Medicina 2017: immatricolarsi o aspettare? I consigli per i "prenotati"

La graduatoria del test di Medicina 2017 è ormai uscita, aprendo nuove domande e dubbi. Soprattutto per coloro che non sono risultati immediatamente “assegnati” ma che, vicino al loro nome, hanno trovato la dicitura “prenotato”. Se i primi, infatti, non devono far altro che correre ad iscriversi nella loro sede universitaria preferita, per i secondi si apre la grande avventura degli scorrimenti. Uno dei dilemmi principali è quanto e se aspettare di risalire in graduatoria, o se approfittare dei posti disponibili di una determinata sede, sebbene non si tratti della prima scelta. Per aiutare gli aspiranti camici bianchi in questa decisione, Alphatest – dopo opportune analisi – ha pubblicato una serie di consigli utili in modo da arrivare preparati al primo scorrimento.

Immatricolarsi o aspettare? Dipende dalla vostra posizione in graduatoria

Secondo gli esperti, c’è chi può trarre maggiore vantaggio dagli scorrimenti di graduatoria, e chi invece difficilmente potrà arrivare ad ottenere un posto nella sede di prima scelta (o nelle preferite). Dipende tutto dalla posizione raggiunta e dal numero di prenotati che vi precede a partire dall’ultimo assegnato per l’ateneo che vi interessa.
Se ci si trova entro 150 posizioni dal punteggio minimo per entrare nella sede di proprio interesse, la possibilità di ottenere un posto in questa scelta è praticamente sicura e con ogni probabilità avverrà già entro il primo scorrimento di graduatoria.
Se ci si trova tra 150 e 300 posizioni dal punteggio minimo per entrare nella sede di proprio interesse, la possibilità di ottenere un posto è altama bisogna considerare tutti gli scorrimenti di graduatoria. Questo ragionamento vale anche per le scelte più ambite (Milano Bicocca, Milano Statale, Pavia, Verona), che esauriscono velocemente i posti disponibili.
Se ci si trova tra 300 e 600 posizioni dal punteggio minimo per entrare nella sede di proprio interesse, la possibilità di ottenere un posto in questa scelta è discreta; i posti nelle sedi più ambite è possibile che non siano disponibili, ma ci sono buone chances di concorrere per le altre scelte.
Se ci si trova oltre 600 posizioni dal punteggio minimo per entrare nella sede di proprio interesse, la possibilità di ottenere un posto in questa scelta è bassa; conviene considerare un "piano B" mentre si aspettano gli scorrimenti di graduatoria.


Scorrimento graduatoria medicina 2017

Come abbiamo visto, la situazione dei prenotati può cambiare radicalmente. Di sicuro, conviene aspettare almeno il primo scorrimento (11 ottobre): questo perché tra la prima pubblicazione e il primo scorrimento avviene la “scrematura” più importante. Molti candidati, infatti, possono aver partecipato a più di un test, e scegliere quindi di rinunciare.
In seguito, la faccenda diventa più complicata. A partire dal 3° scorrimento, si stima che possano rimanere circa 1000 tra Medicina e Odontoiatria da assegnare, che si ridurranno via via ogni pubblicazione. In pratica, gran parte dei giochi saranno già fatti entro fine ottobre.

Graduatoria test medicina 2017: immatricolarsi subito o aspettare?

E quindi, quanto aspettare? Se al quarto scorrimento risultate ancora prenotati in una sede lontana molti posti dalla prima preferenza, cominciate a pensare di immatricolarvi, per non perdere tempo prezioso: questo perché avete meno probabilità di risalire di posizioni in maniera significativa, via via che passa il tempo. Certo, è necessario ed imprescindibile che voi siate – almeno in parte - soddisfatti della sede ottenuta, visto che dovrete passare diversi anni a studiare proprio in quell’università, spesso lontani da casa. Ma arrivati a quel punto, meglio iniziare a vedere il bicchiere mezzo pieno: avete ottenuto un posto e potete iniziare a realizzare i vostri sogni!
Commenti
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità
Skuola | TV
Come salvare una vita: ecco come fare

Hai mai pensato a quanto potrebbe esserti utile saper fare un massaggio cardiaco? Nella puntata di domani, graize agli utilissimi suggerimenti del Dott. Andrea Scapigliati, ti spiegheremo come fare!

19 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta