Test medicina: punteggi minimi università 2017

Carla Ardizzone
Di Carla Ardizzone

Il primo passaggio è già in archivio: il 19 settembre, come preannunciato, sono stati pubblicati i primi risultati del test di medicina 2017. Ogni candidato ha potuto visionare in anteprima i punteggi. Anche se, per il momento, in forma anonima: ogni punteggio è ancora associato solamente a un codice, quello assegnato il giorno dei quiz. Per avere le idee più chiare bisognerà attendere il 3 ottobre, giorno della pubblicazione delle graduatorie definitive. Ma le informazioni rilasciate sinora sono più che sufficienti per capire come è andato il test d'ingresso a medicina 2017. Così, dopo aver preso visione dei punti complessivi raggiunti, le aspiranti matricole si chiedono già quale sarà il punteggio minimo per accedere alla facoltà di Medicina. Attorno a quel numero si deciderà gran parte del loro destino.

Punteggio minimo test medicina: come è andata negli anni passati

Nel 2016, alla pubblicazione della graduatoria test di medicina, l'ultimo candidato in posizione utile per ottenere un posto aveva ottenuto poco più di 63 punti. Diversa la situazione nel 2015, quando invece sono bastati poco più di 30 punti. E oggi? Secondo gli ultimi aggiornamenti su graduatorie e i punteggi del Test Medicina 2017 che arrivano dal Miur, le statistiche lasciano pensare che il punteggio minimo dovrebbe essere più basso, ma di poco, rispetto allo scorso anno.

Test ingresso Medicina 2017: i numeri delle prove d'accesso

Infatti, gli studenti che hanno sostenuto la prova nel 2017 sono stati 60.038 (66.907 le domande pervenute). Gli idonei, che hanno totalizzato i 20 punti minimi necessari per entrare in graduatoria nazionale, sono quest’anno 52.389, l’87,26% del totale (lo scorso anno erano il 94%). Il punteggio medio nazionale registrato fra gli idonei è di 44,68 (48.36 nel 2016). Il punteggio più alto (88,5) è stato conseguito a Milano (nel 2016 ben 9 ragazzi hanno ottenuto 90, il massimo).

Test ingresso medicina: il punteggio minimo degli scorsi anni

Quali saranno, quindi, i punteggi minimi per il test di medicina 2017? Stando ai dati che abbiamo in questo momento, possiamo fare solo delle ipotesi. Ma facciamo un passo indietro. L'ultimo candidato che, nel 2016, ha raggiunto il minimo punteggio utile per entrare a Medicina (senza scorrimenti), ha ottenuto poco più di 63 punti. L'anno prima (2015), la maggiore complessità della prova ha reso sufficienti poco più di 30 punti.

Punteggi minimi test medicina 2017: quanto serve per entrare?

Per il test Medicina 2017, alla luce di quanto fatto trapelare dal Miur, è possibile che sia un punteggio ancora una volta abbastanza elevato, intorno ai 60 punti: le statistiche che abbiamo visto nel paragrafo precedente, infatti, ci dicono che il test è stato meno complesso del 2015 (dove i punteggi si sono abbassati notevolmente) ma anche un po' più difficile del 2016.

Test Medicina 2017: il punteggio minimo per entrare in graduatoria

Esiste poi un punteggio minimo stabilito dal Miur nel decreto per il test d’ingresso 2017 per entrare in graduatoria: per essere considerati idonei e giocarsi la partita, è necessario acquisire almeno 20 punti. Altrimenti, si è esclusi automaticamente. Ma questo sicuramente non basterà per sperare di farcela, serve molto di più.

Punteggi minimi test ingresso medicina 2017: cambiano a seconda dell'università

Ogni università, poi, a seconda del numero di posti disponibili e di candidati, può essere caratterizzata da un punteggio minimo più o meno alto. Ad esempio, nel 2016, l'ultimo candidato in posizione utile a Milano Bicocca ha raggiunto 75.6 punti. A Catanzaro, 63.3 punti.


Commenti
Consigliato per te
Entrare a Medicina: il segreto di chi ce l'ha fatta
Skuola | TV
Open Day Carlo Bo: scopri tutte le novità e gli sbocchi professionali!

Non perdere lo streaming dell'Open Day Carlo Bo dalla sede di Milano. Una mattina dedicata all'offerta formativa e agli sbocchi professionali. Scopri come diventare mediatore linguistico.

18 novembre 2017 ore 09:30

Segui la diretta