Che materia stai cercando?

Appunti sullo stato liquido per l'esame di Chimcia generale e inorganica con elementi di organica, Prof. Pappalardo, Libro consigliato Fondamenti di chimica, Lanfredi, Tiripicchio

Appunti inerenti lo stato liquido tratti dal corso di Chimica generale ed inorganica con elementi di organica secondo lo studio del testo suggerito dal docente Pappalardo "Fondamenti di chimica" di Lanfredi, Tiripicchio, dell'università degli Studi del Sannio - Unisannio. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Chimica generale ed inorganica con elementi di organica docente Prof. D. Pappalardo

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

2

cui unità di misura sono joule su metro quadro (J/m ), la tensione superficiale di un liquido

diminuisce con l’aumentare della temperatura in seguito alla riduzione delle forze

intermolecolari;

Bagnano la superficie con cui sono messi a contatto solo se si spargono su di essa sotto

(j) forma di un film sottile, le forze di adesione sono le interazioni tra il liquido e la superficie,

quando le forze di coesione molecolari sono maggiori delle forze di adesione il liquido non

bagna la superficie, mentre quando le forze di adesione sono maggiori delle forze di

coesione la superficie viene bagnata, per esempio l’acqua è un liquido che bagna molte

superfici mentre il mercurio bagna solo alcune sostanze mentre altre come il vetro non riesce

a bagnarle.

Evaporazione di un liquido e tensione di vapore.

In un liquido non tutte le molecole hanno la stessa energia cinetica. Le molecole possono passare

allo stato gassoso solo se hanno energia cinetica sufficiente per vincere le forze attrattive

intermolecolari e che quindi hanno un livello di energia cinetica uguale o superiore a un valore

minimo di fuga. Questo fenomeno si chiama evaporazione e aumenta con l’aumentare della

temperatura. L’energia che occorre fornire a una mole di liquido perché evapori alla temperatura di

ebollizione normale è chiamata entalpia molare di evaporazione o di vaporizzazione (∆H )

vap

misurata in kj/mol o in kcal/mol. Le entalpie minori di evaporazione minori spettano ai liquidi con

forze intermolecolari minori. La conversione di un vapore in u liquido è detta condensazione poiché

questo processo è l’inverso di quello dell’evaporizzazione.

Entalpia di condensazione: l’entalpia di condensazione è uguale e di segno contrario all’entalpia di

vaporizzazione. ∆H = -∆H

cond vap

La condensazione è un processo che avviene con svolgimento di calore (processo esotermico). Se

l’evaporazione, che comporta l’allontanamento delle particelle con energia cinetica più elevata,

avviene rapidamente si ha una diminuzione dell’energia cinetica media delle particelle e di

conseguenza questo comporta una diminuzione della temperatura del liquido, così un liquido

evaporando si raffredda. Se l’evaporazione avviene lentamente in un recipiente aperto dall’ambiente

circostante fluisce calore che mantiene costante la temperatura del liquido, facendo avvenire in un

tempo più o meno lungo la completa evaporazione del liquido. Se l’evaporazione a temperatura

costante avviene in un recipiente chiuso in cui è presente spazio libero le molecole del vapore non si

possono allontanare dal recipiente e durante il loro moto in vicinanza dello stato liquido possono

esserne attratte o condensarvisi. Il liquido non evapora indefinitamente ma solo fino a quando

raggiunge un equilibrio dinamico (uno stato di equilibrio corrispondente all’uguagliarsi della

velocità di evaporazione del liquido e la velocità di condensazione delle molecole di vapore). La

pressione esercitata dal vapore in equilibrio dinamico con il suo liquido è chiamata tensione di

vapore. La tensione di vapore di un liquido dipende dalla natura del liquido e dalla sua temperatura,

finchè il liquido e il vapore sono presenti in equilibri non dipende né dalla quantità del liquido né

dalla quantità di vapore.


PAGINE

4

PESO

18.53 KB

AUTORE

Sgt.Fury

PUBBLICATO

9 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze geologiche
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Sgt.Fury di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Chimica generale ed inorganica con elementi di organica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Sannio - Unisannio o del prof Pappalardo Daniela.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Chimica generale ed inorganica con elementi di organica

Appunti sullo stato gassoso corso di Chimica generale e inorganica, Prof.ssa Pappalardo, libro consigliato Fondamenti di chimica, Lanfredi, Tiripicchio
Appunto