Criminalità organizzata, tesina

Tesina per l'esame di terza media che descrive il tema della mafia e della criminalità organizzata, con collegamenti alle varie materie scolastiche trattate.

Allegati
Questo appunto contiene 1 file allegato

Questo download è disponibile soltanto per gli utenti registrati.
Dimensione: 35 kB, scaricato 1 volte

E io lo dico a Skuola.net

Mafia è un termine di origine incerta. alcuni lo fanno risalire al nome di una tribù che dimorava a Palermo, altri al vocabolo arabo MAHA (cava di pietra) perchè proprio nelle cave di tufo vicino Trapani si riunivano e trovavano riparo i cospiratori politici che appoggiavano Garibaldi. Dopo l'unità d'Italia il termine passo dal significare una cosa bella a significare violenza e brigantaggio. nella seconda metà dell'800 il termine mafia viene citato nel dizionario siciliano-italiano e gli viene assegnato il significato di spavalderia, mentre il mafioso indicava lo sgherro reclutato dai signorotti locali. dalla Sicilia con il significato di delinquenza organizzata, la parola mafia si diffuse nel mondo al seguito degli emigrati siciliani. con il termine Cosa Nostra, utilizzato in America per la prima volta negli anni Venti del Novecento, si intendeva la mafia italo-americana. secondo alcuni, gli uomini della mafia hanno preso esempio dal comportamento di una setta segreta, i Beati Paoli, che si riuniva la notte e stabiliva le punizioni da dare ai nobili arroganti; da essa derivano gli uomini d'onore, che difendevano e proteggevano vedove e fanciulli e presero piede anche nell'Opera dei Pupi. così il mafioso veniva considerato dalla popolazione con rispetto. Nel 1924 Mussolini invia in Sicilia il prefetto Cesare Mori con il compito di debellare la mafia; egli non ci riusci ma ne diminuì l'attività ma dopo la Seconda Guerra Mondiale, la mafia torna ad essere più attiva di prima. dalla metà degli anni cinquanta, il paese si avvia verso un rapido sviluppo economico e la mafia allarga i suoi orizzonti grazie ai contatti con l'America. negli anni settanta la mafia prospera con il traffico di droga, estorsioni e sequestri di persona. nel 1982 viene mandato a Palermo il Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa per coordinare la lotta alla mafia ma viene assassinato assieme alla moglie. dopo quest'avvenimento venne approvata la legge La Torre.a Palermo viene formato un pool di magistrati guidati da Antonio Caponnetto, di cui facevano parte anche Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. il muro dell'omertà frana perchè la guerra fra le bande mafiose inizia a produrre pentiti. il pool antimafia inizia cosi a dare buoni frutti portando all'arresto 465 mafiosi nel maxiprocesso del 1986. vengono assassinati giudici, magistrati, forza dell'ordine e imprenditori. viene istituito un fondo antiracket per le vittime del pizzo, un compenso estorto con minacce delle organizzazioni mafiose. nel maggio 1992 vengono assassinati il giudice Giovanni Falcone, la moglie e la scorta, e a luglio dello stesso anno Paolo Borsellino e i cinque agenti della scorta.

Registrati via email