Test Fisioterapia 2017: tutto sulla prova di ammissione

Test Fisioterapia 2017: tutto sulla prova di ammissione

Vuoi diventare fisioterapista? Per accedere ai corsi di Fisioterapia attivi nelle diverse università d'Italia è necessario superare il test fisioterapia 2017, ossia quello delle professioni sanitarie. Fisioterapia, infatti, è un corso di laurea triennale a numero chiuso, i cui posti disponibili sono definiti dal Miur insieme a quelli delle altre professioni sanitarie. Il test di ammissione professioni sanitarie, quindi anche il test fisioterapia è, a differenza di quello a medicina, gestito localmente dalle singole università, che ne decidono il contenuto sulla base dei programmi ministeriali e stabiliscono la graduatoria finale.

Test Fisioterapia 2017: tutte le informazioni


Date Test Fisioterapia 2017, tempo a disposizione e punteggio domande


Il test professioni sanitarie 2017 vale anche come test d'ingresso fisioterapia, e si terrà in tutti gli atenei statali il 13 settembre 2017 alle ore 11.00 secondo quanto indicato dal bando professioni sanitarie 2017 uscito il 28 giugno 2017. Il test fisioterapia da svolgere in 100 minuti, consiste in 60 quesiti, 2 di cultura generale, 20 di ragionamento logico, 18 di biologia, 12 di chimica e 8 di fisica e matematica. Le risposte esatte del test d'ingresso fisioterapia valgono 1,5 punti, mentre se si sbaglia si viene penalizzati con -0,40 punti. La risposta lasciata in bianco vale 0 punti.

Test Fisioterapia 2017: il corso di laurea


Il test fisioterapia 2017, o meglio, il test di professioni sanitarie permette l'accesso a Fisioterapia, un corso di laurea che fa parte della classe L/SNT2 - Professioni Sanitarie della Riabilitazione. che comprende anche i corsi di Educazione professionale, Logopedia, Ortottica ed assistenza oftalmologica, Podologia, Tecnica della riabilitazione psichiatrica e Terapia della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva. Questi corsi alternano lezioni in classe e ore di tirocinio a contatto con i pazienti. La laurea triennale in Fisioterapia è abilitante, ma è possibile proseguire gli studi con la laurea magistrale in Scienze Riabilitative. Tuttavia, è necessario superare un ulteriore test d'ingresso fisioterapia per accedere alle lauree magistrali.


Test Fisioterapia 2017: sbocchi professionali


Chi supera il test fisioterapia può immatricolarsi al corso di laurea, fare gli esami e prendere il tanto agognato diploma di laurea in fisioterapia. I laureati in Fisioterapia possono svolgere, in autonomia o in collaborazione con altre figure sanitarie, interventi di prevenzione, cura e riabilitazione. In riferimento alla diagnosi ed alle prescrizioni dei medici elaborano, anche in equipe multidisciplinare, un programma di riabilitazione volto all'individuazione ed al superamento del bisogno di salute del malato. Praticano autonomamente attività terapeutica per la rieducazione funzionale delle disabilità motorie, psicomotorie e cognitive, propongono l'adozione di protesi ed ausili, ne addestrano all'uso e ne verificano l'efficacia. Inoltre, verificano le rispondenze della metodologia riabilitativa attuata agli obiettivi di recupero funzionale e svolgono attività di studio, didattica e consulenza professionale, sia nei servizi sanitari che in quelli dove si richiedono le loro competenze professionali. Svolgono la loro professione in strutture sanitarie, pubbliche o private, come dipendenti o liberi professionisti.

Test Fisioterapia 2017: Graduatoria per preferenza o punteggio


Le graduatorie per stabilire i candidati del test professioni sanitarie 2017 ammessi possono essere stilate in 2 modi differenti:
- Graduatoria per preferenza: se l'ateneo stila la graduatoria in questo modo, la prima scelta tra i corsi di laurea preferiti prevale sul punteggio totale. Ogni ateneo, in sintesi, compila differenti graduatorie per ogni singolo corso di laurea, sulla base dell'ordine di preferenze indicato dai candidati. Per il test di Fisioterapia, ad esempio, verrà stilata una prima graduatoria tra coloro che hanno indicato come prima scelta per l'appunto Fisioterapia. I restanti posti, saranno divisi in base al punteggio tra coloro che hanno scelto Fisioterapia come seconda scelta, e così via. In questo modo si hanno più probabilità, in caso di punteggio alto, di entrare nel corso di laurea preferito. Al contrario però è più difficile entrare nei corsi di laurea di seconda e terza preferenza.
- Graduatoria per punteggio: quando, invece, per la graduatoria il punteggio totale prevale sul criterio della prima scelta, l'ateneo compila una graduatoria generale sulla base del punteggio di ognuno dei partecipanti al test di ingresso professioni sanitarie. Partendo dal punteggio più alto, si assegnano i posti disponibili seguendo l'ordine di preferenza indicato al momento dell'iscrizione. Questo tipo di graduatoria tende a premiare il punteggio finale e dà pari probabilità di entrare per le preferenze indicate.

Test Fisioterapia 2017: i posti disponibili (provvisori)

Si tratta complessivamente di 2020 posti disponibili per fisioterapia in tutta Italia. E' la Lombardia a detenere il primato dei posti disponibili per il test di fisioterapia. Ben 355 per l'esattezza. A detenere il maggior numero dei posti della Regione è, ancora una volta, l'Università degli Studi di Milano con 94 posti, seguita dall'Università degli Studi di Brescia con 81. Subito dopo la Lombardia, il Lazio, è la seconda Regione con più posti disponibili fisioterapia, ben 308. E' l'Università la Sapienza a concentrare gran parte dei posti disponibili fisioterapia, praticamente tutti eccetto i 61 di Tor Vergata. La terza Regione con più posti disponibili fisioterapia è la Campania, con 182 posti. Infine, la Regione con meno posti disponibili fisioterapia è il Molise, visto che l'Università di Campobasso non ne prevede nessuno. Il numero di posti disponibili per il 2017/18 sarà tuttavia perfezionato con ulteriore decreto prossimamente dal Miur.

Guarda i posti disponibili per il test di Fisioterapia 2017

posti disponibili fisioterapia

Vuoi informazioni sui Test Ingresso? Segui la Pagina Facebook Skuolanet - Test Ingresso oppure Iscriviti ai gruppi di Skuola.net


Carla Ardizzone

Commenti
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità
Skuola | TV
Quanti MEGA ci sono in un GIGA? - Le Reazioni della gente comune

Quanti MEGA ci sono in un GIGA? Abbiamo fatto questa domanda ad alcuni ragazzi, le risposte sono davvero IMBARAZZANTI!

25 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta