione elettromagnetica.

Definirne brevemente: i) la lunghezza d’onda; ii) la frequenza; iii) l’ampiezza, di un’onda.

Da che cosa dipende l’energia di una radiazione elettromagnetica?

Da che cosa dipende l’intensità di una radiazione elettromagnetica?

Dalla frequenza delle seguenti radiazioni elettromagnetiche calcolare la lunghezza dell’onda e l’energia

10-34

8

dei singoli fotoni. Indicare qual è la radiazione con più alta energia (c = 3,00 * 10 m/s; h = 6,63 x

J—s): Frequenza Lunghezza d’onda Energia

luce rossa 1014

4,3 x Hz

luce gialla 1014

5,2 x Hz 32

la luce verde 1014

5,7 x Hz

luce blu x1014

6,4 Hz

Il diametro degli atomi è compreso in quale intervallo?

ν

Descrivere il significato della relazione : E = h 1014 s-1)?

Qual è la lunghezza d’onda della radiazione di luce blu (ν =6,4 x

10-19 10-27

R = 4,2 x JCalcolare la lunghezza d’onda di un protone (massa m = 1,673 x kg) che si

Commentare il risultato.

muove alla velocità di 1/100 della velocità della luce.

λ

R = = h/p = 0,132 pm

R = la lunghezza d’onda del protone non è lontana dal diametro dell’atomo (circa 200 pm) s-1.

Calcolare la lunghezza d’onda di una biglia (massa m = 5,00 g) che si muove alla velocità di 1,00 m

Commentare il risultato.

10-31

λ

R = = h/p = 1,33 x m

R = la lunghezza d’onda della biglia è impercettibile date le dimensioni della biglia,

Da che cosa dipende la probabilità di trovare l’elettrone in una certa regione dello spazio?

R = la probabilità è proporzionale al quadrato dell’ampiezza della funzione d’onda.Che cosa

succede quando l’ampiezza dell’onda è uguale a zero?

R = l’elettrone ha densità di probabilità uguale a zero; è un nodo della funzione d’onda

Definire che cosa si intende per transizione dell’elettrone da un livello energetico a un altro.

Da che cosa sono definiti i livelli energetici dell’atomo di idrogeno?

R = Dai numeri quantici.

Quali sono i numeri quantici? Definire quali valori possono avere assumere.

R = numero quantico principale n = 1, 2, …n; numero quantico secondario l = 0, 1, 2, 3, ……(n-

1); numero quantico magnetico m = l, l-1, ….., -l; numero quantico di spin s = +1/2, -1/2.

Da quale numero quantico dipende l’energia dell’orbitale?

Definire che cosa si intende per configurazione elettronica.

R = elenco orbitali occupati, con il numero di elettroni presenti in ciascuno di essi

Definire che cosa si intende per stato fondamentale di un atomo.

R = gli elettroni occupano gli orbitali in modo da mantenere l’energia totale minima

Definire brevemente che cosa si intende per carica nucleare effettiva e perché è inferiore alla carica

nucleare vera.

Definire il raggio atomico di un elemento.

R = se l’elemento è un metallo (o un gas nobile) si determina la distanza tra i centri di atomi

contigui nel solido; se l’elemento è un non metallo si determina la distanza tra i centri di

atomi congiunti da un legame chimico

Dire come varia il raggio atomico scendendo in uno stesso gruppo della tavola periodica e andando da

sinistra a destra lungo il periodo.

R = il raggio atomico aumenta scendendo nel gruppo e diminuisce lungo il periodo da sinistra

a destra

Definire il raggio ionico di un elemento. Dire come varia il raggio ionico scendendo in uno stesso gruppo

della tavola periodica e andando da sinistra a destra lungo il periodo

R = metà della distanza che separa due ioni contigui in un solido ionico

R = i raggi ionici aumentano scendendo lungo i gruppi e diminuiscono lungo i periodi da

sinistra a destra

Dire se i cationi e gli anioni monoatomico sono più piccoli o più grandi

degli atomi da cui derivano.

R = i cationi sono più piccoli degli atomi da cui derivano, gli anioni sono più grandi

Definire brevemente l’energia di ionizzazione e l’affinità elettronica 33

R= l’energia di ionizzazione è l’energia richiesta per allontanare

un elettrone dall’atomo (è una misura di quanto l’elettrone è legato all’atomo)

R = l’affinità elettronica è l’energia che si libera quando un un elettrone si lega ad un atomo

(in fase gas) 34

R E A G E N T E L IM I T A N T E

1. Il solfuro di ferro (II) trattato con una soluzione acquosa di acido cloridrico dà origine a

una soluzione acquosa di cloruro di ferro (II) e al solfuro d’idrogeno gassoso: (a) scrivere

l’equazione chimica bilanciata relativa alla reazione; (b) calcolare le quantità in grammi dei

prodotti formati a partire da 1,00 g di solfuro di ferro (II) e 1,00 g di acido cloridrico; (c)

calcolare il numero di atomi di ciascun elemento contenuti in 3,41 g di solfuro di idrogeno; (d)

3

calcolare la concentrazione molare e la concentrazione normale di un dm di soluzione acquosa

contenente 1,00 g di acido cloridrico. →

R(a) = FeS + 2HCl FeCl + H S

(s) (acq) 2 (acq) 2 (g)

R(b) = 1,44g FeCl e 0,388g H S

2 2

23 23

R(c) = 1,20 x 10 at di H e 0,602 x 10 at di S

R(d) = 0,0274M e 0,0274N

2. Data la reazione: →

idrossido di sodio + acido carbonico idrogeno carbonato di sodio + acqua

determinare (dopo aver bilanciato l’equazione chimica relativa alla reazione!) quanti grammi di

idrogeno carbonato di sodio (PF=84,005 u) si formano da 5,00 g di idrossido di sodio (PF =

39,996 u) + 5,00 g di acido carbonico (PM=62,024 u). Verificare la legge di conservazione della

massa. R = 6,77 g di NaHCO 3

Legge di conservazione della massa: 8,22 g prodotti e 8,22 g reagenti

3. Data la reazione: →

idrossido di sodio + acido solforico idrogeno solfato di sodio + acqua

a) determinare (dopo aver bilanciato l’equazione chimica relativa alla reazione!) quanti grammi di

idrogeno solfato di sodio (PF=120,053 u) si formano da 5,00 g di idrossido di sodio (PF = 39,996

u) + 5,00 g di acido solforico (PM=98,072 u); b) verificare la legge di conservazione della massa.

R = 6,12 g NaHSO4

Legge di conservazione della massa: 7,04 g reagenti e 7,04 g prodotti

4. La reazione tra il pentacloruro di fosforo [PM = 208,238 u] e acqua [PM = 18,015 u] dà

luogo a acido (orto)fosforico [PM = 97,994 u] e acido cloridrico[PM = 36,461 u]. Facendo

reagire 6,623 g di pentacloruro di fosforo e 2,380 g di acqua, calcolare: a) quanti grammi di

acido cloridrico e di acido ortofosforico si possono teoricamente ottenere. b) Scrivere

l'equazione chimica bilanciata. c) Calcolare a quale volume (STP) di cloruro di idrogeno

corrispondono i grammi di acido cloridrico ottenuti. R(a) = 3,116 g di H PO e 5,797 g di HCl

3 4 →

R(b) = PCl + 4H O H PO + 5HCl

5 2 3 4

R(c) = 3,56 l HCl (g)

5. Data la reazione in soluzione acquosa: idrossido di potassio + acido solforico ? + ?

a) determinare (dopo aver scritto e bilanciato l’equazione chimica relativa alla reazione!) quanti

grammi di solfato di potassio (PF = 174,260 u) si formano da 15,0 g di idrossido di potassio (PF

= 56,109 u) + 25,0 g di acido solforico (PM = 98,072 u); b) qual’è la normalità (riferita alla

reazione sopra scritta) di una soluzione 0,10M di acido solforico? →

R(a) = 2KOH + H SO K SO + 2H O; 23,4 g K SO

2 4 2 4 2 2 4

R(b) = 0,20N H SO

2 4

6. Data la reazione in soluzione acquosa: idrossido di calcio + acido cloridrico ?

a) determinare (dopo aver scritto e bilanciato l’equazione chimica relativa alla reazione!) quanti

grammi di cloruro di calcio (PF = 110,986 u) si formano da 15,0 g di idrossido di calcio (PF =

74,094 u) + 35,0 g di acido cloridrico (PM = 36,461 u) (indicare qual è il reagente in difetto e

indicare quanti grammi del reagente in eccesso rimangono inalterati); b) qual’è la normalità

(riferita alla reazione sopra scritta) di una soluzione 0,10M di idrossido di calcio?

R(a) = Ca(OH) + 2HCl CaCl + 2H O; 20,3 g di CaCl

2 2 2 2

35

R(b) = 0,20N

7. Il fosforo elementare si prepara per riduzione del fosfato di calcio con carbone e biossido

di silicio, con formazione di monossido di carbonio e silicato di calcio. (a) Scrivere

l’equazione chimica bilanciata relativa alla reazione. Calcolare: (b) i grammi dei prodotti solidi;

(c) il volume (STP) del prodotto gassoso, teoricamente ottenibile a partire da 100,0 g di fosfato

di calcio e 100,0 g di carbone. →

R(a) = 2Ca (PO ) + 10C + 6SiO 10CO + 6CaSiO + P

3 4 2 2 3 4

R(b) = 112,21 g CaSiO 3

R(c) = V = 36,064 l; V = 3,61 l

CO P4

8. (a) Bilanciare la seguente reazione chimica, e calcolare i grammi dei prodotti teoricamente

ottenibili da 1,00 g di ciascun reagente:

zinco + acido solforico solfato di zinco + idrogeno

(b) Calcolare inoltre il volume (STP) del prodotto gassoso che si è formato. →

R(a) = Zn(s) + H SO ZnSO + H

2 4(acq) 4(acq) 2(g)

1,65 g ZnSO ; 0,0206 g H

4 2

R(b) = 0,228 l H STP

2

9. Bilanciare la seguente reazione chimica (in forma ionica e in forma molecolare), e calcolare i

grammi dei prodotti teoricamente ottenibili da 1,00 g di ciascun reagente:

ferro + acido cloridrico cloruro di ferro (II) + idrogeno

Calcolare inoltre il volume (STP) del prodotto gassoso che si è formato. →

R = Fe + 2HCl FeCl + H

(s) (acq) 2(acq) 2(g)

1,74 g FeCl e 0,0276 g H

2 2

10. Data la reazione: →

idrossido di sodio + acido fosforico mono idrogeno fosfato di sodio + acqua,

a) determinare (dopo aver bilanciato l’equazione chimica relativa alla reazione!) quanti grammi di

monoidrogeno fosfato di sodio (PF= 141,957 uma) si formano da 10,0 g di idrossido di sodio (PF

= 39,996 uma) + 10,0 g di acido fosforico (PM=97,994 uma);b) qual’è la normalità (riferita alla

reazione sopra scritta) di una soluzione 0,10M di acido fosforico?

R(a) = 2NaOH + H PO Na HPO + 2H O; 14,5 g Na HPO

3 4 2 4 2 2 4

R(b) = 0,20N, l’acido è biprotico 36

F C

O RM U L A M I N I M A E O M P O S I Z I O N E P E RC E N T U A L E

1) Uno dei veleni più potenti, la stricnina, ha massa molecolare 334,42 u. La sua composizione

percentuale è: 75,42% di C, 6,635% di H e 8,38% di N con il resto ossigeno.

Calcolare la formula minima (empirica) e molecolare della stricnina, sistemando i simboli degli atomi in

ordine alfabetico. R(a) = C H N O ; R(b) = C H N O

21 22 2 2 21 22 2 2

2) L’acido lattico (che determina il sapore del latte acido) ha massa molecolare 90,08 u. La sua

composizione percentuale è 40,00% di C, 6,71% di H e il retso ossigeno. Calcolare la formula minima

(empirica) e molecolare dell’acido lattico, sistemando i simboli degli atomi in ordine alfabetico.

R(a) = CH O; R(b) = C H O

2 3 6 3

3) La coramina sostanza molto usata in medicina come stimolante cardiaco, contiene carbonio, idrogeno,

ossigeno ed azoto. Un campione purificato di 3,332 g di coramina contiene 2,23 g di C, 0,267 g di H e

0,535 g di N. Determnare la formula minima della oramina. R = C H N O

10 14 2

4) Un composto organico il cui peso molecolare è 98,96 u è costituito dal 24,0% in peso di C, 71,0 di

cloro e 4,05 di H. Calcolare la formula molecolare del composto. R = C H Cl

2 4 2

5) La vitamina C contiene C, H, e O. Un campione purificato di vitamina C contiene 0,808 g di C, 0,0922

g di H e 1,102 g di O. Determinare la formula minima della vitamina C. R = C H O

3 4 3

6) L’aminoacido cisteina contiene C, H, O, N, S. La sua composizione percentuale è: 29,55% di C, 5,73%

di H e 11,30% di N, 26,72% di O con il resto zolfo. Calcolare la formula minima. R = C H NO S

3 7 2

7) La noradrenalina (trasduttore nervoso) ha massa molecolare 169,183 u. La sua composizione

percentuale è: 56,79% di C, 6,61% di H, 8,27% di N e 28,34% di O. Calcolare la formula minima

(empirica). R = C H NO

8 11 3

8) La caffeina una sostanza presente nel caffè, tè, e cioccolato, che contiene 49,48% in massa di C,

5,15% di H, 28,87% di N e 16,49% di O ed ha un peso molecolare di 194,2 u. Determinare la formula

molecolare della caffeina. R = C H N O

8 10 4 2

9) La % in peso degli elementi di un composto è 26,58% di K, 35,35% di Cr e 3è 26,58% di K, 35,35%

di Cr e 38,07% di O. Calcolare la formula minima (empirica). R = K Cr O

2 2 7

10) Un composto organico ha formula molecolare C H N O . Determinare le percentuali in peso di C, H ,

8 10 4 2

N e O. R = 49,48% C; 5,19% H; 28,86% N; 16,47% O.

11) Un composto ha dato all’analisi chimica il seguente risultato: C 44,18%, H 6,80%, O 49,02%.

Determinare la formula minima del composto. R = C H O

6 11 5

12) Determinare le % in peso di C, H, S nel composto di formula molecolare C H S.

2 6

R = 51,605% S; 38,662% C; 9,7335% H

13) Un composto ha dato all’analisi chimica il seguente risultato: Ba 69,58%, C 6,090%, O 24,32%.

Determinare la formula minima del composto. R = BaCO 3

37

14) L’acido isoftalico è un composto organico che contiene 57,83% di C, 3,64% di H e 38,53% di O. Ha

PM = 166,13 uma. Determinare la formula molecolare. R = C H O

8 6 4

15) Un composto ha dato all’analisi chimica il seguente risultato: C 39,14%, H 8,75%, O 52,11%.

Determinare la formula minima del composto. R = C H O

3 8 3

16) Il minerale ortoclasio contiene 13 98% di K, 9,97% di Al 29,82% di Si e 46,05% di O. Calcolare la

formula minima. R = KAlSi O

3 8

17) L’acido acetilsalicilico costituente dell’aspirina ha formula C H O . Determinare le % degli elementi

9 8 4

presenti in tale composto. R = 60,0018% C; 4,4759% di H; 35,5223% di O.

18) Un campione purificato del minerale calcite di 1,785 g contiene 0,715 g di Ca, 0,214 g di C e 0,856 g

di O. Determinare le % degli elementi presenti in tale composto.

R = 12,0% C; 40,0% di H; 48,0% di O.

19) La iproniazide è un farmaco che contiene 52,54% di C, 5,14% di H 30,65% di N e 11,67% di O. Ha

un peso molecolare di 137,15 uma. Determinare la formula molecolare. R = C H N O

6 7 3

38

R EDOX

a) scrivere i nomi dei composti/elementi coinvolti nella reazione;

b) bilanciare l’equazione chimica

 →

2KMnO + 5H S + 6HCl 5S + 2KCl + 2MnCl + 8H O

2 2

4 2  → 2Bi + 3Na SnO + 3H O

2Bi(OH) + 3Na SnO 2 3 2

3 2 2

 → Fe(NO ) + S + NO + 2H O

FeS + 4HNO 3 3 2

3  →

3Cu + 8HNO 3Cu(NO ) + 2NO + 4H O

(s) 3(acq) 3 2(acq) (g) 2 (l)

 →

2(NH ) CrO 2NH + N + 5H O + Cr O

4 2 4(s) 3(g) 2(g) 2 (l) 2 3(s)

 →

CH + 2O CO + 2H O

4(g) 2(g) 2(g) 2 (l)

 → 2MnO + 2KOH + 3K SO

2KMnO + H O + 3K SO 2 2 4

4 2 2 3

 →

2KMnO + 5H SO 2MnSO + 2H SO + K SO + 3H O

4 2 3 4 2 4 2 4 2

 →

2KMnO + 5H C O + 6HCl 2KCl + 2MnCl + 10CO + 8H O

4(acq) 2 2 4(acq) (acq) (acq) 2(acq) 2(g) 2 (l)

 → 2MnO + 6K CO + 2H O

2KMnO + 3K C O + 4KOH 2 2 3 2

4 2 2 4  →

Cl + 2NaOH NaCl + NaClO + H O

2(g) (acq) (acq) (acq) 2 (l)

 →

2C H + 13O 8CO + 10H O

4 10(g) 2(g) 2(g) 2 (l)

butano  →

K Cr O +6FeSO +7H SO Cr (SO ) +3Fe (SO ) +K SO +7H O

2 2 7(acq) 4(acq) 2 4(acq) 2 4 3(acq) 2 4 3(acq) 2 4(acq) 2 (l)

 →

4Fe(OH) + O + 2H O 4Fe(OH)

2(acq) 2(g) 2 (l) 3(s)

 →

2HNO + 4SnCl + 8HCl 4SnCl + N O + 5H O

3(acq) 2(acq) (acq) 4 2 (g) 2 (l)

 →

6Ca(OH) + 6Cl Ca(ClO ) + 5CaCl + 6H O

2(acq) 2(g) 3 2(acq) 2(acq) 2 (l)

 →

3NO + H O 2HNO + NO

2(g) 2 (l) 3(acq) (g)

 →

Cl + H O HCl + HClO

2(g) 2 (l) (acq) (acq)

 →

2Cu(OH) + C H O Cu O + C H O + 2H O

2(acq) 6 12 6(s) 2 (s) 6 12 7(s) 2 (l)

glucosio acido gluconico

 →

C H O + 6O 6CO + 6H O

6 12 6(s) 2(g) 2(g) 2 (l)

 →

3CuS + 8HNO 3Cu(NO ) + 3S + 2NO + 4H O

(s) 3(acq) 3 2(acq) (s) (g) 2 (l)

 →

2KMnO + 5H O + 6HCl 2KCl + 2MnCl + 5O + 8H O

4(acq) 2 2(acq) (acq) (acq) 2(acq) 2(g) 2 (l)

 →

2KMnO + 3H O 2KOH + 2MnO + 3O + 2H O

4(acq) 2 2(acq) (acq) 2(s) 2(g) 2 (l)

 → [ Α ( Ο Η ) ]

8Al + 5NaOH + 3NaNO + 18H O 8Na[ l( + 3NH

4

(s) (acq) 3(acq) 2 (l) (acq) 3(acq) 39


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

51

PESO

458.84 KB

AUTORE

Exxodus

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Chimica
Corso di laurea: Corso di laurea in chimica
SSD:
A.A.: 2008-2009

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Exxodus di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Chimica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Scienze chimiche Prof.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Chimica

Chimica - il formulario
Appunto
Chimica - Esercizi
Esercitazione
Chimica e materiali - materiali superconduttori
Appunto
Chimica - l'equilibrio
Appunto